Zurich Connect F8 2020: E’ tutto pronto…

Manca ormai davvero pochissimo all’inizio delle Final Eight 2020. Dopo due anni in cui la città di Firenze ha ospitato questa manifestazione, domani alle ore 18.00 in quel di Pesaro si alzerà il sipario.

Ad aprire le danze ci penseranno l’Olimpia Milano e la Vanoli Cremona. A seguire poi ci sarà la supersfida tra i campioni d’Italia dell’Umana Reyer Venezia e la Segafredo Virtus Bologna.

Nella giornata di venerdì le altre due gare: Banco di Sardegna Sassari vs Happy Casa Brindisi e Germani Basket Brescia vs Pompea Fortitudo Bologna.

AX Armani Exchange Milano – Vanoli Cremona (13/2/20 ore 18.00)

Le due squadre si rincontrano per la terza volta in stagione, dopo le due sfide in campionato nelle quali le compagini hanno vinto una partita a testa. Giovedì però sul parquet della Vitrifgo Arena si riazzera tutto e sarà una partita totalmente diversa rispetto a quelle precedenti.

I milanesi dovranno sicuramente rinunciare a Riccardo Moraschini (fuori per infortunio), ma ritroveranno in cabina di regia Sergio Rodriguez, assente proprio nel match di domenica contro la Vanoli Cremona. Coach Ettore Messina dovrà poi scegliere anche chi farà parte dei 12 a referto e chi resterà fuori per turnover.

ettore-messina-ax-armani-exchange-milan-media-day-2019-eb19

Invece, nei cremonesi non ci sarà Malachi Richardson, che in settimana ha risolto il contratto con il club.

Nella precedente edizione di Coppa Italia, l’Olimpia Milano fu eliminata nei quarti dalla Virtus Bologna, mentre la Vanoli Cremona vinse contro la Openjobmetis Varese, la Segafredo Virtus Bologna e la Happy Casa Brindisi, aggiudicandosi il trofeo con Drew Crawford nominato MVP. 

L‘Olimpia Milano e la Vanoli Cremona si sono già sfidate una volta in Coppa Italia ed in quel caso a vincere furono i biancorossi.

meo

Segafredo Virtus Bologna – Umana Reyer Venezia (13/2/20 ore 20.45)

La seconda sfida di queste F8, sarà quella tra le V nere e la squadra allenata da coach Walter De Raffaele. Le due squadre si sono già affrontate in campionato e, sia all’andata che al ritorno, sono stati i bianconeri a conquistare il successo. In una sfida secca però tutto può succedere e non sempre vince chi è favorito.

Milos Teodosic

In casa Virtus, coach Sasha Djordjevic avrà tutto il roster a disposizione, mentre Venezia dovrà fare a meno di Ike Udanoh e sciogliere il dubbio Stefano Tonut. 

In quel di Firenze, i bolognesi dopo aver eliminato Milano, si arresero alla Vanoli Cremona.

La squadra della laguna, invece, venne eliminata per la settima volta in fila al primo turno. Ad avere la meglio sui veneziani, fu la Dinamo Sassari che vinse in volata con una magia di Cooley. 

sassari venezia

Banco di Sardegna Sassari – Happy Casa Brindisi (14/2/20 ore 18.00)

Dopo essersi sfidate in campionato a Brindisi, con la squadra sarda ha conquistato il referto rosa, coach Frank Vitucci e coach Gianmarco Pozzecco si sfideranno a Pesaro, in una gara che si prospetta essere all’insegna dell’equilibrio e dello spettacolo. Non ci saranno defezioni da nessuna delle due parti.

La scorsa annata,  Banks e compagni eliminarono la Sidigas Avellino nei quarti di finale e  la Dinamo Sassari in semifinale, ma persero nell’atto finale contro Cremona. 

image-6

Gli uomini di Pozzecco dopo aver beffato in volata Venezia, subirono un k.o proprio contro i pugliesi e quindi vorranno “vendicarsi”.

pozzecco vs leiden palas

Questi due team si sono incontrati nelle F8 anche nel 2013, ma quella volta fu la Dinamo Sassari a vincere con il punteggio di 96-86.

Germani Brescia – Fortitudo Pompea Bologna (14/2/20 ore 20.45) 

Era il 2016 quando dopo 5 lunghissime gare, la Centrale del Latte Amica Natura Brescia (Germani Basket Brescia) al PalaGeorge di Montichiari, conquistò la promozione in A1, battendo l’ Eternedile Bologna (Fortitudo Bologna). 

A distanza di quattro anni di cose ne sono cambiate. Infatti, sulle due panchine ci sono degli allenatori diversi. All’epoca il coach dei bresciani era Andrea Diana, mentre ora c’è Vincenzo Esposito. A guidare i bolognesi c’era Matteo Boniciolli e adesso invece il capo allenatore è Antimo Martino. 

L’unica persona che ha vissuto quella serie e che milita in una di queste due squadre è capitan David Moss (Germani Basket Brescia). 

© Pierpaolo_Romano_2015/16

I due coach si sono sfidati nella gara d’andata ed al Paladozza, ad uscire con la vittoria fu la Leonessa, che si impose per 74-88 con i 18 punti di DeAndre Lansdowne. Alla Fortitudo non bastarono i 22 punti di Pietro Aradori. E’ una sfida inedita per quanto riquadra la Coppa Italia. 

EQPeirNWAAAbjg0

Lo scorso anno Brescia non si qualificò nelle prime otto, ma due anni fa perse all’ultimo respiro in finale contro la Fiat Torino ed i ragazzi di coach Vincenzo Esposito vorranno provare a portare il trofeo in bacheca, anche se non sarà una missione così semplice.

Per l’occasione la Germani Basket Brescia, il Banco di Sardegna Sassari e la Happy Casa Brindisi indosseranno una maglietta speciale, creata proprio per l’evento.

Albo d’oro squadre partecipanti

Segafredo Virtus Bologna 8

AX Armani Exchange Milano 6

Banco Di Sardegna Sassari 2

Vanoli Cremona 1 

Fortitudo Bologna 1

Albo allenatori presenti

Ettore Messina 7

Meo Sacchetti 3 

 

Fonte: Foto Umana Reyer Venezia, Happy Casa Brindisi, Germani Basket Brescia, Twitter LBA

 

Next Post

Il Baskonia e Nik Stauskas si separano

Con un comunicato nella mattinata di oggi il Baskonia ha annunciato di aver trovato l’accordo con Nik Stauskas per la risoluzione del contratto in corso. Abituali parole di ringraziamento e di apprezzamento per un un giocatore il cui rapporto con il club non è mia decollato, nelle 40 gare disputate. Ad un […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: