Eurodevotion Weekly | Qualcuno ha già perso il treno Playoff?

0 0
Read Time:2 Minute, 15 Second

Eurodevotion Weekly, i nostri 10 flash sulla settimana di Eurolega.

  • Nel basket del 2021 si può giocare senza una guardia che crei vantaggi diretti dal “pick and roll”? La risposta arriva dal Cska?
  • 8 di fila ed oggi la miglior pallacanestro offensiva di tutta la lega, senza disdegnare di difendere a buon livello. Il Fenerbahçe va e quel 13/10 attuale fa pensare alla vera mina vagante in caso di accesso ai Playoff. Che è più probabile che possibile.
Guduric, l’uomo della svolta Fener
  • Valencia: dopo 6 L in 7 gare è crisi nera. Tra lo psicologico ed il tecnico, nell’ordine che volete. Pare evidente la difficoltà di esserci mentalmente in due competizioni, soprattutto se l’altra è la Liga Endesa. 11/12 ed ora Cska, Real, Zenit, Efes, Maccabi e Fenerbahçe: il treno Playoff se ne va?
  • Milano oggi ha una struttura tecnica difensiva molto interessante. Con Zenit, Barça e Bayern rappresenta una delle (poche) note tecniche di un certo valore in una stagione che, equilibrio parte, regala pochino.
  • Un anno fa questa era la lega di Larkin, James, Wilbekin e Campazzo. Quest’ultimo è in NBA, Scottie sta facendo fatica, Mike sta facendo… il Mike nella versione meno “adorabile”, Shane si vede solo in rarissimi sprazzi. Anche Sloukas non è certo quello vero. Vai a capirci qualcosa…
  • Anche l’Olympiacos rischia di essere rimasto un po’ troppo indietro per la postseason. Servono 18 W, il che vuol dire un record di 7/4 nelle restanti 11 gare. Tra le quali Efes, Cska, Zenit, Fenerbahçe e Real. Non che le altre siano automatiche, poi…
  • Il Barça di Jasikevicius ha 6 sconfitte dopo 23 turni (17/6). Quello di Pesic ne aveva 6 dopo 28 turni. In Liga oggi è 16/3, mentre alla sospensione 2019/20 il record era 17/4. Poi arrivò la Copa del Rey, primo snodo di un finale annunciato. Tra 11 giorni c’è la Copa del Rey…
  • Stats… Solo 4 squadre, tra le prime 8 come rapporto assist/perse, sono in quota Playoff. La scorsa stagione, alla sospensione dopo 28 turni, erano 5.
  • L’anno scorso le prime due della classifica dopo 23 turni sommavano 9 sconfitte. Due anni fa (RS da 30 gare) erano 8. Quest’anno siamo a 13. Ok, l’equilibrio è bello, ma la qualità? 5 lettere maledette, “C-O-V-I-D”. In barba a chi in primavera ce la descriveva come “la stagione più bella di sempre”, solo perché non voleva completare quella scorsa.
  • I problemi legati a nuovi lockdown e chiusura degli spazi aerei possono determinare un’ulteriore variabile impazzita nella stagione. E proprio nel momento più caldo. L’asterico, purtroppo, c’è ed è già sottolineato. Speriamo non debba essere anche evidenziato in neretto a breve.

About Post Author

alberto marzagalia

Due certezze nella vita. La pallacanestro e gli allenatori di pallacanestro. Quelli di Eurolega su tutti.
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
100 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Eurolega: La qualità del gioco, l'Olimpia da sogno e le big che fanno fatica

Eurolega: la qualità del gioco e tutto ciò che ci gira attorno nell’appuntamento settimanale congiunto Eurodevotion / Backdoor Podcast. Milano, con la sua difesa, è una delle poche cose belle di questa stagione. Almeno sinora. Si può giocare senza una PG che crei vantaggi? Fenerbahçe: qualità offensiva straordinaria. Barça, ha […]
Eurolega

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: