Virtus Bologna – Union Olimpia, round 1 Top16 Eurocup: la Virtus vince e convince

Balbo
0 0
Read Time:3 Minute, 36 Second

Virtus Bologna – Union Olimpia, alla Segafredo Arena, nel round 1 delle top16 di Eurocup, va in scena la partita tra la prima del girone C contro la seconda del girone D; il match clou del girone.

La Virtus, dopo un primo quarto di sofferenza, gira la partita grazie a Marco Belinelli ( MVP all’esordio in Eurocup con 25 punti) ed un eccellente Kyle Weems. L’Union Olimpia nel secondo tempo cerca di restare in partita, ma, nonostante la prestazione monstre di Blazic, il risultato finale non sembra mai in discussione. La top16 inizia bene per la Virtus Bologna che vince 90-76 contro una coriacea Union Olimpia.

Analizziamo la partita nei consueti 5 punti dì Eurodevotion

VIRTUS BOLOGNA: LA VERSIONE CASALINGA IN EUROCUP

Finora la Virtus Bologna tra le mura amiche, in Eurocup, è
un’autentica macchina da guerra; in 6 partite 6 vittorie schiaccianti, segnando la bellezza di 89 punti di media a sera (senza Belinelli ). Una squadra con un’espressione vorace e famelica, nemmeno una lontana parente della Virtus casalinga del campionato in versione ciabatte e pigiama.
L’ultima sconfitta – molto rocambolesca – interna in Eurocup, risale al 5 febbraio 2020; contro il Partizan di Walden e Trinchieri.

MARCO BELINELLI

L’inizio della Virtus è complicato; l’Union Olimpia con la sua organizzazione ed una difesa fisica fino al limite del regolare riesce ad imbrigliare il gioco Virtussino: fioccano le palle perse e gli errori al tiro. Dopo 8’ la Virtus è sotto nel punteggio 8-16; a quel punto Djordjevic si gioca la carta Marco Belinelli: il talento di San Giovanni in Persiceto tocca il primo pallone e segna 2 punti da 5 metri, torna in difesa, recupera palla; è solo l’inizio della giostra: un doppio 2+1 in equilibrio precario, 2 triple e 4 rimbalzi per riaccomodarsi in panchina a 2’dal termine del secondo quarto sul 36-26, dopo aver gestito un parziale di 28-10. Oggi ha intuizioni e lampi folgoranti; l’ardente sfrenatezza del genio nella sua massima espressione. Ladies and gentlemen, è arrivato Marco Belinelli.

Marco Belinelli, Eurocup| Eurodevotion

REATTIVITÀ

Nel secondo quarto la Virtus alza il ritmo. Dopo aver sofferto le scorribande di un imprendibile Perry (22 punti 2/3 da 3), i bianconeri complice la vena ritrovata nel tiro da fuori – dopo uno 0/8 iniziale – acquistano fiducia e riescono a chiudere la porta in fase difensiva con una ritrovata reattività. Hunter (22+9) è ovunque; per terra, in aria: un motore umano a propulsione, una fucina di incontenibile energia, oggi evidenzia il suo selvaggio inesauribile entusiasmo per il rimbalzo. Belinelli e Weems (13 punti) guidano il parziale, gli sloveni restano attaccati alla partita grazie alla vena di Blazic; ma i bianconeri giocano con una reattività pazzesca che crea un divario. Il parziale del secondo quarto dirà 35-16 a favore della Virtus.

TIRI DA 3 E ASSIST

I bianconeri, eccitati come bambini che vanno al circo per la prima volta, continuano a bombardare da tre punti. Adams e Teodosic (8 assist) iniziano un duello a distanza con Blazic, ex Barcellona, volto lungo e aristocratico, zigomi alti e classe cristallina: per lui 24 punti decorati dal 4/4 da 3. Nonostante la prestazione del biondino l’Union Olimpia di Lubiana non regge l’urto delle V nere. La palla adesso gira con estrema facilità e fioccano gli assist (21 totali). Nell’ultimo quarto si gioca soltanto per stabilire la differenza punti; il finale dice 90-76 per la Virtus Segafredo Bologna

L’ALTRA PARTITA DEL GIRONE: BUDUĆNOST-BOURG 108-80

Ieri sera si è giocato lo scontro tra le due squadre che completano il girone. Il Budućnost si è sbarazzato senza troppi problemi del Bourg en Bresse. Migliore in campo il solito Nikola Ivanovic (17 punti, 2/4 da 3 e 7 assist) coadiuvato da Amedeo Della Valle; ottimo esordio in Eurocup per l’ex Reggio Emilia e Milano, con 15 punti, 3/4 da 3 in 20’. Per i francesi ( senza Omic) 17 punti di un Andjusic molto impreciso al tiro (5/14).
I montenegrini si confermano una squadra molto solida – probabilmente la più ostica della quarta fascia – resa più frizzante dall’inserimento di Della Valle.

https://www.eurocupbasketball.com/eurocup/games/results/showgame?gamecode=125&seasoncode=U2020

Prossimo turno:

20/01/21 18:45 Bourg en Bresse – Virtus Segafredo Bologna

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleppy
Sleppy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Il Cska è approccio, lo Zalgiris dopo tanti sorrisi sbaglia tutto

E allora Cska-Zalgiris, lo scontro tra le “scuole” del basket ex sovietico diventa appuntamento fisso di EuroLeague, e ci regala un successo moscovita
Cska

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: