Annunci

Il Baskonia vince all’ultimo respiro e rimane in corsa per i playoff

Tra le mura amiche della Fernando Buesa Arena, il KIROLBET Baskonia Vitoria- Gasteiz conquista il dodicesimo successo stagionale in Eurolega, battendo l’Alba Berlino. 

Dopo un primo periodo all’insegna dell’equilibrio (15-15), nel seconda e terza frazione i tedeschi sembrano in totale controllo della gara e conducono sulla doppia di vantaggio. Nell’ultimo periodo, però i padroni di casa con un break di 25-13 beffano l’Alba Berlino con un tripla dell’ex Montepaschi Siena Matt Janning. 

73-72 il punteggio finale dell’incontro che andiamo ad analizzare attraverso i classici 5 punti di Eurodevotion. 

Man of the match

In ogni squadra ci dev’essere sempre uomo squadra e se guardiamo in casa Baskonia, non possiamo non fare il nome di Tornike Shengelia.

Il giocatore georgiano è l’MVP della sfida con 24 punti, 7 rimbalzi e 28 di valutazione. 

«Sono molto orgoglioso dei miei compagni di squadra, dello staff tecnico e di tutti i nostri tifosi. Il nostro obiettivo è quello di lottare per i playoff e ringrazio Dio per questa vittoria in casa. Ora dobbiamo festeggiare stasera (ieri ndr), ma dobbiamo subito pensare alla prossima partita». Queste le parole nel post partita di Shengelia.

Tornike Shengelia

Marcus Eriksson e Niels Giffey

Tra le fila della compagine tedesca non sono bastati i punti segnati da questi due giocatori.

La guardia svedese ha chiuso con 16 punti (2/4 da 2 punti e 4/8 dall’arco dei 6.75). 

Marcus Eriksson

Il classe ’91 ne mette a referto 14 con 5/9 dal campo e 12 di valutazione. 

La giocata della serata

Ovviamente non abbiamo nessun dubbio su quale sia la giocata più importante e decisiva della serata.

Dopo la tripla segnata da Vlado Micov che ha dato la vittoria sulla sirena all’AX Armani Exchange Milano, ieri sera ci ha pensato Matt Janning a vestirsi da “professore”, ovviamente ogni riferimento è puramente casuale e con una canestro dalla lunga distanza ha regalato la vittoria ai suoi.

Matt Janning

Il numero di palle perse

E’ stata sicuramente un gara molto avvincente, ma allo stesso tempo le due squadre in alcuni frangenti non sono state molto lucide.

Se si dà una rapida occhiata alle statistiche, si può notare le numerose palle perse (32) collezionate dalla due compagini.

I baschi hanno chiuso con 14, mentre il club tedesco ne ha totalizzate 18.

In questa competizione ed in generale nella pallacanestro, le palle perse sono un dato molto importante ed incidono parecchio sull’esito finale delle partite.

La sala stampa

«Prima della gara sapevamo chiaramente, che se avessimo giocato 40′ in modo aggressivo avremo avuto la possibilità di vincere la partita. Nei primi 20′, non è stato così. Nel secondo tempo, però abbiamo giocato con più aggressività.  Nelle prossime gare, dobbiamo essere costanti su tutti i 40′». Questa l’analisi di coach Dusko Ivanovic. 

«Nel valutare il match, credo che il quarto periodo sia stato quello decisivo. Infatti, abbiamo giocato senza energia e questo è stato il nostro problema. Immagino che il Baskonia ci dica grazie mille» Commenta così coach Aito Reneses Garcia 

aito-garcia-reneses-alba-berlin-photo-limoges-ec18

Annunci
Next Post

Mike James ha parlato del format di Eurolega e delle critiche che riceve

A margine della gara capolavoro del suo Cska ad Oaka, in cui il dominio è stato tecnicamente totale (66-97) Mike James ha conversato brevemente con Eurohoops su alcuni temi della stagione e delle sue prestazioni. Sul format di Euroleague e la lotta Playoff così estesa… «L’Eurolega è bella così. Anche lo scorso […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: