Matteo Spagnolo è nella lista di Eurolega del Real Madrid

alberto marzagalia

Una gran bella notizia per la tanto bistrattata pallacanestro italiana.

Come riporta il quotidiano spagnolo AS e come si evince dal sito ufficiale di Eurolega, il Real Madrid ha iscritto Matteo Spagnolo nella lista ufficiale dei giocatori del massimo torneo continentale.

Insieme al brindisino del 2003, i “blancos” hanno inserito anche i nomi dei promettentissimi Tristan Vukcevic, anch’egli nato lo stesso anno di Spagnolo, e di Juan Nunez (2004).

Sono così ben 5 i “canterani” del Real, contando anche Usman Garuba, già punto fermo per Laso, e Boris Tisma, entrambi del 2002. Proprio Coach Laso, alla guida delle “merengues”, ne ha fatti esordire ben 15.

Molto interessanti le considerazioni di Ricardo Gonzalez, autore dell’articolo, quando indica nelle scelte di Spagnolo e Nunez una possibile esigenza legata all’addio imminente di Campazzo. Viene altresì menzionata la possibilità che lo squadrone madridista possa avere bisogno più di un centro da affiancare a Tavares nel breve, piuttosto che di un sostituto per il Facu, anche tenendo in considerazione le incertezze del momento e la crisi economica legata agli effetti della pandemia.

Certamente un esordio di Matteo Spagnolo, solo 17enne, in Eurolega rappresenterebbe un momento di grandissima importanza per il gioco italiano. Insieme ad un disagio dovuto al fatto che le maggiori protagoniste dello stivale non abbiano mai pensato a quello che ad oggi è il talento più importante, in Europa, della nostra pallacanestro. Ma qui si aprirebbe un tema che richiede fiumi di inchiostro, non necessariamente attestati di stima verso il movimento tricolore, ed allora godiamoci soltanto questa iscrizione che diventa speranza. Per il resto ci sarà tempo.

Next Post

Stella Rossa perfetta, l'Asvel si arrende senza lottare

Sfida sulla carta interessante quella dell’Astroballe, tra due squadre che non sono partite coi favori dei pronostici ma che sinora hanno dimostrato di saper giocare molto vicino alle proprie migliori possibilità. I numeri che accompagnavano Asvel e Stella Rossa a questa gara, in termini di valutazione di squadra, erano però […]
Stella Rossa perfetta, l'Asvel si arrende senza lottare | Eurodevotion

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: