Lione torna alla vittoria battendo il Bayern

0 0
Read Time:1 Minute, 49 Second

Match sempre in equilibrio, ma mai in grado di regalare grandi emozioni, quello tra il Lione e il Bayern, due formazioni che occupano le parti basse della classifica e con i tedeschi relegati all’ultimo posto. Alla fine ad avere la meglio sono proprio i padroni di casa, grazie all’ultima frazione di gioco condotta con un vantaggio sempre sopra alla doppia cifra.

Analizziamo la gara:

  • Strisce negative: come già detto la partita non ha regalato grandi emozioni, dovuto anche al fatto che entrambe le formazioni, oltre ad occupare le ultime posizioni della classifica, arrivassero al match non proprio nel migliore dei modi. Se Lione con la vittoria di oggi ha interrotto una striscia negativa europea di ben sei partite (ultima vittoria il 26 dicembre contro il Khimki), il Bayern non se la passa tanto meglio. I tedeschi, infatti, nelle ultime 9 partite hanno centrato un solo successo, quello di due settimane fa contro il Maccabi.
  • Ospiti mai veramente in partita: quando il massimo di punti realizzati in un singolo quarto è 18 si capisce da soli che per vincere servirà un grande sforzo in difesa. Se poi a questo si aggiungono 22 palle perse, allora per conquistare i due punti serve un vero miracolo, quello che oggi non c’è stato.
  • Blocco americano: buona parte del successo del Lione passa sicuramente per le mani del trio americano in maglia grigia. Tutti e tre, oltre ad andare in doppia cifra, si sono dati un gran da fare in mezzo al campo con Taylor autore di 8 assist, Lighty capace di recuperare 3 palloni e Payne bravo sotto canestro a conquistare 8 rimbalzi.
  • Maodo Lo: se per i padroni di casa il trio americano è risultato fondamentale nel conquistare la vittoria finale, il discorso contrario va fatto per la guardia tedesca. In ventitre minuti di utilizzo il numero 12 in maglia rossa è riuscito a trovare 3 punti (0/3 da 2 e 1/4 da 3), 5 palle perse e un -7 di valutazione, decisamente una partita no.
  • Promozioni e retrocessioni: non sarebbe meglio creare una formula che preveda promozioni e retrocessioni in EuroCup affinché anche le squadre relegate alle ultime posizioni abbiamo un obiettivo per cui lottare?
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Buio Olimpia: Milano non vede l'Alba

I “must win”non sono mai semplici, men che meno in una competizione come la Turkish Airlines Euroleague, dove nessuno ti regala nulla. Neanche l’Alba Berlino che, sebbene si presenti al Forum come ultima e con un non invidiabile 3-8 nelle ultime 11, ha al suo attivo una terna  di trasferte […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: