Olimpia-Zenit: la sesta è quella della mentalità

I successi consecutivi di Milano diventano sei

2 0
Read Time:2 Minute, 35 Second

Olimpia Zenit incorona Milano che inanella la sesta vittoria consecutiva di questa sua Turkish Airlines Euroleague.

I biancorossi vincono per 82-76 ribaltando le sorti della gara nel secondo tempo.

Cinque come il numero di maglia di uno dei protagonisti di stasera, cinque come i classici punti di analisi di Eurodevotion.

VLADIMIR MICOV

Il giocatore serbo, rientrato domenica dopo lo stop dovuto alla positività al Covid 19, è stato l’assoluto protagonista della gara contro i russi. Il suo ultimo quarto è stato all’altezza del suo soprannome, il professore. Cattedratico nelle scelte e decisivo nell’indirizzare la gara verso Milano. 10 punti, 3 rimbalzi, 2 assist tutti nei momenti cruciali. Merito di Ettore Messina che ha puntato su di lui. Una vittoria per entrambi.

Olimpia Zenit
Euroleague.net

LA MENTALITA’ DI MILANO

L’affermazione contro i russi è figlia della crescita dal punto di vista mentale della squadra di Messina. Gli ultimi anni hanno avuto come costante i passaggi a vuoto all’interno di una singola gara, momenti che ne hanno condizionato pesantemente l’andamento. La versione 2020-21 dell’Armani Exchange è mentalmente evoluta ed il grande salto di qualità risiede nella capacità di non uscire mai dalla contesa. Un aspetto sottolineato anche dal coach in conferenza stampa dopo la gara, un elemento figlio anche di inserimenti mirati, come quelli di Hines e Datome, che hanno innalzato notevolmente il QI del roster dando un equilibrio sia in campo che probabilmente in spogliatoio.

PERDE LO ZENIT…MA SOLO NEL RISULTATO

Lo Zenit San Pietroburgo esce sconfitto dalla trasferta in terra lombarda ma l’impressione lasciata, anche oggi, è quella di essere davanti ad una grande squadra. I primi due quarti sono stati vicini alla perfezione: sono emersi i valori che contraddistinguono il team della VTB, ossia la grande applicazione difensiva, ma anche una fluidità in attacco che ha garantito percentuali importanti. Il secondo tempo di Milano, più attento nella propria metà campo, ha mandato in difficoltà i meccanismi offensivi di una squadra in cui brilla la regia, da inizio stagione, di Kevin Pangos.

GUDAITIS E PUNTER, IL PASSATO E IL PRESENTE DI MILANO UNITI DALLE PERPLESSITA’ AL LORO ARRIVO

Cosa accumuna questi due giocatori? L’arrivo in maglia biancorossa decisamente in sordina. Arturas sbarcò a Milano a pochi giorni dalla Supercoppa di Forlì sostanzialmente come polizza per le condizioni precarie di salute di Young. Punter ha firmato invece nella estate scorsa deludendo le aspettative di un pubblico che avrebbe gradito un nome più altisonante. Due giocatori veri che hanno dimostrato le loro qualità anche nella notte del Forum di Assago. L’ex centro ha collezionato 8 punti e 5 rimbalzi in 33 minuti di impiego, Punter 14 punti risultando il “go to guy” nelle battute finali. KP, iniziali di key player.

Olimpia Zenit
Euroleague.net

CALENDARIO E PROSPETTIVE

Sei vittorie consecutive, un calendario che nelle prossime quattro gare vedrà l’Armani Exchange giocare in trasferta solo contro l’Asvel prima di tre partite interne contro Maccabi, Khimki e Fenerbahce. Un poker di avversarie alla portata per provare l’assalto ai dieci successi in serie. Un obiettivo che garantirebbe a questo gruppo anche la lode. Sognare, dopo serate come queste, è più facile.

Happy
Happy
75 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
25 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

4 thoughts on “Olimpia-Zenit: la sesta è quella della mentalità

Next Post

Olympiacos - Barcellona, 6 secondi di fuoco

Il Barcellona si complica la vita, rischiando di perdere la partita nel finale , riuscendo, però, a potare a casa i due punti
Olympiacos - Barcellona | Eurodevotion

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: