Pitino ed Adidas trovano l’accordo: il passato è alle spalle

Quando vi raccontavano che il mancato rinnovo di Pitino con il Panathinaikos era dovuto solo e soltanto a ragioni personali, peraltro descritte dal Coach genericamente, non avevamo torto, anzi.

Dopo che a settembre la vecchia questione con i Cardinals di Louisville (Pitino li accusava di inadempienza contrattuale) è stata risolta con un salomonico “dimissioni e non licenziamento” senza che venisse corrisposta alcuna somma all’allenatore, ora è il turno di Adidas a sistemare quanto ancora pendente.

Senza che siano stati resi noti i termini dell’accordo (“confidential settlement agreement”), con tanto di apprezzamento per i 16 anni di collaborazione con il Coach da parte del colosso dell’abbigliamento sportivo, la questione si è chiusa.

Pitino aveva fatto causa, menzionando un grande stress emotivo,  per la corruzione riguardante due operatori Adidas ed un agente che avrebbero versato $ 100000 alla famiglia di Brian Bowen, liceale per Michigan, in cambio del suo impegno. Un giudice federale aveva poi invitato le parti a risolvere la controversia attraverso un arbitrato.

Sistemato tutto nei tempi dovuti, il Coach newyorchese è tornato sulla panca del Panathinaikos: la cosa che voleva, al pari del proprietario Giannakopoulos.

 

 

Next Post

Khimki, Janis Timma rientra contro l’ASVEL

Secondo quanto riportato da RIA Novosti, Janis Timma dovrebbe ritornare a disposizione nella sfida contro i francesi dell’ASVEL. Il giocatore lettone è fermo per infortunio da inizio dicembre.

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: