Daye ed Henry guidano Venezia e Trieste al successo

Nella serata di ieri si sono disputate solo due partite, valide per la 2° giornata del girone C.

Nella gara delle ore 18.00 tra la De’Longhi Treviso e l’Allianz Pallacanestro Trieste, ad avere la meglio è stata la squadra di coach Dalmasson che ha espugnato il Palaverde con il punteggio di 77-81.

Per i biancorossi arriva così un altro successo, dopo quello ottenuto tra le mura amiche contro Trento.

Invece, nell’altra sfida del girone ad ottenere il successo sono stati i campioni d’Italia dell’Umana Reyer Venezia, che sul parquet della BLM Group Arena hanno vinto in volata (73-77) ai danni della Dolomiti Energia Trentino.

Attraverso i soliti nostri cinque punti analizziamo le due partite

Sotto le plance

In entrambi i match se si dà un’occhiata alle statistiche e più nello specifico sotto la voce rimbalzi, si può notare una netta differenza tra le squadre.

Infatti, Trieste e Venezia hanno nettamente dominato, imponendosi in maniera netta.

I triestini ne hanno catturati ben 42, mentre gli uomini di coach Menetti 31.

La compagine della laguna ne ha conquistati 45 contro i 28 dei bianconeri.

Austin Daye

Dopo essere stati uno dei protagonisti nella vittoria contro Treviso con 14 punti, anche ieri il classe 1988 ha preso per mano i suoi compagni, guidandoli al successo.

Infatti, l’MVP della F8 2020 è stato il top scorer con 17 (50% da 2 e 50% da 3), realizzati in 21′ con 18 valutazione.

Il giocatore americano non ha potuto partecipare al “City of Cagliari” perchè positivo al Covid-19, ma nonostante questo Daye è già in grande forma ed è pronto a vivere un’altra grande annata con la sua Reyer.

Nicola Brienza – Walter De Raffaele

«Faccio i complimenti ai miei ragazzi per la partita che abbiamo giocato, sono stati bravi a interpretare questo match in cui, pur essendo un po’in difficoltà di roster, tutti hanno giocato con orgoglio. Ora dobbiamo provare a crescere passo dopo passo, per provare a migliorare, conoscersi meglio, creare chimica in campo». Questo il commento del coach dell’Aquila, che nonostante il k.o, cerca di guardare il bicchiere mezzo pieno.

«È stata una partita molto intensa. Ci prendiamo la vittoria, credo che siamo stati bravi in una gara che poteva sfuggirci, a far le cose giuste, a creare canestri quando contava e questo è sicuramente l’elemento più importante in una serata in cui onestamente non abbiamo fatto mai canestro per merito certamente di Trento che ci ha messo in difficoltà con grande pressione.
L’aspetto che invece non mi è piaciuto è stato dare per scontato alcune cose, dovute forse alla grande conoscenza che però non deve essere tradotta in superficialità ma anzi deve essere trasformata in maggiore attenzione sulla cura dei particolari
». Analizza così il successo coach Walter De Raffaele, il quale si complimenta con i suoi ragazzi per la vittoria, tenendo però l’attenzione alta. Quando alleni una squadra che punta ad ambire a determinati obiettivi è normale essere così esigente.

Myke Henry e Andrejs Grazulis

Sono loro due i protagonisti della seconda vittoria ottenuta nell’Eurosport Supercoppa 2020 da Trieste.

Già nel match contro la Dolomiti, il nativo di Chicago aveva messo in mostra tutto il suo talento con 27 punti ed anche ieri ha dato il suo contributo, chiudendo a quota 14 punti e 16 di valutazione.

Oltre ad Henry, da segnalare la buonissima performance dell’ala lettone, che ha messo in difficoltà gli avversari chiudndo a referto con 17 punti in 21′ (4/5 da 2 80% e 3/4 dalla lunga distanza).

Max Menetti ed Eugenio Dalmasson

«Rispetto alle precedenti gare, ho visto una squadra bloccata nell’emotività e non capisco il perchè. Abbiamo faticato molto a livello difensivo e dobbiamo migliorare sotto questo aspetto. Ora pensiamo alla prossima gara, cercando di sistemare le cose che non sono andate. Queste la disamina del coach trevigiano.

«Due vittorie che ci danno morale per il proseguo dell’inizio di stagione. Anche questa è stata una sfida molto intensa e questo ci può essere solo d’aiuto. Nessun giocatore si è risparmiato e questo è quello che vogliono vedere i tifosi. Sapevamo che per vincere bisognava giocare con questa fisicità». Un soddisfatto coach Dalmasson elogia i suoi per la prestazione.

La Classifica del Girone C

Umana Reyer Venezia 4

Allianz Pallacanestro Trieste 4

De’Longhi Treviso 0

Dolomiti Energia Trentino 0

Foto: LBA

Next Post

Preseason: in campo diverse delle grandi protagoniste di Eurolega

Sono stati due giorni molto intensi a livello di test amichevoli per le squadre di Eurolega. Il BASKONIA ha sconfitto 82-78 l’Estudiantes. 22 di Alec Peters, 19 di Rokas Giedraitis e la buona notizia del rientro di Luca Vildoza, dopo la frattura al naso della scorsa settimana. 📊 Estadísticas (78-82) […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: