Brescia ci prova, ma è Ulm a conquistare il successo con un superlativo Osetkowski

Lorenzo Lubrano

Priva ancora delle pesanti assenze di Tyler Kalinoski e Drew Crawford, la Germani Brescia è costretta ad arrendersi anche sul campo del Ratiopharm Ulm.

Dopo una prima frazione all’insegna dell’equilibrio (19-18), è nel secondo quarto che i tedeschi riescono ad allungare sulla doppia cifra di vantaggio, chiudendo all’intervallo lungo sul +13 (43-30).

In avvio di ripresa i padroni di casa toccano il massimo vantaggio (48-32) e per la Leonessa il tentativo di una rimonta sembra impossibile. Ed ecco che improvvisamente l’inerzia della sfida cambia. Con rabbia ed orgoglio, i ragazzi di coach Vincenzo Esposito riescono piano piano a ridurre lo svantaggio.

La compagine bresciana arriva addirittura a soli due punti di distanza (74-72) con i liberi di David Moss dopo il fallo antisportivo fischiato a Troy Caupain, ma lo sforzo non basta. Infatti, i tedeschi riescono a ricompattarsi ed ottengono la vittoria.

88-76 il punteggio finale dell’incontro che andiamo ad analizzare attraverso i nostri cinque punti

Dylan Osetkowski

Su sette partite disputate nella 7Days EuroCup il pivot tedesco chiude per la sesta volta in doppia cifra.

Comincia la sfida in modo piuttosto convincente ed infatti fin dai primi minuti di gioco fa capire di che pasta è fatto. Ristic e Burns non riescono a contenerlo e lui ne approfitta chiudendo il primo tempo con ben 18 punti (6/6 dal campo). Nei restanti 20′ sbaglia qualche canestro, ma nel momento di maggiore difficoltà dei suoi risponde presente.

Alla fine della gara i punti totali saranno 32 (5/7 da 2, 4/5 da 3 e 10/10 TL), 7 rimbalzi e 41 di valutazione.

La differenza punti

Nella gara d’andata giocata al PalaLeonessa, Brescia era riuscita a conquistare la vittoria dopo un tempo supplementare con il punteggio di 87-84.

Ieri sera, invece ad ottenere il successo è stata la compagine tedesca, che oltre ad aver guadagnato i due punti in classifica è riuscita anche a ribaltare la differenza canestri.

E quindi come si suol dire oltre il danno anche la beffa per Brescia.

La fisicità di Ulm

Nel pre – partita l’allenatore della Germani Brescia lo aveva preannunciato che non sarebbe stata una partita semplice perchè Ulm è una squadra molto fisica.

Ed infatti, i suoi ragazzi hanno faticato sotto questo aspetto. I tedeschi hanno chiuso con 40 rimbalzi (25 difensivi e 15 offensivi), mentre i bresciani con 27 (18 in difesa e solo 9 in attacco).

Giordano Bortolani

Tra lo cosiddette note positive di serata in casa Leonessa, c’è la prestazione dell’ex Biella.

Il classe 2000, complici le assenze di Kalinoski e Crawford viene schierato nel quintetto iniziale e ripaga la fiducia del coach disputando una buona partita.

Nonostante la differenza di fisicità con gli avversari, riesce a far vedere un paio di giocate davvero molto interessanti. E’ anche grazie lui se la Germani Brescia è riuscita a rientrare nel punteggio. 12 punti e tanta voglia di migliorare, partita dopo partita.

Le parole di coach Vincenzo Esposito

«Complimenti ai nostri avversari per la vittoria. Avevo chiesto alla squadra di lottare per 40′, nonostante tutti i numerosi problemi che abbiamo avuto nell’ultimo mese. Credo che i miei ragazzi lo abbiano fatto. Nel momento decisivo abbiamo commesso alcuni errori difensivi e loro ci hanno punito. Per me è stato importante vedere una squadra che è viva, priva di due elementi come Crawford e Kalinoski, i quali spero di poter recuperare presto per aumentare le rotazioni». Commenta così Esposito. Rispetto alle precedenti sconfitte c’è da dire che almeno questa volta Brescia ha lottato e non è andata in down totale, come invece era accaduto nelle ultime settimane.

Next Post

Mercato, Campazzo e Real: ultimi balli?

La NBA ha fissato la data della “free agency” per il 22 novembre. Immediatamente il nostro pensiero è volato alla situazione di Facundo Campazzo: siamo ai passi di addio al Real ed all’Eurolega? L’interesse di diverse franchigie verso quello che è indiscutibilmente il miglior playmaker della massima competizione continentale da […]
Mercato, Campazzo e Real: ultimi balli? | Eurodevotion

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: