Le parole dei Coach dopo il Round 14 (pt 1): Messina elogia squadra e Datome

0 0
Read Time:2 Minute, 42 Second

5 gare, 10 Coach: le reazioni della sala stampa dopo la prima parte del Round 14.

Dimitris Itoudis (Cska): «Siamo stati dominanti, a partire da un primo tempo in cui abbiamo difeso benissimo sui loro giocatori chiave, Simon e Dunston».

Ergin Ataman (Efes): «E’ difficile parlare di una partita così. Eravamo quasi rientrati verso la fine del secondo quarto, ma poi abbiamo commesso degli errori che non puoi concedere al Cska. Nel terzo quarto, poi, abbiamo mollato. Serve un’analisi rapida e cercare dei correttivi in vista della prossima partita».

Igor Kokoskov (Fenerbahçe): «Abbiamo mollato ma non siamo gente che molla. 10 perse nel primo tempo senza pareggiare la loro aggressività e fisicità. hanno tirato più di noi e questo ti dice come non abbiamo attaccato. nessuna scusa, la responsabilità di preparare meglio la squadra è mia».

Ettore Messina (Olimpia): «Siamo stati disciplinati in attacco in tutte le fasi, con un secondo e terzo quarto molto efficace difensivamente. Gigi datome ha giocato una partita fantastica, completa sotto ogni aspetto, dandoci calma nei momenti più difficili. E’ stato un leader totale per noi stasera e sono contento abbia giocato così in una città e contro un club che lui ama e dai quali viene rispettato moltissimo. Sono veramente felice per la relazione che ha con la “famiglia” Fenerbahçe, il club, i tifosi e la squadra».

Sasa Obradovic (Stella Rossa): «Dura da digerire, ci siamo battuti da soli con errori di organizzazione nell’ultimo quarto. Già andare ai supplementari è stato difficile da accettare… Alla fine l’Alba ha meritato».

Aito Garcia (Alba): «Abbiamo avuto grandi problemi ma ci abbiamo creduto sempre e sapeva come fare le cose che volevamo fare».

Martin Schiller (Zalgiris): «Decisivo averli tenuti ad 11 nel terzo quarto. Muovere la palla porta a buone triple: abbiamo tirato bene dall’arco, ma avrei voluto tirare anche di più. Non volevamo che prendessero più di 10 rimbalzi offensivi, ne abbiamo concessi 10».

Dusko Ivanovic (Baskonia): «Non abbiamo giocato come volevamo, mostrandoci senza aggressività e troppo lenti. hanno tirato da tre benissimo perchè noi non abbiamo difeso come avremmo dovuto».

Georgios Vovoras (Panathinaikos): «Volevamo controllare il ritmo e lo abbiamo fatto a lungo. E’ l’Eurolega e piccoli dettagli ti possono punire. Ci serve continuare con questa energia, questa forza e questa durezza».

Pablo Laso (Real Madrid): «Gran bella partita. Nel primo tempo abbiamo sbagliato troppi tiri aperti, poi con Jaycee siamo stati solidi in difesa ed efficaci in attacco. Ci simao poi fermati, quando Nedovic e papapetrou hanno messo tiri cruciali per rientrare. ma siamo rimasti concentrato ed è arrivata la W dopo una lunga notte ateniese».

(Foto: Twitter @OlimpiaMI1936)

About Post Author

alberto marzagalia

Due certezze nella vita. La pallacanestro e gli allenatori di pallacanestro. Quelli di Eurolega su tutti.
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

One thought on “Le parole dei Coach dopo il Round 14 (pt 1): Messina elogia squadra e Datome

Next Post

Milaknis guida lo Zalgiris che torna a vincere a Kaunas

Alla Zalgirio Arena lo Zalgiris ospita il Baskonia di Ivanovic, reduce da una sconfitta in casa contro il Maccabi. A suon di triple, con Milaknis a condurre (5/7) i lituani tornano alla vittoria a Kaunas, sorpassando proprio i baschi in classifica. Le chiavi del match nei consueti 5 punti La macumba Kaunas […]
Milaknis

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: