Reggio Emilia: la strada verso le Final8

Reggio Emilia ultima qualificata di queste Final8 di coppa Italia, ha staccato il pass grazie alla sconfitta di Cremona nel recupero contro Milano.

2 0
Read Time:3 Minute, 55 Second

Reggio Emilia ultima qualificata di queste Final8 di coppa Italia, ha staccato il pass grazie alla sconfitta di Cremona nel recupero contro Milano.

Reggio si è presentata ai blocchi di partenza con dei buonissimi talenti giovani a cui si sono aggiunti due innesti nel giro di poco che hanno portato esperienza, come Dominique Sutton e Petteri Koponen. Ad oggi vantano un bel mix di talento e maturità, aspetto fondamentale perchè durante il girone d’andata hanno lasciato qualche punto di troppo per strada. Ricordo un’intervista di inizio anno dove Filippo Baldi Rossi sottolineò in maniera incessante questa peculiarità, infatti disse: “mi sono trovato in un contesto in cui sono uno dei più vecchi e per me è una cosa nuova visto che l’anno scorso ero io che cercavo di cogliere qualsiasi aspetto pur di migliorare”.

Reggio Emilia: forma ed infortuni in vista quarti di finale di coppa Italia

Nell’ultima partita giocata, a referto nei reggiani mancavano il centro di ruolo e l’ala grande, vale a dire: Frank Elegar e Justin Johnson. Il primo è stato tenuto a riposo dopo la distorsione alla caviglia rimediata nella partita contro Trento, il secondo ha subito una lesione di terzo grado al flessore della gamba destra. Fortunatamente per il team biancorosso Elegar, dopo aver fatto gli accertamenti del caso, non si è notata alcuna frattura o lesione ed entrambi i giocatori americani verranno valutati durante questa settimana per capire se potranno partire con la squadra.

Reggio Emilia arriva alle final 8 dopo un vero e proprio tour de force. Nelle ultime settimane la squadra reggiana si è trovata a sfidare Milano, Trento e successivamente è volata in Olanda per affrontare 3 partite in 5 giorni per i gironi della Fiba Europe Cup.

Tornata in Italia, 3 giorni dopo la bolla olandese, è volata a Brindisi dove andava di scena nel posticipo di LBA, infine li hanno visti protagonisti nell’ultima partita pre final8 contro la corazzata Virtus Bologna.

Insomma nelle ultime 10 giornate di campionato Reggio Emilia ha incassato 7 sconfitte e sole 3 vittorie, non un bottino da sogno per la truppa di Antimo Martino che arriva alle F8 con qualche certezza da ritrovare.

Reggio Emilia e i suoi protagonisti

Reggio Emilia ha la fortuna di vantare tanti protagonisti nel suo scacchiere, partendo da un assetto ben collaudato di play-pivot, passando da ali in grado di fare molto bene alla causa.

Taylor, il suo folletto, è sicuramente il giocatore con più produzione offensiva della squadra biancorossa per assist, leadership e punti portati alla causa. Insieme a lui non si può non notare l’ala Bostic, da lui passano molti palloni soprattutto nei momenti di maggiore difficoltà.

Questa Reggio però è anche a trazione italiana con Leonardo Candi, Filippo Baldi Rossi e Momo Diouf, due di questi tre giocatori sono giovani e di prospettiva, soprattutto quest’ultimo, classe 2001 e fondamentale in questo avvio di campionato.

Il tutto coadiuvato da un allenatore molto preparato e fra i più competenti in questo campionato, Antimo Martino, la vera anima di questa squadra. L’allenatore biancorosso è stato capace di trasmettere alla sua formazione tanta determinazione e carattere soprattutto nella metà campo difensiva. Se Reggio Emilia è riuscita a conquistare un posto in queste Final8 molto del merito va all’allenatore molisano, che riesce sempre a dare un anima alle proprie squadre trasformandole in squadre battagliere fino al suono della sirena finale.

Reggio Emilia: sfida proibitiva?

Reggio Emilia ai quarti di finale delle Final8 incrocerà la corazzata Milano, non una partita facile per i reggiani, ma non lo sarebbe per nessuno visto che i meneghini hanno perso solo 2 partite in campionato e vengono da un gennaio praticamente perfetto fra regular season ed eurolega.

I due precedenti fra le due squadre vedono un dominio netto da parte dei milanesi, il primo incrocio recita un +16, mentre il secondo vede i meneghini stravincere di ben 29 punti.

Attenzione però perché a maggior ragione di quanto ho detto in precedenza, credo che sarà comunque un’avversaria da non prendere sotto gamba anche per una corazzata come Milano e sono sicuro che Martino possa preparare la partita in modo tale da mettere qualche granellino fra gli ingranaggi milanesi.

Reggio dovrà sperare di recuperare a pieno Elegar e di ricevere qualche minuto da Johnson così da contrastare un po’ la fisicità dell’Olimpia sotto canestro, inoltre i reggiani devono auspicarsi che gli ultimi due acquisti crescano di condizione, entrambi ancora lontani parenti dei giocatori che conosciamo.

Si spera di vedere una partita molto equilibrata così da favorire lo spettacolo e una vetrina come le final8 che si apprestano ad essere fra le più interessanti rispetto alle edizioni precedenti.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

3 thoughts on “Reggio Emilia: la strada verso le Final8

Next Post

Copa del Rey 2021, nuova sfida a distanza Real-Barca?

Le magnifiche otto della Copa del Rey 2021 attraverso numeri e cammino di avvicinamento
Real-Barcellona | Eurodevotion

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: