Eurosport Supercoppa 2020: Sassari e Brindisi si impongono su Roma e Pesaro

Nella serata di ieri, si sono disputate le due partite del girone D.

Alle ore 17.00, sul parquet del Geovillage di Olbia si sono sfidate la Virtus Roma di coach Piero Bucchi e la Dinamo Sassari di coach Gianmarco Pozzecco. Ad ottenere il successo è stata la compagine sarda, che si è imposta con il punteggio di 76-99.

Nel confronto tra la Carpegna Prosciutto Pesaro ed Happy Casa Brindisi, i pugliesi ottengono altri due punti in classifica riuscendo anche a ribaltare la differenza canestri con la gara d’andata (70-84).

Attraverso i canonici cinque punti andiamo ad analizzare queste due sfide

9-24

Dopo un primo periodo molto bilanciato (23-20) in favore di Pesaro, nella seconda frazione gli uomini di coach Francesco Vitucci hanno propiziato questo importante break. Infatti, all’intervallo lungo il punteggio diceva 32-44 in favore di Brindisi.

Nel terzo quarto, il divario è anche aumentato sulle 20 lunghezze di vantaggio. Nonostante tutto, i biancorossi hanno provato a ritornare in partita, ma il tentativo non è andato a buon fine.

Le parole di coach Vitucci nel dopo gara

«Una partita in cui abbiamo mostrato progressi importanti sotto tutti i punti di vista, lato offensivo e difensivo. Uno spirito di squadra sempre importante, anche se nel finale è stato sciupato qualcosa a livello di scarto complessivo. Una vittoria comunque meritata che ci indirizza bene sulla strada giusta. Senza facili entusiasmi, ma con i piedi per terra, dobbiamo proseguire nel nostro cammino. Fa piacere aver dimostrato questa sera una crescita complessiva rispetto al match d’esordio perso con Pesaro». Commenta così la vittoria l’allenatore dei brindisini, che ha dovuto ricostruire la squadra dopo le pesanti partenze di Adrian Banks e John Brown.

Dominio sotto canestro

Se si guarda il foglio delle statistiche, si può notare che c’è stato un netto dominio da parte della Happy Casa Brindisi sotto le plance.

Infatti, i pugliesi hanno conquistato 41 rimbalzi di cui 12 offensivi e 29 difensivi.

Invece, i pesaresi ne hanno catturati 27 (7 in attacco e 20 in difesa).

5

Come i giocatori del Banco di Sardegna Sassari che hanno chiuso in doppia cifra.

Il miglior realizzatore della compagine bianco blu è stato Justin Tilman con 21 punti. A seguire ci sono i 15 di Bendzius, i 14 di Bilan, i 13 di Burnell e gli 11 di Kruslin.

Quando si riesce a coinvolgere così tanti giocatori, vincere diventa ancora più semplice.

Il commento del Poz su Justin Tillman

«Nella vita ci sono cose più importante che segnare 20 punti in una partita. A mio avviso, Justin aveva bisogno di una partita così. Ho parlato con lui due giorni fa ed è stata una discussione emotiva. Justin è reduce da un periodo molto difficile per la sua vita. Sono contento per la sensibilità che tutti noi abbiamo avuto nei suoi confronti».

In estate Justin Tillman, a causa del Covid-19 ha perso entrambi i genitori ed normale che quando succedono queste tragedie, la pallacanestro passi in secondo piano.

In questi casi bisogna solo cercare di avere pazienza e di trovare le parole giuste per far piano piano elaborare il tutto, anche se non è così semplice.

L’ultima giornata sarà decisiva su chi conquisterà le F4 di Bologna.

Foto: LBA

Next Post

5 Sfumature di Eurolega | Il torneo di Kaunas ci dice che...

WE’RE BACK PRESEASON TOUR ! Non poteva esserci nome migliore e non poteva esserci sede migliore. La passione di Kaunas per questo gioco è qualcosa che va oltre ogni tipo di considerazione. Il pubblico della seconda semifinale ci ha riconciliato per un paio d’ore con qualcosa che abbiamo paura di […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: