Final 8, come ci arriva Milano

Milano si presenta in queste Final8 con il ruolo di grande favorita

0 0
Read Time:2 Minute, 58 Second

Milano, come prima classificata ed ospitante di queste Final 8, è senza dubbio la grande favorita della competizione.

Le ultime due sconfitte consecutive, contro Trieste in campionato ed Asvel in Eurolega, hanno mostrato segnali di un lieve appannamento normale per una squadra reduce da dodici partite in un mese.

Il riposo forzato nell’ultima giornata, a causa del ritiro della Virtus Roma, permetterà alla squadra milanese di arrivare all’esordio nei quarti contro Reggio Emilia dopo sei giorni di stop, un lusso che a queste latitudini è più unico che raro.

MILANO: FORMA ED INFORTUNI IN VISTA DELLA COPPA ITALIA

L’Olimpia Milano dovrà fare a meno, anche nel week end dedicato alla Coppa Italia, di due pedine estremamente importanti come Brooks e Micov.

Il primo è ancora alle prese con la lesione al bicipite femorale occorsa nella trasferta del 19 gennaio a Cremona, gara che curiosamente ha determinato l’avversario di Milano nei quarti di finale.

Micov si è nuovamente fermato nella gara con Trieste per un problema alla caviglia dopo aver già saltato diverse gare ad inizio stagione per una distorsione al gomito oltre al periodo di stop dovuto alla positività al Covid 19.

L’atleta serbo verrà rivalutato in questi giorni ma è estremamente improbabile immaginarlo in campo al contrario di Sergio Rodriguez che rientrerà dopo l’assenza in Eurolega dovuta a motivazioni personali.

L’assenza di Brooks sarà compensata dall’esordio del neo acquisto, ex Biella, Jakub Wojciechowski polacco di nascita ma di formazione cestistica italiana.

Una addizione che permette all’Olimpia di avere sei giocatori “senior” tra gli indigeni.

La sosta di domenica in campionato, per una squadra che aveva mostrato segni di stanchezza, è stata sicuramente importante per provare a recuperare brillantezza.

MILANO E I SUOI PROTAGONISTI

Milano ha ampiamente dimostrato in questa stagione di essere stata costruita per cercare di vincere tutto quanto in Italia e provare la qualificazione ai play-off di Eurolega.

Una squadra composta da giocatori di grandi esperienza come Rodriguez, Hines e Datome, abituati a manifestazioni di questo tipo.

L’azzurro ha già dimostrato nella finale di Supercoppa, con 17 punti, quanto possa essere determinante quando conta.

E che dire di Delaney, Leday e Punter? Il primo è stato Mvp nel primo trofeo vinto in stagione da Milano mentre il secondo con 16.3 e 7.2 rimbalzi di media è tra i giocatori più determinati in questa stagione di LBA. Punter ha dimostrato nelle ultime gare di Eurolega di essere ormai un “go to guy”.

Shavon Shields non ha ancora nella sua bacheca una coppa nazionale e l’occasione si presenta assai ghiotta per colmare questa lacuna.

Curioso sarà vedere l’impatto degli altri italiani.

Uno di questi, Andrea Cinciarini, nella semifinale contro la sua ex Reggio Emilia del 2017 si rivelò decisivo con un canestro pesante nel finale, realizzazione celebrata da una esultanza che è ancora ben ricordata sia in casa Olimpia che Pallacanestro Reggiana.

LA SFIDA DEI QUARTI DI FINALE

Milano affronterà nei quarti di finale l’UnaHotels Reggio Emilia, squadra già battuta due volte in campionato, l’ultima delle quali, il 17 gennaio 2021 per 102-73 nella cornice del Forum di Assago.

L’Olimpia parte nettamente favorita, non soltanto alla luce dei due precedenti stagionali, ma anche per il record che i lombardi hanno in questa stagione nei confini nazionali.

Uno score che tra Supercoppa Italiana e campionato recita 23 vittorie e 2 sconfitte, peraltro entrambe tra le mura amiche contro Brindisi e Trieste.

L’ultima volta che l’Armani Exchange ha incontrato gli emiliani in una Final 8 è stato il 2017, anno dell’ultimo successo del team di Messina in questa competizione.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

4 thoughts on “Final 8, come ci arriva Milano

Next Post

Copa del Rey 2021, Ponsarnau: Real favorito, ma possiamo battere chiunque

Dopo la conferenza stampa della vigilia di Pablo Laso, si è messo a disposizione della stampa anche Jaume Ponsarnau. L’allenatore di Valencia si è soffermato naturalmente sulla forza del Real Madrid, senza disconoscere le potenzialità indubbiamente alte della sua squadra. Al suo fianco un Sam Van Rossom pungente. Soprattutto quando […]
le parole dei coach | Eurodevotion

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: