Cade l’Efes, ottimo Fenerbahçe, bene il Maccabi e passeggiata Cska

Venerdì di intensa attività per le protagoniste di Eurolega.

Secondo successo stagionale in altrettanti impegni per il MACCABI, che ha sconfitto l’Hapoel Haifa 89-84 con 18+6+6 di Angelo Caloiaro ed un Ante Zizic fermo a 11+7 dopo la “doppia doppia” all’esordio in gialloblu. Sempre assenti sia Omri Casspi che Yovel Zoosman, i quali vengono però dati molto vicini al rientro. Tra una settimana primo impegno ufficiale per gli uomini di Sfairopoulos in Coppa nazionale.

Molto equilibrate le parole del Coach dopo la gara: «E’ un impegno che serve per raggiungere la miglior condizione. Ci sono state cose buone come alcune su cui lavorare. Rispetto alla prima uscita ho visto dei miglioramenti ma dobbiamo semplicemente continuare il lavoro».

Scontata passeggiata del CSKA contro il Parma Perm nella finale della Gomelsky Cup. 91-51 senza storia e punti ben distribuiti tra Hilliard (14), James e Kurbanov (13), Shengelia e Bolomboy (12). Questi ultimo hanno anche tirato giù 10 rimbalzi a testa. MVP del torneo Will Clyburn, autore di 11 punti, 3 rimbalzi e 2 assist nella finale.

Dimitris Itoudis, riconosciuto miglior allenatore del torneo (ma saranno necessari questi premi…?), ha analizzato la situazione in generale: «Il premio ricevuto va condiviso coi miei assistenti, che hanno preparato la squadra durante la mia malattia. Perm è una squadra da Playoff di VTB, ma oggi non poteva fare di più perché veniva da gare ravvicinate. Le prossime volte con loro non saranno passeggiate. Non abbiamo potuto affrontare rivali di Eurolega, ma abbiamo mostrato tutto il rispetto per le avversarie mettendo in campo la massima intensità. Sarà una stagione strana dobbiamo essere pronti. Ci manca ancora la miglior chimica ma siamo sulla buona strada».

Il FENERBAHCE ha sconfitto 93-81 i rivali cittadini del Galatasaray con 16 punti e 7 assist di Nando De Colo. 14+10 per Lorenzo Brown. Altra buona prova realizzativa di capitan Mahmutoglu, che ne ha messi 15. 11 quelli di Hamilton. La partita era la seconda in programma nel Tubad Torunament.

Sorpresissima nella prima gara dello stesso torneo quando il Darussafaka ha battuto 87-84 l’EFES con una tripla allo scadere di Grant Jerrett. 31 punti da “losing effort” per Vasiljie Micic, conditi anche da 5 assist e 5 rimbalzi. 16 con 7 rimbalzi per Kruno Simon. E’ il primo stop stagionale per la squadra di Ataman.

Next Post

5 Sfumature di Eurolega | Le regole ci sono, ma con la "bolla" vi sarebbero molte più certezze

Come vi abbiamo riportato ieri, Eurolega ha approvato definitivamente protocolli e regole per il via regolare della stagione 2020/21, previsto l’1 ottobre alle 1930 (orario italiano) con la sfida tra Efes e Zenit. Lo sforzo è notevole, le regole sono chiare e complete, tuttavia restiamo dell’opinione che, vista la complessità […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: