Belinelli meglio di Greer, la Fortitudo si guadagna la finale scudetto 2006

Matteo Carniglia

La Fortitudo vince la decisiva gara5 contro la Carpisa Napoli

La gara storica che vi proponiamo di rivedere insieme oggi è quella tra Climamio Bologna e Carpisa Napoli del giugno 2006.

Le due squadre si affrontavano, nella decisiva gara5, per la conquista della finale scudetto.

Una serie intensa, spigolosa in cui fu decisivo l’ultimo atto per avere un vincitore.

Attraverso i canonici cinque punti di Eurodevotion facciamo il solito salto nella macchina del tempo.

BELINELLI: il giocatore di San Giovanni Persiceto, allora ventenne, si prese la scena in questa decisiva gara5. 34 punti, 8/14 da tre punti ed un complessivo 11/18 al tiro in 30 minuti di impiego. Una prestazione che riuscì ad oscurarne altre di altissimo livello, come quella di Kiwane Garris (4/4 dalla linea pesante) e di Sani Becirovic. Giovani italiani decisivi, ormai lontani ricordi.

GREER: la Carpisa Napoli di quella stagione fu una delle squadre più belle da vedere. I partenopei, oltre a vincere la coppa Italia, arrivarono ad un passetto dalla finale guidati dal folletto di Philadelphia. Il playmaker, poi passato tra le altre anche all’Olympiacos e al Fenerbahce, non si è mai ripetuto ai livelli di quei 12 mesi. Una annata che lo incoronò mvp del campionato e capocannoniere.

Lynn Greer – Mvp del campionato italiano 2006

CANNABIS: le ultime due gare della serie videro un giocatore importante in meno scendere in campo. Parliamo di Ansu Sesay, 14.3 punti e 6.5 rimbalzi di media, che venne squalificato, poche ore prima di gara4 perchè trovato positivo alla cannabis nella gara del 4 maggio 2006 contro Capo D’Orlando. Una squalifica che si rivelo pesantissima per la Carpisa.

CURIOSITA’: ben 8 giocatori di queste due squadre, oltre ai due coach, hanno vestito negli anni successivi la maglia dell’Olimpia Milano (due divennero anche capitani). Per Napoli fu l’ultima stagione ad alto livello prima di vicissitudini societarie che purtroppo hanno sempre accompagnato negli anni questa realtà campana. L’attuale società, la SS Napoli Basket, fondata nel 2016, è in serie A2 e guidata da Stefano Sacripanti ha allestito una squadra molto ambiziosa con il desiderio di tornare nella massima serie. I due americani saranno Jordan Parks e Josh Mayo mentre tra gli italiani da segnalare Iannuzzi ed Eric Lombardi.

PUBBLICO: la prima cosa che è impossibile non notare, rivedendo la contesa, è la grande partecipazione del pubblico. Una consuetudine per la Fortitudo. Questa rubrica è nata per tenervi compagnia in questo periodo senza gare e senza persone sugli spalti. La speranza è che presto si possa tornare tutti insieme all’interno dei palazzetti perchè è inutile negarlo, lo sport senza spettatori non è la stessa cosa.

Foto copertina: Mondobasket.it

Foto articolo: Eurosport

Next Post

Raffica di mercato del lunedì: sarà una settimana caldissima

Weekend importante quello appena concluso, con diverse situazioni in evoluzione. Via con le ufficialità, quindi. FELIPE REYES un altro anno con il Real. Sarà il diciassettesimo, dopo 352 presenze in Eurolega di cui 340 in maglia “blancos”. Si scrive Don Felipe, si pronuncia “leggenda”. 🎥💬 @9FelipeReyes: ”El secreto es amar […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: