Andorra in finale con polemica, Malaga contro le maledizioni?

Splendida giornata, anche la seconda, per i quarti di finale di Copa del Rey.

Nonostante le tre protagoniste di Turkish Airlines Euroleague avessero giocato il giovedì, il venerdì è stato ricco di contenuti, tra buona pallacanestro, individualità di rilievo ed anche quel pizzico di polemica che pare non mancare mai in questa competizione.

Morabanc Andorra vs Iberostar Tenerife 87-85

I recenti vincitori di Coppa Intercontinentale erano abbastanza favoriti, ma non è bastato.

Al termine di una gara tiratissima, più o meno come tutte quelle dei quarti, prevale Andorra, che realizza l’impresa storica che la porta per la prima volta in semifinale.

Decisivi Moussa Diagne (14+6) e Dejan Todorovic (20) in una gara dal finale incandescente che ha lasciato pesanti strascichi riguardo le decisioni arbitrali.

Grandissima prova di Marcelinho Huertas: 20 con 12 assist che lo rendono leader storico della competizione  nei passaggi vincenti. Superato Pablo Prigioni ed allontanati Sergio Llull, Navarro e… Pablo Laso.

Impossibile non sottolineare quanto accaduto nei secondi finali, con Tenerife avanti di un punto ed il pallone nelle mani di Huertas per una rimessa da sotto il canestro in attacco. Le immagini nel tweet di Eurohoops ES.

Non viene fischiato il fallo a Jeremy Senglin su Lahaou Konaté. Difficile non definirlo un errore colossale.

Unicaja Malaga vs Casademont Zaragoza 90-86

Malaga contro  un paio di maledizioni. Tre volte aveva giocato un quarto in una Copa “casalinga” e tre volte era uscita sconfitta. Dal 2008 del Tau, nessuna squadra vince la competizione in qualità di organizzatrice. Per la prima ci siamo, per la seconda c’è da lavorare molto.

Bella gara, pallacanestro discreta ma, soprattutto, giocatori spagnoli protagonisti assoluti.

Su tutti Alberto Diaz. La guardi malaguena ne mette 15 con quattro triple decisive e la sua difesa sempre competente fa la differenza.

diaz

Fondamentali, per il recupero in una gara spesso controllata dagli aragonesi, i quintetti di Luis Casimiro esclusivamente iberici, al massimo con l’aggiunta di Deon Thompson.

Straordinaria prova, soprattutto nella prima parte della gara, di DJ Seeley, che chiuderà a 29.

 

Semifinali in programma oggi.

Alle 1830 il piatto forte, Real vs Valencia, mentre alle 2100 Andorra porterà la sua sfida ai padroni di casa di Malaga. Qualunque sia  il risultato della prima partita, chi ne emergerà sarà il favoritissimo per il successo finale.

Next Post

Copa del Rey: le parole dei Coach

Il biglietto per le semifinali lo hanno staccato Morabanc Andorra e Unicaja Malaga, rispettivamente ai danni di Iberostar Tenerife e Casademont Zaragoza. In una giornata di gare equilibratissime, tutte risolte in prossimità della sirena, non sono mancate reazioni di un certo peso da parte dei rispettivi Coach, tra orgoglio e […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: