7Days EuroCup: Virtus e Trento fanno il tris. Brescia cade rovinosamente in Montenegro

Lorenzo Lubrano

Come ogni settimana rieccoci con il punto delle squadre italiane impegnate nella 7Days EuroCup.

Nella serata di martedì sono scese in campo la Dolomiti Energia Trentino sul campo di Nanterre 92 e la Virtus Segafredo Bologna su quello di Andorra.

Invece, ieri sera è toccato solo alla Germani Brescia calcare il parquet della Topolica Sports Hall Arena di Bar, visto che il match tra l’Umana Reyer Venezia ed il JL Bourg non si è potuto disputare a causa di diversi giocatori positivi al covid-19 nel club francese.

Attraverso i nostri cinque punti andiamo a vedere come sono andate le tre gare

L’Aquila c’è

Dopo un primo quarto da dimenticare, chiuso sul 24-13 in favore della compagine francese, la Dolomiti Energia Trentino ha saputo reagire. Ed infatti, complice un buonissimo secondo periodo vinto 11-30, i bianconeri hanno chiuso al 20′ in vantaggio sul 35-36.

Nel secondo tempo a fare la differenza sono i famosi dettagli. I ragazzi di coach Nicola Brienza hanno conquistato il successo con un paio di decisive giocate difensive ed alcuni canestri di Browne, autore di un’altra ottima prestazione (18 pt). Il finale è 65-71.

Il cambio di marcia della Virtus

Come accaduto nelle gare contro il Lietkabelis ed il Krasnodar, la Virtus Segafredo Bologna ha ottenuto un’altra vittoria e lo ha fatto grazie ad un magico secondo quarto.

Infatti, le V nere con un break di 10-29, hanno allungato sul +15 all’intervallo lungo, guidate da un’incontenibile Milos Teodosic.

Non è la prima volta che accade ed appunto anche nelle prime due sfide di EuroCup, gli uomini di coach Sasha Djordjevic erano riusciti a produrre degli importanti parziali, decisivi poi nell’esito finale. La gara termina con il punteggio di 66-82.

3

Si dice che il tre sia il numero perfetto, ma in questo caso corrisponde al numero di vittorie ottenute da Trento e dalla Virtus Bologna nella 7Days EuroCup 2020-21.

Siamo solo ad ottobre e la strada è ancora molto lunga, ma indubbiamente le due squadre bianconere non potevano iniziare meglio la loro avventura europea.

Un primo quarto da incubo

La Germani Brescia subisce una pesante sconfitta (95-76) sul campo del Mornar Bar, complice un primo periodo davvero terribile.

Infatti, i ragazzi di coach Vincenzo Esposito hanno chiuso la prima frazione sotto di 20 punti (30-10).

Si sapeva che non sarebbe stata una partita semplice, ma se approcci in questo modo la gara allora tutto diventa più complesso.

«Il problema principale di questa sera è stato il nostro approccio» questo un piccolissimo estratto delle parole dell’allenatore della Leonessa.

Umana Reyer Venezia

Si pensava che i campioni d’Italia avrebbero vinto il match a tavolino per 20-0, ma nella giornata di ieri è arrivata la notizia che la partita si giocherà con data ancora da programmare.

Si sapeva che prima o poi sarebbero emerse delle problematiche a causa del Covid-19 e quindi l’unica soluzione possibile sarebbe stata la famosa “bolla”.

Al momento quest’opzione non è stata presa in considerazione, ma vedremo nelle prossime settimane se qualcosa cambierà oppure no.

Bisogna intervenire ora prima che sia troppo tardi…

Next Post

Clyburn is back! Il Cska batte il Fener all'overtime

Il Round 3 di Eurolega è quello del primo doppio turno, che lancia l’intera competizione nell’incertezza. A schiarire il cielo due big match tra martedì e mercoledì. Nella sfida a distanza tra le due principali candidate al titolo vince il Barça a Valencia (66-71) e vince il Cska a Istanbul […]
Clyburn

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: