Annunci
2019/20 Turkish Airlines Euroleague seasonFocus ONGiocatori

Will Clyburn: Tutti ai piedi dello “Zar” di Russia

Dopo aver aperto la settimana con uno dei principali protagonisti di questa stagione della Turkish Airlines EuroLeague (The Shane Larkin Show), oggi vi parliamo di uno dei giocatori più esplosivi ed atletici della competizione, che a causa di un grave infortunio ha dovuto saltare la regular season.

Come sempre vi diamo qualche piccolo aiuto per potervi far capire di chi stiamo parlando. Nato a Detroit, cresciuto tra Marshalltown Community College, University of Utah e Iowa State University. Attuale giocatore del CSKA Mosca ed MVP delle F4 2019 a Vitoria. Se non avete ancora capito, tranquilli non vi preoccupate perchè ve lo diciamo noi. Oggi abbiamo deciso di raccontarvi le gesta di Will Clyburn. 

will-clyburn-cska-moscow-eb18

Tra Germania ed Israele

Dopo aver giocato per cinque anni al college (2008-2013), il classe 1900 comincia la sua avventura da professionista in Europa e più precisamente tra le fila del Ratiopharm Ulm.

Nella stagione 2013-14, il giocatore americano fa il suo esordio nella 7Days EuroCup viaggiando con 8.5 punti di media con un minutaggio di 22′ a partita. La compagine tedesca riesce a superare sia la prima fase che quella delle Last 32, ma si deve arrendere agli ottavi di finale contro gli israeliani dell’Hapoel Jerusalem, che dopo aver perso di sole due lunghezze nella gara d’andata (89-87) con Clyburn autore di 10 punti, nella sfida di ritorno vincono senza troppe difficoltà, ribaltando la differenza canestri a proprio favore (81-65).

ratiopharm-ulm-basketball-eurocup-cantu_bildwerk89-0100.jpg_960

Fonte: (rathioparmulm.com)

Nell’annata successiva, Will Clyburn inizia a farsi largo ed infatti inizia a crescere sotto l’aspetto realizzativo, passando da 8.5 punti a 12.9. Partecipa All-Star Game del campionato tedesco e guida la sua squadra fino alle semifinali playoff ,dove viene eliminata con un secco 3-0 dal Brose Bamberg di coach Andrea Trinchieri, che vincerà il campionato imponendosi 3-2 sul Bayern Monaco. 

Dopo il biennio in Germania, Will cambia squadra ed approda in Israele (Hapoel Holon), dove si toglie qualche piccola soddisfazione personale.

Infatti, nel mese di maggio viene nominato MVP of the month con 25.6 punti di media e 10.6 rimbalzi grazie alle ottime performance di aprile, chiudendo poi la stagione con 20.9 punti ed 8.2 rimbalzi. 

 

L’approdo in Eurolega con il Darussafaka

Grazie all’ottima stagione disputata con l’Hapoel Holon, il Darussafaka squadra turca tra le sedici partecipanti della nuovo formato dell’Eurolega, scommette su di luiOltre a Clyburn in quella squadra spiccano nomi come Scottie Wilbekin (oggi uno degli esterni più dominanti della manifestazione), Brad Wanamaker, Adrien Moerman, James Andreson e Dairis Bertans.

will-clyburn

A guidare la truppa è coach David Blatt, uno che di pallacanestro ne sa qualcosa e che in carriera ha sempre dimostrato il suo valore. A proposito ne approfittiamo per mandargli un forte abbraccio.

Il club turco riesce incredibilmente a strappare un pass per i playoff, chiudendo la stagione con 16 W e 14 L.

Sulla strada del Darussafaka però c’è il Real Madrid di Llull, Fernandez &co. I blancos approdano alle F4 vincendo la serie per 3-1, ma i turchi escono dal confronto a testa altissima. Clyburn chiuderà la stagione con 443 punti (13 di media), dimostrando che l’Eurolega è pane per i suoi denti.

Grazie all’ottimo impatto avuto nella Turkish Airlines EuroLeague, nel 2016 comincia l’avventura alla corte del CSKA Mosca. 

 

CSKA Mosca e coach Dimitris Itooudis 

Giocare per un club così prestigioso e vincente non è semplice per nessuno.

Ogni anno ci sono grosse aspettative. Se vinci ha fatto il tuo dovere, ma se perdi sei un fallito perchè non hai centrato l’obiettivo prefissato.

Durante un’intera e così lunga stagione  possono succedere diverse cose e a volte non tutto va come vorresti.

Will Clyburn veste la canotta del CSKA Mosca da tre anni a questa parte e  si può notare come e quanto sia migliorato l’ex Darussafaka in questo tempo.

Il merito ovviamente è dello stesso atleta che ha colto fin da subito l’opportunità di rappresentare un club così affascinante, ma anche di coach Dimitris Ituodis che ha saputo non solo valorizzarlo, ma è riuscito a creare un sistema di gioco che calza alla perfezione per lo stesso giocatore.

Lo abbiamo detto più volta la vera forza del CSKA Mosca risiede in coach Itoudis e con molta onestà intellettuale non ci stancheremo mai di dirlo. 

In una recente intervista esclusiva su Eurodevotion fatta dal nostro direttore Alberto Marzagalia, l’allenatore greco ha risposto così sull’importanza di Clyburn e di quanto sia stato difficile sostituirlo: «E’ stata la nostra prima causa di forza maggiore della stagione, per usare un termine oggi tristemente famoso. Dopo sole 4 gare dovevamo affrontare una terribile avversità e costruire un’identità differente. Sapevo bene che l’unico modo era avere consistenza in difesa. Ancora una volta, siamo realistici: siamo sempre stati in una posizione tale da poter  avere il fattore campo nei PO. Una volta realizzato che Will sarebbe mancato, sì, tutti abbiamo dato qualcosa in più. Ha subito due operazioni, una ai legamenti ed una di pulizia alla caviglia, sta facendo enormi progressi. I ragazzi hanno capito, tutti. Il club ha fatto un grande sforzo per firmare Sant-Roos, non era facile trattare con l’AEK. Andrey (Vatutin) è stato fondamentale. Non so se sia Karma o cosa, ma è la seconda volta che Howard sostituisce Will: prima al Dacka, poi ora.

L’intervista completa di coach Dimitris Itoudis

will-clyburn-cska-moscow-eb19

Le F4 2019

Dopo aver partecipato alle F4 di Belgrado nel 2018 con la sconfitta subita in semifinale contro  Real Madrid, Will Clyburn si è reso assoluto protagonista nelle F4 del 2019 in quel di Vitoria alla Fernando Buesa Arena. 

Infatti, il nativo di Detroit domina letteralmente la scena.

Nella “rivincita” contro gli spagnoli ne segna 18, mentre in finale contro l’Efes chiude con 20 punti ed è il miglior realizzatore dei russi insieme a Cory Higgins (20 pt), trascinando i suoi al successo.

Ed infatti viene premiato giustamente come MVP delle Final Four 2019, dopo essere stato inserito anche nell’ All- EuroLeague First Team 2018-19. 

will-clyburn-mvp-final-four-vitoria-gasteiz-2019-eb18

L’infortunio

Ed infine arriviamo alla stagione seguente e a quel maledetto giorno del grave infortunio.

E’ il 25 di ottobre, i campioni d’Europa del CSKA Mosca sfidano alla Mercedes Benz Arena di Berlino, l’Alba Berlin.

Dopo pochissimi minuti succede questo e fin da subito si capisce che si tratta di qualcosa di molto serio.

Il giorno seguente, il club moscovita annuncia con un comunicato la rottura del legamento crociato anteriore.

“Apprezzo il grande amore da parte di tutti. Veramente grato per l’affetto che ho ricevuto. Rimango positivo proprio grazie a tutto ciò. To be continued…”. Questo il messaggio di ringraziamento sul suo profilo Twitter.

In attesa di capire se e quando ricomincerà la nostra amata Turkish Airlines EuroLeague, noi ti aspettiamo presto in campo Will perchè ci manchi e non poco.

Fonte video : Alessandro Maggi

Annunci
Tags

Related Articles

Back to top button
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: