Il mercato delle 18 squadre di Eurolega (pt 1)

alberto marzagalia

Dopo settimane assai movimentate, ricche di sorprese e di trasferimenti inattesi, soprattutto in piena “era COVID”, facciamo il punto sulle 18 squadre di Turkish Airlines Euroleague, provando a capire quello che manca ancora per completare i vari roster.

Iniziamo la nostra analisi, divisa in 3 parti, con Cska, Efes, Barcellona, Stella Rossa, Baskonia e Khimki.

CSKA MOSCOW

Mercato quasi completato, dopo gli arrivi eccezionali di Nikola Milutinov e Toto Shengelia. Rinnovati Daniel Hackett, Joel Bolomboy e Mike James, le rinunce sono state Kyle Hines, Andrey Vorontsevich, Ron Baker, Kosta Koufos e Mikhail Kulagin.

Cerca una guardia di alto livello (Vildoza?) e deve aggiungere qualcosa a livello di giocatori russi.

EFES ISTANBUL

La chiave è il rinnovo di Shane Larkin. Lo si dà per fatto da mesi, ma l’ufficialità non c’è ancora. Un sì od un no cambiano tutto, ma veramente tutto, per di dominatori della stagione europea sino alla sospensione.

Rodrigue Beaubois, Bugrahan Tuncer, Cheris Singleton e Tibor Pleiss hanno inchiostrato rinnovi, mentre non vi sono ancora notizie ufficiali su James Anderson, che pare lontano, e Sertac Sanli.

Rilasciato definitivamente Alec Peters.

Sul mercato si lavora nei ruoli 3/4, esattamente quelli ricoperti da Anderson e Peters.

FC BARCELONA

Cambio in panchina con Sarunas Jasikevicius a rimpiazzare Svetislav Pesic ed arrivo importante in regia, con la firma di un triennale da parte di Nick Calathes.

Brandon Davies, Pierre Oriola e Kyle Kuric hanno sottoscritto nuovi contratti pluriennali, mentre hanno lasciato il blaugrana Pau Ribas, Ante Tomic, Malcolm Delaney e Kevin Pangos.

Serve un centro, ma la pista Vesely è complicata soprattutto per i costi. Mike Tobey (free agent a Valencia) è un’opzione rilanciata dai media spagnoli prima che il centro rinnovasse sino al 2022 con Valencia.

Da valutare le posizioni di Artem Pustovyi e Roland Smits, sotto contratto ma transabili nell’ottica di una riduzione di roster agli auspicati 12/13 elementi cui si aggiungerebbero 2/3 profili provenienti dalla “cantera”.

Nel frattempo si prova a rinegoziare i contratti più importanti in essere, perché l’obiettivo è la riduzione del budget di un 10-15% almeno.

STELLA ROSSA BELGRADO

Mercato movimentassimo.

4 nuovi arrivi: Landry Nnoko, Jordan Loyd, Corey Walden e Langston Hall, oltre a Coach Sasa Obradovic.

Dai vari prestiti sono rientrati Ognjen Kuzmic, Filip Covic, Nemanja Nenadic e Dusan Ristic.

Hanno lasciato Belgrado sia Kevin Punter (Olimpia) che Charles Jenkins (Olympiacos), mentre la lista dei “free agent” è lunga. Lorenzo Brown non giocherà certamente nella Zvezda, Billy Baron ha grande mercato, Vladimir Stimac ha diversi ammiratori in giro per l’Europa, mentre sono tutte da valutare le posizioni dei contratti scaduti di Michael Ojo e Stratos Perperoglou, così come quella di Kalin Lucas.

Oggi, se si deve aggiungere qualcosa, è più probabile che lo si faccia nei ruoli di 4-5.

BASKONIA

Campioni di Spagna di fronte ad una rivoluzione non da poco.

Sanguinosa, sebbene ben pagata, la perdita di Toko Shengelia (Cska), si è registrato anche l’addio di Shavon Shields (Olimpia), oltre a quello meno significativo di Ajdin Penava. Le due faccende chiave sono quelle che riguardano Luca Vildoza, sul quale il pressing del Cska è notevole, ed il rinnovo di Patricio Garino, pedina fondamentale nello scacchiere di Coach Ivanovic, che ha esteso il suo rapporto di un altro anno.

I nuovi giocatori ufficializzati sono Alec Peters, Rokas Giedraitis e Tonye Jekiri, mentre dai prestiti sono rientrati Arturs Kurucs e Tadas Sederskis.

Rinnovo triennale per Ilimane Diop e conferma per Achille Polonara, splendido protagonista delle finali spagnole.

Separazione ufficiale da Michael Eric, Matt Janning e Semaj Christon, resta da valutare la posizione di Jayson Granger. Scaduto anche Sergi Garcia.

Serve qualcosa vicino a canestro, mentre i movimenti eventuali tra guardie ed ali dipendono decisamente dal futuro, come detto, di Vildoza e Garino.

KHIMKI MOSCOW REGION

Si parte dal rinnovo di Alexey Shved, ormai indiscusso possessore delle chiavi dello spogliatoio russo dopo il triennale firmato.

Anche Devin Booker, Sergey Monya e Egor Vyaltsev hanno firmato per un altro anno.

Il ritorno di Jordan Mickey pare ad un passo, dopo che a lungo si è flirtato con Derrick Williams, poi finito a Valencia.

Fuori definitivamente Anthony Gill e Timofey Moscow, sono scaduti anche i contratti di Jeremy Evans e e Thomas Robinson, sui quali non ci sono notizie significative al momento.

Vi è necessità di aggiungere ancora qualcosa, oltre al ritorno di Mickey, nei pressi del ferro.

Next Post

Il mercato delle 18 squadre di Eurolega (pt 2)

Seconda parte del nostro report sulla situazione di mercato delle 18 protagoniste di Tuskish Airlines Euroleague. Sotto la lente di ingrandimento oggi ALBA BERLINO, REAL MADRID, OLIMPIA MILANO, BAYERN, ASVEL e PANATHINAIKOS. ALBA BERLINO Primi movimenti negli ultimi giorni con gli arrivi di Simone Fontecchio, Ben Lammers e Louis Olinde, […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: