Sondaggio tra i GM di Eurolega, la scelta del miglior Coach fa discutere molto

alberto marzagalia
0 0
Read Time:2 Minute, 31 Second

Sondaggio di metà stagione tra i GM di Eurolega: molti risposte condivisibili, altre, tra cui la questione allenatore soprattutto, lasciano oggi più di un dubbio.

Le domande? Le squadre da Final 4, quella più divertente, l’avversaria più ostica, il miglior allenatore, la squadra sorpresa, il candidato MVP, il protagonista più sorprendente, l’atleta più “clutch”, il miglior difensore, il leader, il miglior passatore, il giocatore più spettacolare, il tiratore puro, la stella nascente ed il giocatore che vorreste firmare.

Dominio di Mike James, anche se la cosa divertente è che venga ritenuto il più “clutch”, l’MVP, il più spettacolare, addirittura considerato come secondo miglior tiratore puro (?) e poi però non compaia tra quello che si vorrebbero mettere sotto contratto. Sulla scelta dell’allenatore, poi, ci sarebbe da discutere ampiamente visto quanto accaduto sinora. Jasikevicius è un potenziale fenomeno del pino, ma oggi non si possono non considerare i Coach di Bayern, Zalgiris e Zenit davanti a tutti.

Ma vediamo il dettaglio.

Chi va alle Final 4? Plebiscito per le due favoritissime Cska e Barça, Real sempre solidamente considerato, fiducia ad un Efes zoppicante. Nessuna sorpresa? Valencia, Milano e Zenit hanno forse da dire a riguardo, così come il Maccabi lavora alla rimonta.

La squadra più divertente? Alba, Barcellona e Valencia alla pari. Mah, dove lasciamo Zalgiris e Cska? Poi andrebbe chiarito il concetto di divertente…

L’avversaria più ostica? Ancora gli uomini di Jasi. Siamo abbastanza d’accordo, ma il Bayern siamo certi che non sia al top, almeno oggi?

Miglior Coach? Mamma mia, Jasi è un grande, nessun dubbio, Itoudis è ormai uno dei migliori di sempre, ma come si fa a preferirli oggi ai vari Schiller, Trinchieri e Pascual dopo questo spicchio di stagione? Senza dimenticare il lavoro che sta facendo Laso in un Real con mille problemi.

Squadra sorpresa? Ok il Bayern, ma lo Zalgiris non può essere così lontano.

MVP? Nessun dubbio finora su Mike James, con citazioni per Tavares e Milutinov, oggi per noi davanti a Mirotic.

Il giocatore più sorprendente? Ok Loyd, bene Fall, ma Shields ad alto livello conta di più. Non fare il nome di Polonara è semplicemente inconcepibile.

Giocatore “clutch”? Nessuno ha vinto più gare nei momenti decisivi. Era così già lo scorso anno. Ora però è tempo di titoli per suggellare il tutto.

Il leader? Voto difficile, che ci può stare. Magari non in questo inizio di stagione. Leadership, con risultati, è quella di Kyle Hines, ad esempio.

Chi la passa meglio? Voto in fiducia. Calathes la passa e la passerà sempre da Dio, ma forse qualcuno sta facendo meglio sinora.

Il difensore più temibile? Ovviamente Tavares, ma non dimenticheremmo mai Kurbanov, in un altro settore del campo e per la possibilità di difendere su più ruoli. Attenzione alla crescita di Shavon Shields.

L’atleta più spettacolare? Decisamente MJ, nell’attesa del vero Larkin.

Il tiratore puro? Kuric molto bene, ma James non è un tiratore puro. Dov’è Jaycee Carroll?

La stella nascente? Sì, sicuramente Jokubaitis.

Il giocatore che vorreste mettere sotto contratto? Sono tre big, chi non li vorrebbe?

About Post Author

alberto marzagalia

Due certezze nella vita. La pallacanestro e gli allenatori di pallacanestro. Quelli di Eurolega su tutti.
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
100 %
Sleppy
Sleppy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Alba Berlino-Baskonia e quello spettacolo chiamato basket

Il primo dei due recuperi della quinta giornata di Regular Season regala una partita meravigliosa. Ecco quanto successo alla Mercedes-Benz Arena.
Alba Berlino-Baskonia e quello spettacolo chiamato basket

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: