Bayern-Alba (round 24): I bavaresi si salvano e vincono all’overtime

Lorenzo Lubrano 2
0 0
Read Time:3 Minute, 42 Second

Bayern-Alba è stata una sfida nella quale è successo davvero di tutto. Infatti, la compagine ospite dopo essere rimasta in vantaggio per tutta la partita, si è fatta beffare nei secondi finali con due triple realizzate da Vladimir Lucic e Wade Baldwin, che hanno permesso ai padroni di casa impattare sull’87 pari, portando così il match all’overtime. Oltre a tutto questo va ricordato che l’Alba Berlino ha avuto la chance per conquistare il successo nei 40′, ma il semigancio di Luke Sikma non è andato a buon fine.

Nel supplementare il Bayern ha avuto più lucidità ed ha ottenuto la 15esima vittoria in Eurolega, la terza consecutiva dopo quelle conquistate in Russia contro Khimki e CSKA Mosca.

Invece, per l’Alba si tratta della terza sconfitta in fila dopo quelle subite contro il CSKA Mosca ed il Real Madrid.

101-95 il punteggio finale di Bayern-Alba che analizziamo come sempre attraverso i soliti 5 punti di Eurodevotion.

Bayern-Alba I Eurodevotion
Maodo Lo, l’ex di giornata

Un Bayern irriconoscibile nel primo quarto

Troppo brutto per essere vero. E’ questo quello che probabilmente ha pensato coach Andrea Trinchieri nei primi 10′ di gara. Nella prima frazione di gioco si è visto un Bayern in grande confusione sia in attacco che in difesa. Infatti, dopo i primi 10′ il punteggio dell’Audi Dome Arena recitava 10-26 in favore dell’Alba Berlino. L’aspetto che ha colpito di più è stato l’approccio soft di un Bayern che forse non si aspettava un inizio così convincente da parte dei propri avversari.

Bayern-Alba: Jalen Reynold vs Ben Lammers

E’ stata una bella sfida quella tra i due centri americani. Per entrambi si tratta del loro career-high nella Turkish Airlines EuroLeague.

L’ex pivot di Reggio Emilia è colui che dà la sveglia ai suoi e dimostra ancora una volta di essere un giocatore completamente diverso rispetto a quello visto in Italia. 24 punti (10/15 da 2, 4/4 dalla lunetta) e 30 di valutazione. Il classe 1992 si è reso protagonista con un paio di schiacciate che hanno fatto sicuramente saltare sul divano tutti i tifosi del Bayern Monaco.

Invece, il centro dei berlinesi chiude la sua partita con 20 punti (10/13) e 21 di valutazione. In difesa soffre l’atletismo dello stesso Reynolds, ma in attacco riesce si fa valere con personalità.

Simone Fontecchio

Tra i protagonisti di Bayern-Alba c’è anche Simone Fontecchio. L’ex giocatore di Virtus Bologna, Olimpia Milano, Vanoli Cremona e Reggio Emilia, stabilisce un nuovo record personale nella massima manifestazione europea.

I suoi 21 punti (4/4 2, 4/7 da 3, 1/1 TL) e 26 di valutazione non sono sufficienti a regalare la vittoria alla sua squadra. Non è la prima volta che il giocatore abruzzese fornisce una prestazione di questo genere. Il prossimo step da raggiungere è quello di essere più costante, ma l’Alba Berlino sembra essere il contesto giusto dover poter raggiungere questo obiettivo.

Bayern-Alba I Eurodevotion
Simone Fontecchio – Uno dei protagonisti di Bayern-Alba

La prima volta all’ Audi Dome Arena in Eurolega

Prima del match di ieri sera, queste due squadre si sono affrontate in Eurolega in sole due occasioni. Nei due precedenti, il Bayern Monaco ha sempre conquistato la vittoria, ma in entrambe le volte lo ha fatto alla Mercedes Benz Arena di Berlino.

Bayern-Alba si è giocata quindi per la prima volta a Monaco di Baviera, ma l’esito finale è stato lo stesso dei primi due confronti.

Lo scorso anno, i bavaresi vinsero 76-77 dopo un tempo supplementare con Vladimir Lucic autore di 19 punti, mentre nella gara d’andata gli uomini di coach Andrea Trinchieri si imposero con il punteggio di 72-90

Crederci sempre

Nel corso degli anni, la pallacanestro ci ha sempre insegnato che tutto può accadere e che improvvisamente l’inerzia di una partita si può ribaltare da un momento all’altro. A volte non basta neanche condurre per 40′, perchè tutto può cambiare. Ed è proprio quello che è accaduto in Bayern-Alba. I padroni di casa dopo essere stati addirittura sotto di sedici lunghezze, sono stati in grado di non mollare e di crederci fino alla fine, anche quando la partita sembrava essere finita. Non è la prima volta che il Bayern vince in rimonta e questo è sintomo di una squadra che ha anche nei momenti di difficoltà rimane unita e compatta. E’ proprio questo il vero punto di forza dei bavaresi.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

2 thoughts on “Bayern-Alba (round 24): I bavaresi si salvano e vincono all’overtime

  1. […] «La continuità dello Zenit mi ha impressionato. Hanno speso molto per giocatori molto esperti, ma il lavoro di Pascual è stato eccellente perchè ha costruito una squadra che gioca con chiunque ad alto livello sia in casa che fuori. Poi il giovane Coach austriaco dello Zalgiris, Martin Schiller, sta facendo proprio bene, come Andrea (Trinchieri) che ha costruito un sistema difensivo eccellente: ha una squadra che non molla mai e sa trovare mille modi per vincere le partite». […]

Next Post

Parola ai coach, Messina e Laso analizzano i match a caldo

Tutte le parole del round 24

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: