Meo Sacchetti: In Nazionale stiamo creando giocatori di personalità ed il gruppo risponde molto bene

alberto marzagalia
0 0
Read Time:2 Minute, 36 Second

Meo Sacchetti, Coach della Nazionale azzurra, ha aperto la nostra diretta del 26 dicembre sulle frequenze di Radioblablanetwork.

Di seguito le sue dichiarazioni ed il link per l’ascolto integrale del suo intervento.

Sulla Nazionale e le difficoltà di questa stagione…

«Tutti hanno problemi, noi guardiamo alla prossima bolla, poi si penserà alla qualificazione olimpica. Non si possono fare previsioni a lunga scadenza. Gli NBA e quelli di Eurolega li seguiamo, vediamo quando finiranno in America, magari saremo costretti a tifare perchè i nostri non vadano troppo avanti…(ndr risata)».

Ascolta “Eurodevotion – Intervento Meo Sacchetti” su Spreaker.

Su Di Vincenzo ed il paragone con Bogdanovic a livello di funzionalità…

«Starei attento a questo paragone, perchè Bogdanovic lo conosco bene e ci ha fatto molto male. Noi cerchiamo chi sia funzionale al nostro sistema e sappiamo di avere problemi soprattutto tra i lunghi. ma di certo è un nome sotto osservazione».

Sugli italiani che emergono dal nostro campionato…

«Tutti vorremmo vederli giocare di più, ma se lo devono meritare. Ottime risposte da Alviti, da Gaspardo, ma non abbiamo ancora la stazza di un centro dominante, dovremo adattarci. Molto bene Tessitori in azzurro, poi cambiando ruolo Spissu ha dimostrato leadership. Stiamo creando dei giocatori con personalità».

Sulla collaborazione con Trainotti…

«Il mio gruppo di lavoro, i miei assistenti, Brunamonti etc è un gruppo di qualità. Trainotti è importante come lo è il nostro rapporto. Le decisioni spettano al capo allenatore secondo ciò che crede. Con Trainotti è un rapporto molto franco».

Sui giocatori che stanno appena sotto le stelle e la differenza con le grandi nazionali…

«Gli italiani che ho provato di recente hanno dimostrato di essere molto più presenti di una volta. Sono molto contento dell’ambiente e dell’interesse che si è creato. 14/15 giocatori con spirito di insieme importante, per chi giocava di più e per chi lo faceva di meno. Io guardo sempre come reagisce la mia panchina ed ho notato un coinvolgimento totale. Servono altri passi ma qualcosa si è mosso».

Su Virtus vs Olimpia (giocata il 27/12)…

«Sono le due squadre nettamente più forti. Ci sta che non si arrivi alla fine, ma in questo campionato sembrano quelle con più armi. Belinelli aumenta la forza di Bologna, ma non sottovaluterei una realtà come Brindisi, come Sassari che ha potenzialità oppure come Venezia, nonostante i tanti problemi, con un gruppo che sta insieme da anni. Vedremo quando si arriverà ai Playoff, senza l’Eurolega, se Milano dimostrerà di avere qualcosa in più come sembra quando ha tutti a disposizione».

Sul tiro da tre punti e sull’essere stato uno dei precursori del grande utilizzo del tiro dall’arco…

«Ci vogliono i giocatori che fanno canestro e che creano situazioni di sovrannumero, serve saper giocare benissimo un p&r, oppure cercare di spingere in transizione, avere un uomo sotto canestro che corre il campo bene e rende necessaria una chiusura, creando quindi spazio spazio. I Diener, i Logan erano esempi perfetti. Si cerca di giocare con chi hai e secondo la pallacanestro che ti piace vedere giocata dai tuoi. A me piaceva così, con questa sicurezza in quei tiri».

About Post Author

alberto marzagalia

Due certezze nella vita. La pallacanestro e gli allenatori di pallacanestro. Quelli di Eurolega su tutti.
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Il punto di Toni Cappellari: Tributo speciale ad Ettore Messina

Il Punto di Toni Cappellari celebra le 500 panchine di Ettore Messina. TRIBUTO SPECIALE AD ETTORE MESSINA 500 panchine in A1 a 61 anni pur essendo stato all’estero per 14 stagioni. Capo allenatore alla Virtus BO e per quattro anni ( 1993-97) CT della Nazionale. Giovanissimo (36 anni) aveva vinto […]
Il punto di Toni Cappellari: Tributo speciale ad Ettore Messina | Eurodevotion

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: