L’ex Olimpia Shelvin Mack fa a pezzi il Maccabi. Nel Real Madrid debutta Matteo Spagnolo

maninred94

Torna l`approfondimento settimanale di #eurodevotion sugli impegni nei campionati nazionali di cinque team di Turkish Airlines Euroleague, nella fattispecie in seguito al doppio turno di questa settimana.

Impegni che hanno inevitabilmente lasciato delle scorie, come vedremo nei nostri consueti 5 punti.

Real Madrid

Netta e importante affermazione casalinga per gli uomini di Pablo Laso, che regolano 92-70 il Casademont Zaragoza in uno scontro diretto che rafforza la seconda posizione in Liga ACB dei madrileni, a una vittoria di distanza dalla capolista Barcellona (vincente sul campo di Estudiantes)

La squadra della capitale spacca la partita in due nel secondo quarto, senza voltarsi più indietro, con un parziale di 26-13 che le ha consentito di rientrare negli spogliatoi sul 47-31, spinti dalle triple di Rudy Fernandez e l`energia di Nico Laprovittola e Usman Garuba.

Al termine saranno 6 gli uomini in doppia cifra, si salvano Carlos Alocen (giovane talento di proprietà proprio del Real) e Robin Benzing tra gli ospiti, 11 e 12 punti rispettivamente. Nel minuto finale c`è gloria anche per il playmaker italiano classe 2003 Matteo Spagnolo, al debutto con la camiseta dei blancos.

Una prima soddisfazione per un ragazzo che si sta mettendo in mostra nella cantera, siamo convinti che possa essere la prima di una lunga serie in futuro.

 

Valencia Basket

I taronja incappano nel secondo ko nel giro di quattro giorni, dopo la sanguinosa caduta della Fonteta contro Ax Armani Exchange Milano in Eurolega. Il 87-77 patito in casa di Herbalife Gran Canaria è frutto di un match condotto dai padroni di casa dall`inizio alla fine.

I ragazzi di Jaume Ponsarnau non sono mai riusciti a pareggiare il ritmo e l`intensita’ imposti dai padroni di casa, trovando risposte positive solamente da Aaron Doornekamp (19) e Vanja Marinkovic (18 con il 50% da tre)

Per gli isolani si distinguono John Shurna, autore di una prova da 23 punti e 4 rimbalzi, condita da un notevole 5/6 dal perimetro, e l`ex Sidigas Avellino Matt Costello (doppia-doppia da 15 punti e 11 rimbalzi in 22 minuti)

Adesso il Valencia è atteso alla difficile trasferta sul campo della capolista Anadolu Efes Istanbul per mantenere vive le proprie chances playoff.

Fenerbahce Beko

A proposito di Istanbul, il Fenerbahce riscatta parzialmente la bruciante sconfitta in casa del Khimki Mosca, seppure sempre nel segno della sofferenza.

Arriva infatti una vittoria in volata sul campo del Besiktas, il cui 73-74 racconta di una partenza forte, con il primo quarto chiuso sul 25-10, per poi calare sensibilmente nella ripresa, rischiando di pagare caro il ritorno della formazione di casa nell`ultima frazione (26-13 il parziale)

La squadra di coach Obradovic ritrova un Nando De Colo in buon smalto con 20 punti. Doppia cifra anche per Egehan Arna (10 punti) e Ahmet Duverioglu (10+8). In Eurolega, il prossimo avversario si chiama Panathinaikos, squadra in crisi di gioco e risultati, ma sempre pericoloso e a caccia di una vittoria che la metterebbe al riparo da brutte sorprese nella corsa playoff, quelle che vuole evitare anche il club turco.

Maccabi Tel-Aviv

Seconda sconfitta in Winner League in casa dell`Hapoel Gerusalemme, che si porta a due vittorie di distacco per la vetta in graduatoria.

98-87 il risultato finale di una partita nella quale il gruppo diretto da Ioannis Sfairopoulos paga un primo tempo da 61 punti subiti, il 41-30 a rimbalzo per i padroni di casa e le cattive percentuali (41% complessivo con un 10/31 dall`arco).

Notevolissima prestazione dell’ex Olimpia Shelvin Mack. 33 minuti con 20 punti, 2/4 da due, 4/8 da tre, 4/6 ai liberi, 4 rimbalzi, 7 assist e 6 falli subiti per un 23 di valutazione ed un +13 di plus/minus.

Non sono sufficienti 5 uomini in doppia cifra, capeggiati dai 20 punti con 3 assist di Scottie Wilbekin, per ottenere i due punti in vista della sfida della Menora Mivtachim Arena al Baskonia nel prossimo turno europeo.

Alba Berlino

Ancora non ripresasi completamente dalla rimonta subita dal Baskonia, la squadra di coach Aito Garcia Reneses perde partita e, contestualmente, terzo posto in Bundesliga dai Crailsheim Merlins con il 91-82 a tabellone al termine dei 40 minuti.

Decisivo il parziale di 26-15 dei padroni di casa nel quarto periodo, dopo che i berlinesi avevano chiuso il terzo quarto avanti di due punti. In una partita da 48 assist complessivi, determinanti le 15 palle perse degli ospiti, cui non bastano un super Martin Hermansson da 22 punti e 9 assist e i 14 punti di Niels Giffey.

All`orizzonte la complicata trasferta di Mosca, sponda CSKA.

 

 

Next Post

Messina nel 2018 : In Italia manca in senso del bene comune. Nulla di più attuale...

In questi giorni estremamente convulsi, per certi versi contraddittori, in cui le decisioni che riguardano lo sport creano discussioni continue, riproponiamo la nostra intervista ad Ettore Messina dei primi giorni di settembre 2018. «In Italia manca il senso del bene comune» ci disse l’attuale Coach milanese. Non è cambiato molto, […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: