Parola ai coach, Messina e Laso analizzano i match a caldo

Giorgio Mastrogiacomo

Tutte le parole del round 24

0 0
Read Time:3 Minute, 20 Second

Come dopo ogni giornata torna ‘Parola ai Coach‘, la rubrica dedicata alle interviste post partita di tutti i coach. Oltre ai vari complimenti alle squadre vincitrici (immancabili), Messina e Laso hanno analizzato la partita a caldo, parlando subito di cosa non è andato nelle rispettive squadre. Ecco tutto quello che si è detto dopo il round 24.

parola ai coach
Ettore Messina durate un time out in Asvel – Olimpia Milano

Fenerbahce – Zenit San Pietroburgo 92-84, parola ai coach

Kokoskov (Fennerbahce): “Lo Zenit è un ottima squadra che gioca con fiducia. Nei momenti chiave della partita non siamo rimasti lucidi per chiudere il match e anche in difesa non abbiamo dato il massimo. Nonostante ciò sono contento dei miei ragazzi e del lavoro che stanno facendo. L’importante è fare un punto in più rispetto ai nostri avversari.”

Pascual (Zenit San Pietroburgo): “Complimenti al Fenerbahce. Abbiamo giocato una partita solida, cercando di fare meglio possibile sia in attacco che in difesa. Abbiamo anche cercato di controllare il match, ma il Fenerbahce è una squadra in ottima forma e che gioca con fiducia. Stiamo aspettando di aver la squadra al completo per tornare a giocare come sappiamo.”

Olympicos – Panathinaikos 77-88, parola ai coach

Bartzokas (Olympiacos): “Siamo molto delusi dalla prestazione di questa sera. Chiunque si aspettava di meglio da noi, ma siamo entrati in campo troppo morbidi, concedendo tanto ai nostri avversari. L’unica cosa che dobbiamo fare è lavorare sodo e cambiare approccio.”

Kattash (Panathinaikos): “Ovviamente vincere un derby ha un sapore diverso. Abbiamo indirizzato la partita come volevamo, rallentando il ritmo e tenendo alta la difesa. Nonostante l’assenza di Nedovic, abbiamo saputo costruire un ottimo gioco e sono molto contento dei miei ragazzi per questo. Le guardie sono riuscite a coprire questa assenza pesante in maniera ottimale.”

Bayern Monaco – Alba Berlino 101-95, parola ai coach

Trinchieri (Bayern Monaco): “Ci sono dei momenti che possono darti una spinta in più o ucciderti definitivamente. Per trentacinque minuti i nostri avversari hanno giocato meglio di noi, ma nel finale e nell’overtime ci siamo riorganizzati giocando come sappiamo fare. Le rotazioni più corte oggi ci hanno aiutato molto.”

Garcia Reneses (Alba Berlino): “Complimenti al Bayern Monaco per l’intensità messa in campo nel secondo tempo. Per noi è stato bello giocarcela, anche se sarebbe stato meglio vincere la partita. Nel finale abbiamo commesso qualche errore di troppo, cose che ci serviranno per migliorare.”

Asvel Villeurbanne – Olimpia Milano 78-69, parola ai coach

Parker (Asvel Villeurbanne): “Nel secondo tempo abbiamo siamo scesi in campo con un atteggiamento diverso e più propositivo. Abbiamo perso solo quattro palloni, cosa che ha fatto la differenza per vincere la partita. In Eurolega ci sono grandissimi giocatori e vincere queste partite ci fa molto bene.”

parola ai coach
Coach Parker nel successo del suo Asvel sull’Olimpia Milano

Messina (Olimpia Milano): “Voglio fare le mie congratulazione a coach Parker e ai suoi giocatori. Hanno giocato quaranta minuti di grande intensità, cosa che gli hanno permesso di tornare in partita nell’ultimo quarto. Per quanto riguarda i miei ragazzi hanno giocato molto bene per tre quarti, anche se non è stato facile attaccare la loro difesa aggressiva. Nel quarto quarto è salita la stanchezza che ci ha penalizzato, così come la difesa in post-up per tutta la partita. Dobbiamo recuperare forze e giocatori per prepararci al prossimo turno.”

Real Madrid – Baskonia 64-84, parola ai coach

Laso (Real Madrid): “Voglio congratularmi con il Baskonia, sono stati superiori a noi sotto molti aspetti. Ci sono mancati ritmo, energia e arrivavamo troppo spesso in ritardo. Non abbiamo saputo dare un continuo tra difesa e attacco. Il Baskonia ha giocato meglio di noi, meritando di vincere.”

Ivanovic (Baskonia): “Se giochi molto bene in difesa lo fai anche in attacco di conseguenza, questa è la chiave della partita. Nel secondo tempo abbiamo mantenuto un ottima intensità difensiva, concentrandoci poi su quella offensiva. Se difende bene puoi anche sbagliare qualche tiro in più.”

Foto: Twitter @olimpiamilano @ldlcasvel

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Top 16 Eurocup: il punto dopo il Round 4! (Gruppi G-H)

Top 16 Eurocup, Round 4: Altra giornata e altri risultati, ma soprattutto primi verdetti che iniziano ad arrivare. Il punto dei gironi G ed H.
Top 16 Eurocup

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: