Copa del Rey: le parole dei Coach

0 0
Read Time:2 Minute, 36 Second

Il biglietto per le semifinali lo hanno staccato Morabanc Andorra e Unicaja Malaga, rispettivamente ai danni di Iberostar Tenerife e Casademont Zaragoza.

In una giornata di gare equilibratissime, tutte risolte in prossimità della sirena, non sono mancate reazioni di un certo peso da parte dei rispettivi Coach, tra orgoglio e polemica.

Di seguito un breve riassunto dei concetti più significativi, dal sito http://www.acb.com

Ibon Navarro (Morabanc Andorra)

«Voglio complimentarmi coi miei ma anche con Tenerife, per la gara e per la stagione che stanno facendo. Siamo un po’ inesperti, ma ognuno ha portato qualcosa. Loro avevano giocatori in grado di farli rientrare e così è stato».

«E’ la seconda semifinale in due anni, lo scorso anno Eurocup, ora Copa del Rey.  Dobbiamo godercela perché con l’equilibrio che c’è in Spagna non si quando riavremo un’occasione simile».

«Il club fa il massimo per la crescita ma ora non abbiamo molto margine economicamente, quindi serve lavorare su quello che si ha. Questa deve essere la benzina del nostro cammino».

«Abbiamo difeso bene su Shermadini, usando energia ma con la testa. Anche su Marcelinho abbiamo fatto un buon lavoro, che ritenevamo la chiave».

Txus Vidorreta (Iberostar Tenerife)

«Complimenti ad Andorra ed a Navarro. Noi ce ne andiamo a testa alta e felici perché senza alcun infortunio».

«Non voglio parlare dell’ultima azione, che è un antisportivo chiaro. Ho un playmaker che ha fatto 20+12, gestisce il nostro gioco e ha tirato due liberi. Chi ha gestito il gioco nella squadra avversaria è andato in lunetta 18 volte».

Porfi Fisac (Casademont Zaragoza)

«Malaga ha meritato: complimenti. Prima parte di gara in cui siamo stati più freschi, poi ci hanno limitato in quel senso».

«C’è poca consolazione quando perdi, quando vuoi vincere a tutti costi ma poi trovi una squadra che ci ha dominato a rimbalzo e quella è stata la chiave insieme alla differenza nel numero di tiri».

«Nessuna sorpresa, sapevamo di poter soffrire a rimbalzo».

«Sono molto infastidito ora, perché volevamo e meritavamo di passare, ma anche loro lo hanno meritato. La soddisfazione personale non esiste in questo sport. DJ (Seeley) non se ne va contento per la prova individuale».

«Loro avevano un leggero vantaggio fisico. nei primi due quarti lo abbiamo gestito bene, nel terzo siamo un po’ scesi di livello».

Luis Casimiro (Unicaja Malaga)

«Partita durissima contro la terza della Liga, in forma e con un percorso molto positivo. Decisiva la difesa nel terzo quarto, più aggressiva, che ci ha dato canestri facili grazie ai recuperi. L’ultimo quarto è stato uno scambio di canestri».

«Vedo la mia squadra nell’insieme, non mi interessa la nazionalità dei giocatori. Penso anche rispetto al rivale».

«Conosciamo bene Andorra per le recenti sfide, però dobbiamo viverla come una sfida nuova. Hanno un potenziale notevole. Dobbiamo riposarci ma l’aspetto mentale è più importante».

«Ruben Guerrero è un giovane che sta tenendo un livello di rendimento costante, diversamente da quanto fanno tanti coetanei. Ci sta dando grande solidità e Scariolo, che non è sprovveduto, lo ha visto».

«Melvin Ejim ha fatto solo due allenamenti, gli manca il ritmo della gara».

 

 

 

 

 

About Post Author

alberto marzagalia

Due certezze nella vita. La pallacanestro e gli allenatori di pallacanestro. Quelli di Eurolega su tutti.
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Laso: Sarà durissima, Valencia merita rispetto. E sul Barça eliminato...

Dopo la bella gara contro Bilbao, Pablo Laso ha parlato a lungo, introducendo la semifinale di oggi pomeriggio contro Valencia (h 1830 italiane). «Grande partita contro una squadra ottima come Bilbao. Siamo stati solidi, concentrati, con poche perse, nonostante la sensazione di non essere brillantissimi». «La Copa non ha sorprese, […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: