Eurosport Supercoppa 2020: La Virtus Bologna batte Cremona ed intravede le F4

Nella 5° giornata dell’Eurosport Supercoppa, nel girone B, la Virtus Segafredo Bologna ottiene un prezioso successo ai danni della Vanoli Cremona.

Il finale è 79-56 per la compagine bianconera, che si avvicina così a conquistare il pass per le F4 di Bologna in programma dal 18 al 20 settembre 2020.

Attraverso i nostri cinque punti analizziamo più da vicino il match

Il break decisivo

Dopo una prima frazione molto equilibrata, chiusa con il punteggio di 19-15, i padroni di casa hanno aumentato il ritmo in attacco e da lì non c’è più stata partita. A fine primo tempo, il vantaggio dei bolognesi era di 14 lunghezze (44-30).

Nei restanti 20′, le V Nere hanno avuto solo il compito di amministrare il largo vantaggio e ne hanno approfittato per volare sul +28 (77-49).

Amedeo Tessitori e Vince Hunter

Tra i grandi protagonisti del successo ci sono indubbiamente i due lunghi della Virtus Bologna: Tessitori e Hunter.

Per il pivot italiano, 20 punti in 18′ con 61.5% da 2 e 100% dalla lunga distanza.

Invece, il nativo di Detroit ha chiuso con 13 in 14′.

Insomma, gli ospiti hanno sofferto e non poco la fisicità dei bolognesi, che si sono imposti sotto le plance.

I rimbalzi

Infatti, se si vanno a visionare le statistiche e si pone in modo particolare l’attenzione ai rimbalzi, si nota in maniera netta la differenza tra le due squadre.

Gli uomini di coach Sasha Djordjevic ne hanno conquistati ben 46 (9 offensivi e 37 difensivi).

La compagine lombarda ha chiuso con 29 di cui 8 in zona d’attacco e 21 in quella difensiva.

Le parole dei coach nel post gara

«Ho visto una buona prova di squadra ed infatti abbiamo prodotto ben 29 assist, che sono tanti. Dobbiamo essere più cinici e sciolti, ma c’è stata bella reazione e questo è quello che conta». Commenta così Sasha Djordjevic la vittoria dei suoi uomini, che dopo aver perso il derby si sono subito rifatti contro la Vanoli Cremona.

«Complimenti alla Virtus Bologna che ha dimostrato di poter ambire ad arrivare fino in fondo a questa manifestazione ed anche in EuroCup. Hanno una fisicità che noi oggi non possiamo contrastare. E’ un bello schiaffone che ci può fare solo bene. Adesso abbiamo tre giorni per lavorare e continuare il nostro percorso di crescita. Spero che tutti capiscano quanto sia importante avere il giusto atteggiamento per approcciare e giocare le partite in un campionato difficile come quello italiano». Queste le parole di coach Paolo Galbiati che sa di dover lavorare tanto con i suoi ragazzi per cercare di arrivare pronti per l’inizio del campionato, in una stagione che si prospetta molto complessa.

L’eterno Milos

Ah giusto è vero mi stavo dimenticando del professor Milos Teodosic, ma di giocatori del suo calibro è impossibile non ricordarsi.

Dopo aver sbagliato la tripla della vittoria contro la Fortitudo Bologna, il playmaker serbo sfoggia una prestazione da grande leader, facendo girare la squadra alla perfezione.

Teodosic chiude con solo 6 punti a referto, ma ciò che conta sono gli assist (13).

Quando il numero 44 delle V Nere sale in cattedra ed inizia spiegare un po’ di pallacanestro, allora è tutta un’altra musica.

Foto: Virtus Segafredo Bologna.

Next Post

Cadute ed asfaltate per alcune protagoniste di Eurolega

Giornata densa di appuntamenti agonistici quella di ieri per le protagoniste di Eurolega. Non sono mancate le sorprese, anche eclatanti per certi versi, sebbene si tratti sempre di preseason. Entriamo nel dettaglio dei singoli impegni. Il FENERBAHCE cade con il Pinar in Gloria Cup. 72-65 il punteggio. Tra gli uomini […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: