A due ore dalla palla a due è già feroce polemica tra Olympiacos e Panathinaikos

Ad alcune ore da quello che sarà l’ultimo derby ateniese dell’anno, vista la sciagurata assenza dell’Olympiacos dal campionato greco, esplode la polemica e fioccano le minacce.

Secondo quanto riporta Eurohoops (sì, noi citiamo le fonti che arrivano prima sulla notizia, al contrario di tanti altri!) il patron dei “greens” Dimitrios Giannakopoulos si recherà a seguire la partita al Peace and Friendship nonostante sia stato sconsigliato a riguardo dal club del Pireo.

Vi è una lettera inviata in precedenza dall’Oly con la quale si chiarirebbe che, in presenza del discusso proprietario del Pana, «non verrebbe garantita la sicurezza durante la gara».

Tale lettera è definita “segreta” dall’ufficio stampa del Panathinaikos che, molto direttamente, definisce inaccettabile che gli avversari si permettano di scegliere chi fa parte della delegazione del proprio club.

Nel dettaglio il comunicato di risposta del Pana…

«Con grande sorpresa apprendiamo di una lettera segretamente inviata dall’Olympiacos alle autorità ed alla polizia, lettera a noi mai notificata»

«In questa lettera, piena di menzogne, il club dichiara di non poter garantire la sicurezza a causa del possibile comportamento del pubblico di fronte alla presenza di un membro del nostro staff. Allo stesso tempo cercano di imporci, contro ogni legge, chi deve far parte o meno del nostro staff. Ci attendiamo una punizione esemplare da parte di Euroleague Basketball e della giustizia greca».

«Vi informiamo che il Signor Giannakopoulos si sta regolarmente recando al campo insieme alla nostra delegazione».

Commento? Ennesimo episodio di cui avremmo fatto a meno volentieri. Anche basta! Da qualunque parte la si possa vedere ed in qualunque modo si possa pensare.

 

Next Post

Lo Zalgiris non si ferma più

Lo Zalgiris vince lo scontro diretto ribaltando anche lo scarto dell'andata

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: