5 Sfumature di Eurolega | Le brutte notizie e… qualcuna bella

alberto marzagalia

Stagione strana, complicatissima, quella che inizierà (?). Per qualche burlone doveva essere la più grande di sempre, ma tirare l’acqua al proprio mulino non è sport che ci è troppo gradito ed allora quelle parole di chi non voleva giocare assicurando che si sarebbe iniziato in grande stile ci sono ancora molto indigeste.

  • Il DNIPRO, recentemente avversario dell’EFES nella finale della prima Gloria Cup, ha annunciato la positività di 5 giocatori. Asintomatici, gli atleti hanno effettuato gli esami in Turchia prima del rientro in patria previsto per oggi. Nella serata di ieri si aggiunge anche il LOKOMOTIV KUBAN che annuncia un non specificato numero di casi. Non andrà a San Pietroburgo per il torneo dei prossimi giorni. Rassegnarsi? No, mai. Rassegnarsi a convivere con questa situazione? Sì, assolutamente doveroso. Sarà difficilissimo
  • Il PANATHINAIKOS, come vi abbiamo già comunicato in giornata, rinuncia alla Gomelsky Cup per via delle restrizioni sui viaggi. Tra tre settimane è prevista la prima gara di Eurolega. #crossingfingers
  • Nel buio della pandemia c’è la luce moscovita. WILL CLYBURN pare tornato quello dominante di Vitoria 2019. La coppia con MIKE JAMES promette benissimo, vista anche l’intesa oltre il parquet. Che questo virus non ci tolga uno spettacolo del genere…
  • Giovedì la Liga Endesa ACB comunicherà se la Supercoppa in programma santo 12 e domenica 13 avrà o meno il pubblico ed in quel eventuale percentuale di occupazione. Le autorità locali hanno approntato un piano di sicurezza per accogliere tra 700 e 1000 persone.
  • Noi lo abbiamo scritto settimane fa, lo ribadiamo ora: il momento per trovare un accordo è ora. EUROLEAGUE BASKETBALL, FIBA e LEGHE NAZIONALI devono ragionare insieme ora su come disputare la stagione, altrimenti sarà un disastro. Che coinvolgerà tutti, nessuno escluso.
Next Post

Venezia ribalta lo scontro diretto con Trieste e ha il destino nelle proprie mani. Si sblocca anche Treviso.

Venezia ribalta lo scontro diretto con Trieste e ha il destino nelle proprie mani. Si sblocca anche Treviso.

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: