Olimpia, 30 giorni e 12 gare per tutta la verità

0 0
Read Time:2 Minute, 7 Second

Dicembre, mese funesto per l’Eurolega di Milano in tutte le ultime stagioni. Anche quando le cose erano iniziate discretamente, come negli anni recentissimi, tra la fine di novembre, tutto dicembre ed una buona parte di gennaio si è consumato quello che si può tranquillamente definire un crollo delle ambizioni biancorosse in Europa.

Oggi la squadra di Ettore Messina, assolutamente la versione più competitiva, talentuosa (anche costosa, va detto…) e meglio organizzata di tutto il nuovo millennio, si trova in una buona posizione di classifica. Se il 9/0 in campionato, senza grossi impegni sinora, è cosa abbastanza normale, il 5/3 in Eurolega è meritorio e rispetta i valori, con un calendario comunque non impossibile sino ad oggi.

Ora è il momento della verità, quello che farà capire se, come molti sostengono a ragione, questa è una squadra per i piani alti della competizione. Quello che accadrà simultaneamente in campionato avrà un valore relativo in termini di risultati, ma assai importante a livello di impatto fisico sulle performances europee, visto il susseguirsi molto “demanding” degli impegni.

Lo scorso anno, nei giorni difficili di gennaio, lo stesso Messina dichiarò che non avrebbe mai voluto trovarsi in una situazione come quella, già vissuta dal club in precedenza. Era il momento di tirarsene fuori reagendo oppure di buttare via tutto. Milano seppe reagire ed allo stop era perfettamente in corsa per i Playoff.

Tra il giorno 1 ed il 30 di dicembre Milano giocherà 8 gare di Eurolega e 4 di campionato. Nella massima competizione continentale affronterà, tra le altre, tre big assolute come Barça, Efes e Cska. Non mancheranno le sfide importanti anche in Italia, dove i meneghini troveranno Brindisi, Sassari e Virtus, ovvero l’élite LBA insieme alla Venezia recentemente superata in una partita priva di qualsiasi significato.

Da anni è ormai chiaro come la volata Playoff in Europa parta proprio tra dicembre e gennaio, mesi in cui si mettono le basi per la lotta, poi decisiva, delle ultime settimane, tra febbraio ed inizio aprile.

Calendario alla mano, ecco gli impegni della squadra di Messina, tra cui spiccano, novità assoluta solo figlia dei rinvii, tre doppi turni consecutivi in Eurolega.

1/12 vs Alba

3/13 vs Panathinaikos

6/12 @ Varese

8/12 @ Khimki

11/12 @ Barcellona

13/12 vs Brindisi

15/12 @ Fenerbahçe

17/12 @ Efes

20/12 vs Sassari

23/12 vs Baskonia

27/12 @ Virtus Bologna

30/12 vs Cska

30 giorni e 12 partite: alla fine di quest’anno sapremo tanto sul reale valore e sulle ambizioni di questa versione dell’Olimpia.

About Post Author

alberto marzagalia

Due certezze nella vita. La pallacanestro e gli allenatori di pallacanestro. Quelli di Eurolega su tutti.
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

One thought on “Olimpia, 30 giorni e 12 gare per tutta la verità

Next Post

Il punto sui campionati nazionali. Dominio totale delle squadre di Eurolega

Weekend di sosta per i campionati nazionali ed allora siamo andati a verificare come stanno le squadre di Eurolega nei rispettivi tornei. In Spagna, Liga Endesa, dominio del REAL MADRID, unica imbattuta ad 11/0 dopo 12 giornate. Il BARCELLONA è terzo (in mezzo c’è Tenerife, splendida sinora), con un record […]
Il punto sui campionati nazionali. Dominio totale delle squadre di Eurolega | Eurodevotion

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: