Annunci

MVP: Final Four – Dimitris Diamantidis

enricolongo16

Il “triplete” di Vassilis Spanoulis ha aperto le danze della rubrica sui vincitori del premio di MVP delle Final Four di Eurolega. Sul secondo gradino del podio, per numero di titoli MVP conquistati, troviamo “a braccetto” Dejan Bodiroga e Dimitris Diamantidis con due successi a testa. Oggi, rimaniamo nella Repubblica Ellenica e andiamo a scoprire con 5 punti i trionfi di Diamantidis.

5 volte

È arrivato ad Atene da Salonicco nel 2004, da allora, fino alla fine della sua carriera, è rimasto fedele alla casacca bianco-verde. In 12 stagioni al Pana ha vinto 9 campionati greci, concedendone solo 3 agli eterni rivali dell’Olympiacos, e tanti altri trofei, ma soprattutto ha disputato 5 volte le Final Four di Eurolega. Ha conquistato il titolo 3 volte. Risulta complicato non associare al motto della massima competizione europea, “I feel devotion”, almeno un fotogramma di Diamatidis con le braccia al cielo.

La perfezione – Finale 2007

Nel 2007, il Panathinaikos inaugurò la sua Final Four con il Vitoria. I greci partirono forte e chiusero il primo tempo sopra di 11 lunghezze. Dopo il rientro dagli spogliatoi, ci fu più equilibrio, ma il pass per l’ultimo atto, la sfida più attesa dell’anno, riuscirono senza troppi patemi a strapparlo. In quella semifinale, la stella Diamantidis non brillò particolarmente: 1 su 5 dal campo e a livello di valutazione (2), la peggior partita stagionale.

La capacità di trasformarsi in poco è una qualità dei più grandi e il Diamante fa parte della categoria. 48 ore dopo, di fronte al CSKA Mosca di Ettore Messina, mette in atto una prestazione che rasenta la perfezione: 2 su 2 da 2, 3 su 3 dall’arco e 5 su 6 dalla lunetta. PIR? 22.

Papaloukas provò a rovinare la festa con una partita da 23 punti (9/10 da 2) e 8 assist, ma all’OAKA, a festeggiare furono i padroni di casa.

Assistman

In Eurolega, ha distribuito in 12 stagioni la bellezza di 1255 assist, 4.5 ad allacciata di scarpe. Il peso specifico di alcuni delle sue assistenze è entrato nella storia. Per comprendere meglio, voliamo al Palau Sant Jordi di Barcellona, l’impianto che ospitò il week-end delle Final Four 2011.

Dopo aver eliminato nei quarti di finale proprio il Barcellona (3-1), i greci raggiunsero le Final Four. Il greco aveva chiuso la regular season con più 6 assist di media. Le altre contendenti di quella edizione erano Siena (dalla stessa parte del tabellone degli ateniesi), Real Madrid e Maccabi Tel Aviv.

Due partite, due vittorie per il Panathinaikos e terzo titolo personale.

In quella tre giorni confezionò 18 assist: 9 in semifinale con la Montepaschi e 9 nella sfida decisiva contro il Maccabi.

Difesa

Essere decisivi in attacco e limitare dall’altro lato del campo i migliori terminali offensivi avversari. Primeggiare in entrambe le fasi ad alti livelli e per tanto tempo, ti porta di diritto ad essere considerato uno dei più forti di sempre. E il numero 13 nato a Kastoria ne ha senza dubbio il diritto. Dal 2004 al 2009, per 5 volte di seguito (record assoluto) fu eletto Miglior Difensore dell’anno, successivamente, dopo un anno di “pausa”, tornò a vincerlo per la sesta volta. Detiene anche il primato per numero di palloni recuperati in Eurolega: 434.

Destino

Il Diamante è venuto alla luce il 6 Maggio, periodo dell’anno che storicamente coincide con le Final Four. Nel giorno del suo ventisettesimo compleanno ha vinto la sua prima EL e ha festeggiato il suo trentunesimo battendo in semifinale Siena.

Abbiamo avuto il piacere di osservare uno degli sportivi più decisivi di sempre.

A lui è intitolata la palestra della sua città natale, Kastoria, perché chiunque transiti da lì, non può dimenticarsi di quel Diamante lucente.

Immagini: sito ufficiale Eurolega

Annunci
Next Post

2019: Il Cska Mosca dello "Zar" Itoudis ritorna in cima all'Europa, trionfando a Vitoria

Ultima ma non meno importante la vittoria della Turkish Airlines EuroLeague 2018-19 da parte del CSKA Moscow ai danni dell’ Anadolu Efes Istanbul. Dopo aver vinto in rimonta la semifinale contro il Real Madrid con il punteggio di 95-90, guidato dai 23 punti di Nando De Colo e Sergio Rodriguez, ma anche dai 18 […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: