La settimana di mercato: Hines è un colpaccio! Sloukas, Calathes e D.Williams vicini alla stretta finale

0 0
Read Time:7 Minute, 28 Second

La cancellazione definitiva della stagione di Eurolega, come ampiamente previsto, ha creato una forte accelerazione a tutte le operazioni di mercato. Che resta assai problematico, per via delle difficoltà finanziarie che colpiscono e colpiranno indistintamente tutti i club, tuttavia registra un movimento notevole su parecchi profili di alto livello.

Propio negli ultimi due giorni si è verificata un’esplosione di accordi in dirittura d’arrivo e conferme che hanno riguardato giocatori in grado di spostare gli equilibri del prossimo torneo.

Come da nostra abitudine, entriamo nel dettaglio dei singoli club.

BARCELLONA

– Trovato l’accordo con Nick Calathes, sulla base di ca 5,5 mln di dollari suddivisi in tre anni, manca solo l’uscita del giocatore dal Panathinaikos. Scontato? Pare di sì, secondo la stampa greca, tuttavia noi ci sentiamo di consigliare sempre prudenza quando si tratta con la dirigenza “greens”, segnatamente quel Dimitris Giannakopoulos da cui ci si può attendere di tutto.. Calathes sarà quasi certamente un giocatore del Barcellona però si dovrà attendere ancora qualche tempo. Senza dimenticare che il Cska ci proverà sino all’ultimo.

– Il club catalano ora lavora sulle uscite. Dopo la separazione da Delaney, la politica prevede almeno altri due addii, per arrivare a quella riduzione del roster a 12-13 elementi, cui verranno aggiunti giovani provenienti dalla prolifica cantera azulgrana. I nomi più probabili sono quelli di Kevin Pangos, Rolands Smits ed Artem Pustovyi. Decisamente meno attuali, al momento, le possibilità di uscita di Ante Tomic e Pau Ribas. Inizialmente proprio il centro, Capitano della squadra,  pareva verso l’addio, ma l’ottima collaborazione prestata al club durante la trattativa per la riduzione dei salari ed il mancato arrivo di Nikola Milutinov hanno cambiato le cose.

Leandro Bolmaro, dichiaratosi per il Draft, potrebbe rappresentare un ulteriore entrata di ca 900K, come “escape NBA” prestabilita, secondo quanto riportato dalla stampa locale.

Ante Tomic, Kyle Kuric e Pierre Oriola sono in scadenza. L’idea del club è un rinnovo su basi al ribasso rispetto al passato. Se per il centro non sarà un problema, Kuric ed Oriola potrebbero diventarlo, avendo comunque mercato.

OLIMPIA MILANO

Kyle Hines! Se qualcuno avesse immaginato due mesi fa una mossa del genere sarebbe stato definito pazzo. Il centro vincitore di 4 delle ultime 8 edizioni di Turkish Airlines Euroleague sarà un giocatore dell’Olimpia Milano. Non vi è ancora ufficialità ma le signorili parole di Ancredy Vatutin, presidente del Cska, a Sport Express,  sono più di una conferma. Sarà addio,. «La notizia è vera, Kyle è un amico e ci ha dato così tanto, rispettiamo la sua volontà».

Malcolm Delaney usa Twitter (strano…) per parlare del suo nuovo capitolo professionale, il Chacho Rodriguez mette un like e la fantasia dei lettori si scatena. Che Milano sia sul giocatore lo sappiamo da tempo, che ci sia qualcosa di nuovo non lo confermiamo. E sempre su Twitter commenta a suo modo l’arrivo di Hines in maglia biancorossa.

Davide Moretti è un giocatore dell’Olimpia Milano. Il suo ex Coach Stefano Pillastrini ce lo ha descritto approfonditamente nella nostra intervista di ieri.

Jeff Brooks, il cui contratto è insieme cadenza a fine giugno, non ha ricevuto proposte di rinnovo sinora. Lo conferma RealOlimpiaMilano, sempre molto  sulla notizia per quel che riguarda il mondo milanese. Ovviamente l’addio di Brooks vorrebbe dire l’esigenza, ancora più forte, di un 4 atletico. Il nome di Derrick Williams c’è eccome (ve ne parliamo separatamente).

– Nulla di nuovo, al momento, sul fronte Luigi Datome, ma la pista resta calda.

Arturas Gudaitis interessa a Real Madrid e Zenit. Lo conferma la sua agenzia. Nella giornata di ieri, in un primo momento  vi sono state parecchie voci a conferma dell’addio all’Olimpia, mentre in seguito si è detto il contrario. Al momento non vi sono certezze né sull’una, né sull’altra ipotesi.

Amedeo Della Valle non è più parte del progetto milanese. Dopo le voci sull’Alba Berlino, club dove pareva destinato già la scorsa estate, si è aggiunta quella relativa alla Leonessa, riportata dal Giornale di Brescia.

– Nella serata di un giorno pazzesco per Milano, arriva poi il tweet di Emiliano Carchia (Sportando) a confermare lo stato avanzato della trattativa con Derrick Williams.

REAL MADRID

– Ci sarebbe, od è più semplice dire che c’è, un’offerta importante a Kostas Sloukas. Si parla di triennale da 5mln totali. A questo punto, se si dovesse concludere questa trattativa, vorrebbe dire che Facundo Campazzo si avvicina alla NBA oppure semplicemente la creazione di una coppia di play da sogno con l’argentino ed il greco a guidare la truppa di Laso? Il discorso si lega al futuro di Nicholas Laprovittola, non ancora certo, così come a quello di Carlos Alocen, il talentuosissimo play in prestito al Zaragoza che potrebbe rientrare.

– Rinnovo ufficiale per Jaycee Carroll. Un altro anno in blancos per lui così come per la leggenda Felipe Reyes, che giocherà a Madrid fino a 41 anni.

– Discorso al momento bloccato quello su Trey Thompkins, mentre non si registrano movimenti nemmeno sul nome di Walter Tavares, altro atleta nel mirino della NBA.

Klemen Prepelic, in prestito a Badalona, non rientra nei piani per la prossima stagione.

MACCABI 

– Dopo l’addio a Tarik Black, nel ruolo si conferma il grande interesse per Ante Zizic, che non pare sul taccuino delle riconferme a Cleveland. Il discorso è assai reale, come vi abbiamo anticipato tre mesi fa.

CSKA

La reazione dei russi alla perdita di Kyle Hines potrebbe non essere “leggera”.

–  Su Toko Shengelia si concentrerebbe il massimo sforzo per coprire il vuoto lasciato dal #42. Ovviamente si tratta di giocatori assai differenti, tuttavia il reparto ne gioverebbe moltissimo, anche in virtù dell’età differente dei due (29 anni Toto, 34 Hines).

– Il club moscovita non avrebbe mollato nemmeno sulla faccenda Nick Calathes, per il quale il Barça sembra favorito.

La fonte più attendibile di queste notizie è Moshe Barda, giornalista israeliano di One.

FENERBAHCE

Tutto ed il contrario di tutto. La giungla della stampa turca propone situazione diverse ogni giorno, se non addirittura ogni ora.

Le certezze? Nikola Kalinic, Derrick Williams e Joffrey Lauvergne sono in scadenza. Per tutti gli altri dipende dalle scelte societarie e, principalmente, dal futuro di Zeljko Obradovic. Serve attendere.

BASKONIA

– Sondaggi, ma solo quello, per Joffrey Lauvergne e Jeff Brooks. Il fatto che siano sempre nel ruolo di Shengelia può essere considerato un indizio. E nello stesso ruolo interessa Luke Sikma.

– Tutta da verificare una proposta di rinnovo per Pierria Henry.

ZALGIRIS

Situazione tanto chiara quanto complicata quella del club lituano, che vi abbiamo descritto nel dettaglio grazie ai tweet di Donatas Urbonas tre giorni fa.

Zach Leday in partenza, Jock Landale probabile conferma, Edgaras Ulanovas, Arturas Milaknis e KC Rivers più no che sì,  soprattutto i primi due, Thomas Walkup e Lukas Lekavicius in forse ed infine Marius Grigonis sul taccuino di almeno due squadre di Eurolega nonostante il contratto in essere.

Non abbiamo riscontro, al momento, su un tentativo lituano di riportare in biancoverde Kevin Pangos. La riduzione del budget, stimata in un 30%, rende l’operazione assai complicata. Il rapporto con Coach Jasikevicius, però, può fare miracoli…

ASVEL

Paul Lacombe è ufficiale.. Il 2-3 nativo di Venissieux torna alle origini, dove giocò 5 stagioni tra il 2008 ed il 2013, prima delle avventure con Starsburgo (2013-179 e Monaco (2017-19). per lui contratto quadriennale.

VALENCIA

Kevin Pangos è un obiettivo per il ruolo di playmaker, dove il club “taronja” ha dovuto affrontare le più grandi difficoltà nelle ultime stagioni a causa di parecchi infortuni.

OLYMPIACOS

Il club  continuerà a partecipare alla sola seconda divisone greca. Il ranking pubblicato dalla federazione vede i “reds” al sesto posto e quindi non considerabili per una promozione. L’ipotesi di una “wild card” è stata immediatamente contestata dai rivali cittadini del Panathinaikos, che hanno minacciato il ritiro dal campionato in caso tutto ciò diventasse realtà. Non finirà mai, inutile sottolinearlo, e chi ne perde di più è la pallacanestro greca.

PANATHINAIKOS

Inutile, al momento fare previsioni o ragionare su ciò che potrà accadere dalle parti di Oaka. Mercoledì 3 giugno è prevista una conferenza stampa di Dimitris Giannakopoulos in cui verranno chiarite, probabilmente, diverse cose. L’ennesimo attacco via Instagram,  francamente ben poco urbano, del proprietario rivolto ad Eurolega e Jordi Bertomeu può far pensare a scenari differenti. O magari al nulla, come spesso accaduto dopo parole di fuoco negli ultimi anni. La domanda che ci poniamo è semplicissima: è normale andare avanti in questa situazione?

 

About Post Author

alberto marzagalia

Due certezze nella vita. La pallacanestro e gli allenatori di pallacanestro. Quelli di Eurolega su tutti.
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Andrey Vatutin conferma la partenza di Kyle Hines: Rispettiamo la volontà di un amico che ha dato tanto al Cska

Il Presidente del Cska Andrey Vatutin ha confermato a Sport Express  la fine dell’avventura moscovita di Kyle Hines. «Con grande rammarico devo dire che l’addio di Kyle al Cska è la realtà». «In mattinata ha chiamato me, il Coach, molti del club, i compagni ed ha comunicato di aver bisogno di […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: