Annunci

Sfairopoulos : I giocatori sono esseri umani, non macchine

Interessantissima conversazione di Ioannis Sfairopoulos, che ad oggi si divide il premio di allenatore dell’anno con Ergin Ataman, sul sito ufficiale di Turkish Airlines Euroleague.

5 giocatori fermi, anche a lungo, per infortunio, roster cresciuto necessariamente a 17 nomi, nessun allenatore ha dovuto affrontare sfida più grande di lui, ottenendo risultati eccellenti, perfettamente in linea consuma carriera straordinaria.

Ecco i punti principali toccati durante il colloquio, qui integralmente riportato in lingua originale.

Sui cambiamenti del gioco e l’impatto atletico…

«La vera differenza rispetto a 5, 10 anni fa è che i giocatori sono molto più preparati atleticamente. I 24 secondi invece che 30 ed i 14 dopo rimbalzo offensivo hanno obbligato a scelte più rapide».

«Dico sempre ai miei giocatori che se qualcosa nel nostro piano tattico va storto, si può provare a risolvere il problema con le loro caratteristiche atletiche»

«Credo che la mente sia più forte dell’atletismo e che questo atletismo possa esser allenato»

«Se vai in campo pensando che non sei pronto a dei doppi turni, che i viaggi tolgono energie, che sei stanco, allora puoi essere il miglior atleta del mondo, ma non lo dimostrerai mai».

Sull’allenare mente e corpo…

«Credo che la mente sia fondamentale da allenare. Un allenatore vede durante un allenamento quando i suoi sono concentrati o meno ed è quello il momento in cui spingerli oltre il limite, per essere pronti a portare la loro forza atletica nelle parti del gioco dove può esser decisiva».

Sui giocatori…

«Sono esseri umani, non macchine. Bisogna saper gestire lo sforzo per poter mantenere alto il livello di intensità, anche nei periodi in cui giochi tre volte in una settimana».

Sulle come affrontare il terribile format di Eurolega…

«Bisogna organizzarsi al meglio per mentre i giocatori nelle migliori condizioni possibili. Qui al Maccabi studiamo attentamente lo sforzo e come dare il meglio ai nostri atleti, come gestirsi, come allenare, come recuperare. Abbiamo grandi mezzi che la tecnologia ci permette di usare e li sfruttiamo a fondo. Tutto ciò ci permette di preservare quell’atletismo che riteniamo fondamentale, come dicevo prima».

 

Annunci
Next Post

Stavropoulos, GM Olimpia, parla delle finestre FIBA

Il sito RealOlimpiaMilano, a firma Alessandro Maggi, riporta le parole del GM milanese Christos Stavropoulos riguardo l’eterna contesa tra Euroleague Basketball e FIBA. «Il dialogo è continuo. Ci sono proposte per calendarizzare quelle finestre dopo la fine dei campionati». Due cose assolutamente non banali. Perché il dialogo è sempre stato in realtà […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: