Bourg en Bresse completa il girone G della Virtus Bologna: conosciamoli meglio

Balbo 1
0 0
Read Time:3 Minute, 28 Second

Per completare il girone G della Virtus Bologna si attendeva il recupero della settima giornata tra Joventut Badalona e Bourg en Bresse. Il 30 dicembre, in terra iberica, Badalona ha sconfitto Bourg en Bresse 90-75 (16 punti con 2/4 da tre per l’ex virtussino Andjusic, 13 punti con 3/4 da tre per Luka Asceric tra le fila dei francesi).

In virtù di questa sconfitta pronosticabile, i francesi del dipartimento della regione Rodano-Alpi terminano la prima fase al terzo posto raggiungendo Virtus Bologna, Budućnost e Union Olimpija nel girone G.

IL LORO CAMMINO NELLA PRIMA FASE

Quattro vittorie son risultate decisive ai fini del terzo posto finale. La doppia vittoria contro il Partizan – quarta classificata nel girone – e soprattutto la doppia vittoria contro Venezia avvenuta in una situazione abbastanza surreale ( due partite giocate nel giro di 48h con la squadra italiana decimata dalle assenze per via del Covid)

Da segnalare l’impresa in terra Serba; il 28 ottobre l’equipe di Monsieur Vucevic ha sbancato il campo del Partizan vincendo 76-89 ( 28 punti con 2/2 da tre per il centro Pelos Pierre e 23 punti per Andjusic)

Le uniche sconfitte sono avvenute contro le prime due classificate del girone: Joventut Badalona e Unics Kazan ( due pretendenti per il titolo finale). In quattro sfide quattro sconfitte per l’equipe francese.

IL LEADER

Il leader carismatico e tecnico indiscusso è Danilo Andjusic, ala di 195 cm, vecchia conoscenza del campionato italiano proprio con la canotta della Virtus Bologna ( 57 punti in 9 partite nella stagione 2013/14, altro periodo storico, quasi preistoria per le vicende virtussine degli ultimi anni)

Per lui, dopo l’esperienza in bianconero, un continuo girovagare fino all’arrivo ai piedi delle Alpi nella stagione 2019/20.

Ha concluso questa prima fase con 17,7 punti di media conditi dal 41,5% da tre e da 3 assist a sera. Sarà molto interessante il confronto con Kyle Weems.

REPARTO LUNGHI

Il secondo realizzatore dei biancorossi di Francia è Pelos Pierre; centro ventottenne di 205 cm: 12 punti di media, 5 rimbalzi e percentuali al tiro sorprendenti e da non trascurare per Gamble e soci; 70% da due, 42% da tre (31 tiri) e 88% dalla lunetta.

Il centro francese sotto le plance coabita con Zachery Peacock. Il veterano americano, un 4/5 di 203 cm è una delle figure di riferimento (veste la casacca del Bourg dalla stagione 2015/16). Il nativo di Miami, fisico bestiale dal volto di pietra, produce 10 punti di media con il 37% da tre.

VECCHIE CONOSCENZE

Oltre Danilo Andjusic ci sono altre due vecchie conoscenze del campionato italiano. Alen Omic, ricordato con un pizzico di brividi dai tifosi meneghini per aver vestito la casacca dell’Armani nella seconda parte della stagione 18/19 sotto la guida di Pianigiani, completa il reparto lunghi apportando esperienza, centrimetri (216) e rimbalzi (7 di media)


L’altra vecchia conoscenza è Thomas Scrubb, visto in Italia con le casacche di Avellino e Varese. Per l’esterno americano 8,4 punti con il 37,5% da tre ed il 90% dalla linea della carità.

ALLEN KADEEM

Il regista è Allen Kadeem, visto anche oltreoceano con la casacca dei Boston Celtics. Il play di 185 centimetri è arrivato in Francia questa stagione con la non promettente nomina del randagio senza arte né parte, invece durante questa prima fase ha stupito tutti con il suo fisico muscolare e con la velocità e la precisione degna di una slot machine.

LA GIOVANE PROMESSA

Hugo Benitez, nativo di Perpignan, nome neolatino; un ragazzotto puro come una rosa bianca, un talento da coltivare e tenere sott’occhio. Guardia di 189 centimetri diciannovenne, finora la sua EuroCup non ha partorito cifre strabilianti, ma il talento non manca. In Francia son sicuri: Huguito è il futuro del basket francese.

Il Bourg en Bresse esordirà il 12 gennaio sul campo del Budućnost, ed ospiterà subito dopo la Virtus, il 20 gennaio.

Una squadra da non sottovalutare – con diverse bocche da fuoco da tre punti. Ma sicuramente , in terza posizione, la Virtus poteva beccare qualche osso più duro.

Andjusic, EuroCup | Eurodevotion

https://www.eurocupbasketball.com/eurocup/games/results

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleppy
Sleppy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

One thought on “Bourg en Bresse completa il girone G della Virtus Bologna: conosciamoli meglio

Next Post

Olimpia Milano, l'odissea a rimbalzo non è solo colpa dei lunghi

Olimpia Milano, l’odissea a rimbalzo nella recente sfida persa contro il Cska è certamente il tema della settimana, se non del mese o della stagione. 33-60 è già di suo una statistica imbarazzante, ma il modo in cui questa situazione si è verificata ha lasciato un segno ancor più importante. […]
Olimpia Milano, l'odissea a rimbalzo non è solo colpa dei lunghi | Eurodevotion

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: