La lettera di addìo di Campazzo al Real Madrid

0 0
Read Time:1 Minute, 17 Second

Il giorno è arrivato. Dopo un lunghissimo periodo contraddistinto da situazione completamente inedite, Facundo Campazzo ha giocato la sua ultima gara con la maglia “merengue” ieri sera, al Wizink Center, contro Manresa. Sapevamo tutti che questo momento sarebbe arrivato, in fondo era scontato da maggio, ma oggi la lacrimuccia, per chi ama questo gioco, è doverosa e scontata.

Lo ha fatto alla sua maniera, ovvero da MVP, dopodiché ha voluto salutare quello che da oggi è il suo passato con un sentito messaggio sui social.

«E’ arrivato il momento. Oggi è stata la mia ultima partita nel Real e la verità è che tengo un insieme di sentimenti grandissimi. Sento nostalgia già da tanti giorni.In questo club ho passato momenti unici, indimenticabili, che hanno contrassegnato la mia vita e la mia carriera. Spero che le nostre strade si incontrino di nuovo in futuro»

Il saluto di Campazzo

«Lascio la Spagna come persona completamente diversa da quella che arrivò nel 2014. Qui ho imparato, sono maturato, ho capito il valore del lavoro, ho visto luoghi bellissimi ed ho conosciuto gente incredibile. Ho ricevuto affetto e moderazione in qualunque passo abbia compiuto».

«Sarebbe ingiusto non menzionare la famiglia dell’UCAM Murcia: la sua dirigenza, i suoi tifosi e gli amici che mi sono rimasti. Hanno un posto importante nel mio cuore».

«Termina una tappa di crescita ed insegnamento che sono per sempre. Sono stato molto felice in questo paese. Ma ora devo andare a realizzare il mio sogno. Ho aspettato una vita sperando di poterlo concretizzare. Vi ringrazio tantissimo».

About Post Author

alberto marzagalia

Due certezze nella vita. La pallacanestro e gli allenatori di pallacanestro. Quelli di Eurolega su tutti.
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

2 thoughts on “La lettera di addìo di Campazzo al Real Madrid

Next Post

La solita grande difesa premia lo Zenit

Lo Zenit continua nel suo ottimo momento di forma imponendosi per 77-70 sul Baskonia alla Fernando Buesa Arena. I russi, dopo un piccolo sbandamento iniziale e un pessimo inizio di terzo quarto hanno sempre tenuto il pallino della partita, grazie alla solita difesa aggressiva sul portatore di palla e all’energia […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: