Lo Zalgiris Kaunas è indomabile, il Fenerbahce non può niente

Partita senza storia alla Zalgirio Arena dove i biancoverdi si sbarazzano facilmente del Fenerbahce

0 0
Read Time:3 Minute, 10 Second

E’ stato un vero e proprio massacro quello visto ieri sera alla Zalgirio Arena! Lo Zalgiris Kaunas annienta, letteralmente, un Fenerbhace irriconoscibile rispetto al match di due giorni fa contro l’Olimpia Milano, passando per 99-62. Partita mai in discussione, nella quale i padroni di casa hanno subito preso le redini del gioco. Terza vittoria consecutiva per gli uomini di Schiller che, dopo le sei sconfitte consecutive, si rialzano, tornando a riassaporare la zona playoff. Per i turchi, invece, settima sconfitta in otto partite, per un totale di dieci da inizio stagione. Andiamo ora ad analizzare il match con i consueti cinque punti.

12-0 e 24-7

Sono, rispettivamente, il primo parziale rifilato dai padroni di casa al Fener ed il risultato della prima frazione. Un inizio partita nel quale i biancoverdi hanno sfruttato al meglio tutte le difficoltà degli ospiti. Walkup e Lauvergne sono i veri artefici del parziale lituano, mettendo a segno 3 punti e 1 assist, il primo, e 5 punti, il secondo, in poco più di due minuti. Il Fenerbahce prova a tirare su la testa sul finale di frazione, ma la velocità dello Zalgiris e le cattive scelte dei turchi premiano solo ed esclusivamente i biancoverdi.

Timeout Schiller

Il secondo quarto ha visto gli uomini di Kokoskov realizzare immediatamente quattro punti, costringendo il coach austriaco a chiamare il suo primo timeout. La fiammata gialloblu, però si spegne immediatamente. Lo Zalgiris apre un nuovo parziale, questa volta di 16-2, portando il punteggio sul 40-13. Gli artefici sono Grigonis, Hayes e Rubit, a conferma di quanto la formazione lituana abbia nel gioco di squadra uno dei suoi punti di forza maggiori. Prima dell’intervallo il Fenerbahce cerca di dare un senso alla propria partita, rispondendo con 9 punti consecutivi e rientrando negli spogliatoi sul 51-31.

Tiro a segno

Proprio come nel match contro il Baskonia dello scorso turno, anche ieri sera lo Zalgiris Kaunas ha messo in atto un vero e proprio tiro a segno. Al termine dei quaranta minuti la squadra di Schiller ha realizzato ben 16 tiri dall’arco su un totale di 30 tentati (53%), dopo aver tirato con il 69% (18 su 26) contro gli spagnoli. Tra tutti i giocatori lituani spiccano Hayes, con un 3 su 4, e Lekavicius, con 2 su 2.

Dominio Zalgiris

Come già detto in precedenza, uno dei punti di forza di questo Zalgiris è il gioco di squadra. Quella di ieri sera è stata una vera e propria prova di forza, nella quale i padroni di casa hanno dominato, sotto ogni aspetto, sui propri avversari. Dalla difesa, attenta e ad alta intensità, che ha portato il Fener a perdere ben 15 palloni e a prendere tiri complicati, fino all’attacco dove, oltre a tirare decisamente bene dall’arco, ha realizzato 31 assist, un nuovo record per la squadra lituana. I biancoverdi hanno dominato anche sotto canestro. Lauvergne e compagni hanno conquistato 41 rimbalzi, di cui 13 offensivi, ben 18 in più rispetto ai turchi.

Ricostruire si, ma a che prezzo?

Che la stagione del Fenerbahce sarebbe stata di ricostruzione si sapeva fin da prima che quest’ultima iniziasse. L’addio di Obradovic e i problemi finanziari legati al Covid hanno portato la società turca ad un importante rivoluzione. Le parole di Gherardini hanno confermato come l’inizio di stagione fosse addirittura al di sopra delle aspettative della dirigenza gialloblu. Adesso, però, la situazione ha iniziato a complicarsi un po’ troppo. Le sconfitte stagionali sono arrivate ad essere dieci su un totale di quindici partite giocate, di cui alcune decisamente pesanti, come il -37di ieri sera contro lo Zalgiris Kaunas. Dopo gli anni passati una ricostruzione era inevitabile, ma ne sta valendo la pena? Bisognerà intervenire per cercare di evitare una stagiona rovinosa o aspettare che i risultati arrivino da soli? Staremo a vedere.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

2 thoughts on “Lo Zalgiris Kaunas è indomabile, il Fenerbahce non può niente

Next Post

Papapetrou spegne l'Alba ad Oaka

Papapetrou, coaudiuvato da una strepitosa difesa decide la sfida di Oaka contro l'Alba di coach Aito, rilanciando le proprie ambizioni di classifica.

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: