La Virtus Bologna è inarrestabile e vince anche in Belgio

Lorenzo Lubrano

Nell’ultima partita del girone d’andata della 7Days EuroCup, la Virtus Segafredo Bologna conquista il quinto successo consecutivo europeo della stagione e lo fa vincendo in trasferta sul campo del Telenet Giants Antwerp.

76-95 il punteggio finale dell’incontro che analizziamo con i nostri classici cinque punti

Senza troppa fatica

Dopo un avvio davvero ottimo 3-15 con Adams subito protagonista, la squadra belga è riuscita a chiudere il primo quarto sotto solo di quattro lunghezze (19-23 al 10′).

I bolognesi nei restanti tre periodi hanno piano piano allungato nel punteggio, ottenendo così un’altra facile vittoria nella competizione.

All’intervallo lungo il tabellone recitava 33-43 in favore delle V nere.

Ad inizio ripresa, gli avversari hanno provato a rientrare in partita, ma i bianconeri non si sono fatti intimorire ed hanno controllato l’inerzia del match senza particolari difficoltà, toccando il massimo vantaggio sul +23 (68-91).

Adams in grande spolvero

Comincia la sfida nel miglior modo possibile ed infatti solo dopo la prima frazione i punti segnati sono già 15, con due schiacciate davvero molto spettacolari.

La guardia americana chiuderà poi la sua partita con 24 punti (5/6 da 2, 4/5 da 3, 2/2 TL) e 32 di valutazione in 22′, stabilendo il suo career – high in EuroCup.

Un prestazione che ci voleva per lo stesso Adams, reduce da due partite non eccezionali nella manifestazione europea.

Bene negli assist, male nelle palle perse

Serata davvero molto positiva in casa Virtus Bologna, specialmente per quanto riguarda gli assist prodotti.

Gli uomini di coach Djordjevic a tratti hanno mosso la palla bene ed hanno chiuso con ben 25 assist, dieci in più rispetto a quelli della compagine avversaria.

Da segnalare i 12 della coppia serba Markovic- Teodosic.

Un aspetto ancora da migliorare è il numero di palle perse. Infatti, anche nella sfida di ieri gli uomini di coach Djordjevic hanno gettato al vento ben 18 palloni, un po’ troppi a mio avviso.

Le diverse percentuali

Quando segni 95 punti in una partita e lo fai in trasferta, vincere diventa ancora più semplice.

Se poi chiudi con il 68.6% da 2 (24/35), il 48.1 % da 3 (13/27) ed il 61.5% (8/13) a cronometro fermo allora è veramente difficile perdere.

Inoltre, va detto che i padroni di casa hanno tirato con percentuali non brillantissime (39.4 % da 2 e 32.3% dai 6.75).

La partita di Abass

Dopo aver segnato 19 punti nella prima partita contro il Lietkabelis, Awudu Abass ha fatto davvero molta fatica nelle altre tre gare segnando in totale solo 4 punti.

Chiude i primi 20′ minuti segnandone solo 2 e quindi sembra lo spettro di un’altra serata no ed invece rientra in campo con una faccia diversa e ne mette a referto altri 13 (2/4 da 2, 3/5 da 3, 2/2 dalla lunetta) 11 di valutazione in 20′, contribuendo anche lui al successo della sua squadra.

Speriamo che non si sia trattato di un semplice exploit…

Next Post

(Mini)Storia della difesa Olimpia, parte prima: il Pianigiani bis

Difesa Olimpia: giusto confidare che l’idea di questa serie di analisi nasce dalla proposta di un affezionato lettore. Una proposta che non abbiamo esitato ad accogliere, decidendo di analizzare nel dettaglio tecnico la difesa Olimpia delle ultime tre stagioni; dal secondo anno di gestione targata Simone Pianigiani, passando per il […]
difesa Olimpia 2018/2019

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: