Olimpia-Valencia: Milano ribalta i “Taronja” grazie a Datome nel 19 round di Eurolega

Matteo Carniglia 2

Milano vince lo scontro diretto, in chiave play-off, contro Valencia. Career high per Datome

0 0
Read Time:2 Minute, 44 Second

Milano ribalta i “Taronja” nel 19 round di Eurolega interrompendo la striscia negativa casalinga grazie ad un superbo Gigi Datome autore di 27 punti, suo personale career high in Turkish Airlines Euroleague.

Il risultato finale di 95-80 garantisce alla squadra italiana il vantaggio nello scontro diretto contro gli spagnoli.

Utilizzando la classica struttura di analisi di Eurodevotion, in cinque punti, andiamo a rivivere la notte del Mediolanum Forum.

TANTE PALLE PERSE MA…

Olimpia Milano e Valencia si sono distinte, in positivo, in questa prima parte di Eurolega nella speciale voce statistica delle palle perse.

EUROLEAGUE.NET


Il quarto iniziale della partita di questa sera è stato in controtendenza rispetto alle abitudini a causa delle cinque palle perse per entrambe le formazioni, un dato non attribuibile alla difesa ma al contrario a demeriti offensivi.

I primi tre possessi di Valencia sono stati in tal senso molto significativi, nessun tiro e tre palloni letteralmente buttati.

33 PUNTI NEL SECONDO QUARTO MA IL BREAK E’ DIFENSIVO

Milano gioca un secondo quarto dal punto di vista offensivo letteralmente sontuoso: 33 punti, 6/8 da due, 6/7 da tre, percentuali che hanno contraddistinto alcuni momenti della stagione milanese sia in Italia che in Europa.

Il break, nonostante questi numeri in attacco, è stato prevalentemente difensivo.

L’intensità, l’atteggiamento mostrato dai ragazzi di Messina, sia nei momenti in cui sono stati schierati a uomo che a zona, ha mandato fuori fase l’attacco ospite e permesso di costruire tiri in transizione favorendo il parziale di 33-16 che ha pesantemente condizionato il prosieguo della partita.

GIGI DATOME

Mancano Micov e Shields? Nessun problema, ci pensa Gigi Datome. Il capitano della nazionale azzurra sfodera una eccellente partita dimostrandosi un giocatore di livello assoluto.

Una grande differenza tra questa versione Olimpia e quelle precedenti è la presenza nel roster di giocatori come Hines, Rodriguez e l’ex Fenerbahce che conoscono bene il significato della parola vittoria.

L’intelligenza cestistica, l’equilibrio garantito da fuoriclasse di questo tipo fa la differenza, soprattutto in gare dal peso specifico come quelle di stasera.

LO ZAINETTO DI LEDAY

Gli amici di realolimpiamilano ci hanno fatto conoscere quest’anno lo zainetto di Leday.

Cosa troviamo dopo la gara di questa sera in questo magico “sacco”?

Il ritorno alla vittoria dei biancorossi in casa in Eurolega dopo tre sconfitte consecutive, lo scontro diretto contro Valencia ribaltato (Milano cadde all’andata di cinque punti), l’ennesima buona gara di Leday e Punter, due americani arrivati in estate che hanno ormai scacciato tutti i dubbi che li accompagnavano, Roll e Moraschini emblema di gregari su cui l’Armani Exchange può finalmente contare.

Elementi che avvicinano sempre di più gli uomini di Messina all’obiettivo play-off.

LE PAROLE DEI PROTAGONISTI DELL’OLIMPIA

Abbiamo avuto problemi con i falli nel quarto periodo ma quando si sono avvicinati a nove punti siamo rimasti concentrati su entrambi i lati del campo, costruito buoni tiri e difeso bene. Sono molto contento perchè siamo anche riusciti a ribaltare la differenza canestri

Ettore Messina

Sono una buona squadra, era evidente che non potessimo avere un divario così ampio per tutta la gara. Siamo stati bravi, quando stavano per rientrare, a mantenere la calma continuando a fare il nostro gioco.

Gigi Datome

Happy
Happy
100 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

2 thoughts on “Olimpia-Valencia: Milano ribalta i “Taronja” grazie a Datome nel 19 round di Eurolega

Next Post

Maccabi-Olympiacos tra occasioni perse e Sloukas trascinante

Maccabi-Olympiacos regala altri spunti per una stagione troppo bella nonostante l'assenza di pubblico. Altra sconfitta sulla sirena per gli uomini di Sfairopoulos, vittime di un'altra sontuosa partita targata Kostas Sloukas.
Maccabi-Olympiacos regala altri spunti per una stagione troppo bella nonostante l'assenza di pubblico. Altra sconfitta sulla sirena per gli uomini di Sfairopoulos, vittime di un'altra sontuosa partita targata Kostas Sloukas.

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: