Mercato, mezza rivoluzione al Bayern

0 0
Read Time:1 Minute, 25 Second

Grandi novità in casa Bayern.

Con una mezza rivoluzione del roster arrivano James Gist e DJ Seeley, mentre lasciano il club Malcolm Thomas e TJ Bray. Il comunicato dei bavaresi illustra l’intera situazione nel dettaglio.

Il super veterano James Gist, 34enne, sbarca a Monaco dopo una lunga carriera in Eurolega, dove ha giocato ben 246 gare tra Partizan, Fenerbahçe, Malaga, 7 stagioni al Pana e infine una alla Stella Rossa, dove ha prodotto 7 punti e 4,4 rimbalzi in 20’15 di impiego medio (25 gare).

Dennis Jerome Seeley, meglio noto come DJ, arriva dai 13 di media col Zaragoza. Con più di 100 gare nel più importante campionato d’Europa, la Liga ACB, torna in Eurolega dopo le 26 partite giocate col Maccabi nel 2016/17 a 7,3 punti di media con oltre il 38% da tre. E’ guardia che unisce discreto playmaking ad un tiro da rispettare, oltre ad un generale versatilità ed una grande esperienza europea maturata tra Radnicki, Besiktas, Gran Canaria e Rytas, oltre al già citato Maccabi.

Lascia Malcolm Thomas, che ha chiesto la risoluzione per motivi personali. Giunto questa stagione a Monaco, ha realizzato 3,3 punti con 3,2 rimbalzi in 8 partite disputate.

TJ Bray va in prestito a Zaragoza, dove coprirà proprio il vuoto lasciato da DJ Seeley. Dopo un grave infortunio lo scorso anno, come ha sottolineato Daniele Baiesi, GM dei tedeschi, «ha bisogno di giocare per ritornare poi da noi dopo un’esperienza importante anche livello internazionale». Il contratto con il Bayern è valido sino al 2022.

About Post Author

alberto marzagalia

Due certezze nella vita. La pallacanestro e gli allenatori di pallacanestro. Quelli di Eurolega su tutti.
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Barthel e Vesely riportano il sorriso in casa Fener

il Fenerbahce interrompe la striscia di quattro sconfitte consecutive a discapito di uno Zenit tanto bello fuori quanto brutto in casa, prolungando un digiuno fra le mura amiche che dura ormai da quasi due mesi. Gli uomini di Kokoskov si impongono per 73-65 confermando la grandissima organizzazione delle due squadre […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: