Annunci

Il CSKA Mosca c’è e ferma il Real Madrid

Dopo le due partite giocate a Kaliningrad contro l‘Armani Exchange Milano ed il Panathinaikos, il CSKA Mosca ritorna a giocare nella propria casa (Megasport Arena) e conquista la seconda vittoria in fila, dopo quella ottenuta nel precedente turno ai danni del Bayern Monaco. 

Nonostante le pesanti assenze di Will Clyburn, Daniel Hackett e Janis Strelnieks, i campioni d’Europa conquistano il successo ai danni di un Real Madrid privo di Anthony Randolph e Rudy Fernandez. 

Dopo un primo tempo favorevole agli spagnoli (26-33), nel restanti 20′ i padroni di casa sono primi riusciti ad impattare al 30′ sul 43 pari, per poi trovare il guizzo vincente nell’ultimo quarto.

60-55 il punteggio finale dell’incontro che andiamo ad analizzare come sempre attraverso i nostri cinque punti.

 

13

Con questo sconfitta il Real Madrid colleziona il quarto k.o nella Turkish Airlines EuroLeague, dopo quelli subiti contro Zalgiris Kaunas, Anadolu Efes e Bayern Monaco. Si interrompe così a quota 13 la striscia di successi consecutivi da parte dei madrileni. Gli uomini di coach Pablo Laso stanno davvero disputando un’ottima annata sia in Europa che in Spagna e nonostante qualche infortunio sono sempre riusciti ad ottenere risultati positivi, sintomo di un’organizzazione di primissimo livello.

 

Le percentuali al tiro delle due squadre 

Siamo solo a gennaio, ma quella di ieri sera è stata un sfida da playoff, quando la palla pesa notevolmente ed ogni possesso vale doppio.

Infatti, se si guarda le percentuali al tiro delle due squadre, lo si può notare ed anche il punteggio finale lo testimonia.

Il CSKA ha chiuso con il 38.5% da 2 ed il 25% da 3.

Invece, gli spagnoli hanno tirato con il 34.5% da 2 ed il 28.1% dalla linea dei 6.75. 

 

Mike James 

«Non ho giocato la mia miglior partita ed ho sbagliato tanti tiri aperti. Siamo due squadre che segnano molto, ma oggi (ieri ndr) non è stato così. Nel secondo tempo abbiamo alzato il livello di intensità, giocando un ottimo terzo quarto. Ogni volta che giochiamo contro di loro è dura e per questo sono felice di questa vittoria». Queste le parole dell’ex Milano nel post partita.

Nonostante tutto, Mike James è il top scorer della partita con 19 punti in 29′.

Il nativo di Portland, però ha faticato al tiro dalla lunga distanza (2/9) ed ha collezionato ben 7 palle perse. 

 Mike.jpg

 

Le palle perse

Un altro dato non bellissimo da sottolineare per le due compagini corrisponde al numero di palle gettate al vento.

Gli uomini di coach Dimitris Itoudis ne hanno collezionate 16, mentre il Madrid ha fatto peggio, perdendone 17. 

 

Il veterano Reyes 

Nonostante la sconfitta, in casa dei Blancos c’è da sottolineare un nuovo record stabilito dallo spagnolo. Infatti, grazie ai 3 punti segnati ieri, Felipe Reyes conquista il quinto posto nella classifica dei giocatori a quota 3000 punti nella Turkish Airlines EuroLegue. Il  39enne in 347 gare disputate ha segnato 3001 punti. Insomma, una serata speciale per Reyes, che però avrebbe voluto festeggiare questo traguardo con una vittoria.

Reyes

Annunci
Next Post

Il Fenerbahce vince ancora e continua la sua "pericolosa" risalita

Il team di Obradovic continua la risalita in classifica

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: