Real senza 4 giocatori col Fenerbahçe. Randolph? Almeno un mese e mezzo

0 0
Read Time:1 Minute, 2 Second

Dopo il trionfo in Copa del Rey arrivano i problemi, anche molto seri, per la “casa blanca”.

E’ un bollettino di guerra quello che pronuncia Pablo Laso parlando alla stampa prima della partenza per Istanbul, dove domani sfiderà il Fenerbahçe (Ulker Arena, ore 1845 italiane).

Nell’articolo di Marca il resoconto completo.

«Abbiamo lavorato bene per affrontare un avversario molto duro. A mio parere il Fenerbahçe non ha mai lasciato questa competizione. Ha perso almeno una mezza dozzina di gare agli ultimi possessi. Con quel roster non li posso che ritenere uno squadrone. Ed ora hanno grande necessità di vincere».

«Partiamo senza  4 giocatori. Randolph è il problema più grave, credo necessiti di chirurgia al dito, ma io non me ne intendo di dita, le mie sono tutte storte… Starà fuori almeno un mese  è mezzo. Per Sergi (Llull) e Felipe (Reyes) si tratta di un affaticamento, meglio non rischiare. Jeffery (Taylor) è un’altra situazione seria: problema ad un ginocchio che gli impedisce di allenarsi».

«Abbiamo altri 12 uomini, nessuna necessità, oggi, di andare sul mercato. Tutti devono essere pronti, avete visto già come lo ha fatto Usman (Garuba) ad inizio stagione».

«Per la sostituzione di Anthony (Randolph) abbiamo diverse soluzioni, tra Felipe, Jordan (Mickey), Gabriel (Deck)…»

 

About Post Author

alberto marzagalia

Due certezze nella vita. La pallacanestro e gli allenatori di pallacanestro. Quelli di Eurolega su tutti.
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

One thought on “Real senza 4 giocatori col Fenerbahçe. Randolph? Almeno un mese e mezzo

Next Post

Armani Exchange Milano, Ettore Messina: Le chiavi per vincere saranno la difesa e l’atttacco sotto le plance

In vista della sfida di domani sera al Mediolanum Forum di Assago tra i biancorossi ed il Khimki Moscow, coach Ettore Messina presenta così la gara: “Per noi si tratta di una partita complicata, perché veniamo dall’eliminazione nella semifinale di Coppa Italia che ancora brucia, quindi l’aspetto mentale sarà decisivo. […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: