Il Khimki Moscow cade rovinosamente a Berlino

0 0
Read Time:2 Minute, 24 Second

Nell’undicesima giornata di Turkish Airlines EuroLeague, l‘Alba Berlino conquista la terza vittoria in stagione.

Tra le mura amiche della Mercedes Benz Arena, la compagine tedesca si impone sul Khimki Moscow con il punteggio di 100-80.

Dopo un primo tempo equilibrato (50-44) al 20′, nel secondo i padroni di casa prendono il largo ed ottengono i due punti in classifica.

Attraverso i nostri soliti cinque punti andiamo ad analizzare la partita

La difesa su Shved

Una delle armi vincenti di serata è stata quella di aver limitato un giocatore come Alexey Shved. Infatti, per lo Zar di Mosca non è stata una partita semplice. La guardia russa ha chiuso con una doppia doppia (11 pt e 10 assist), ma se si prendono le statistiche si notano le difficoltà avute al tiro (1/7 da 2 e 2/8 da 2 per un totale di 3/15). Oltre a queste basse percentuali, vanno aggiunte ben 7 palle perse, arrivate grazie ai raddoppi della difesa su di lui, che hanno permesso poi all’Alba di trovare punti facili in contropiede.

Le palle perse del Khimki

Complice un’efficace difesa messa in atto dai tedeschi, i ragazzi di coach Rimas Kurtinaitis hanno collezionato ben 23 palle perse, concedendo ai berlinesi 29 punti. Era dal febbraio del 2010 che il Khimki non produceva così tanti palloni gettati al vento. In quell’occasione si giocava al Pireo e la squadra russa si arrese per 87-69 al cospetto dell’Olympiacos.

6

Come i giocatori in doppia cifra dell’Alba Berlino. Il miglior marcatore di serata è Niels Giffey con 22 punti (5/9 da 2, 4/4 da 3) 29 di valutazione, che stabilisce così il suo career high. A seguire ci sono i 20 di Luke Sikma, i 18 di Ben Lammers, gli 11 di Maodo Lo e i 10 di Louis Olide e Simone Fontecchio. Quando si riescono a coinvolgere così tanti uomini diventa tutto più semplice…

Jordan Mickey e Greg Monroe

Non tutte le squadre di Eurolega hanno la fortuna di avere due giocatori cosi fisici sotto le plance, ma il Khimki decide di non sfruttare questo vantaggio. Shved e compagni coinvolgono davvero poco i due lunghi, affidandosi molto spesso al tiro dai 6.75. Per i russi, però non è una gran serata dalla lunga distanza (11/31). Se fossi coach Kurtinaitis cercherei di creare più soluzioni per questi due giocatori.

205

Corrispondono ai punti subiti nelle ultime due gare dai russi. Infatti, dopo averne concessi 105 all’Anadolu Efes Pilsen, ne prendono 100 dall’Alba Berlino. Nelle prossime settimane a livello difensivo le cose devono necessariamente cambiare se i moscoviti vogliono provare a dare la scossa ad un inizio di stagione davvero in salita con solo 2 vittorie e 8 sconfitte. Non sarà così semplice visto che le prossime tre avversarie saranno Bayern Monaco, CSKA Mosca e Barcellona, ma c’è bisogno di una reazione.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleppy
Sleppy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

One thought on “Il Khimki Moscow cade rovinosamente a Berlino

Next Post

Mike James e Malcolm Delaney: gli highlights oggi brillano di più

I fenomeni sono così. Sono fatti per lasciarti qualcosa, per rendere le giocate immortali, per esaltare le emozioni della gente. Quello che hanno fatto ieri Mike James e Malcolm Delaney, nell’ordine che preferite, è tutto ciò: straordinarie emozioni. Gli highlights del giovedì di Eurolega oggi brillano più del solito. Colpo […]
Mike James e Malcolm Delaney: gli highlights oggi brillano di più | Eurodevotion

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: