Annunci
2019/20 Turkish Airlines Euroleague season

Il Khimki Moscow Region ritrova il successo con Booker e Shved sugli scudi

Alla Mytishchi Arena, il Khimki Moscow Region vince contro l’Alba Berlino ed ottiene la sua settima vittoria stagionale nella Turkish Airlines EuroLeague, dopo quattro k.o consecutivi (Real Madrid, Valencia, Fenerbahce e Barcelona). 

Dopo una prima frazione di gioco favorevole alla compagine tedesca (23-32), i padroni di casa riescono a chiudere in vantaggio di sole tre lunghezze il primo tempo. Nella ripresa non c’è più partita ed i russi dilagano nel punteggio. 

104-87 è il finale del match che andiamo ad analizzare attraverso cinque punti 

Oltre i 100 punti

Non è la prima volta che il Khimki segna più di 100 punti in questa manifestazione. Infatti, alla quinta giornata gli uomini di coach Rimas Kurtinaitis ne segnarono 103 e vinsero contro i greci del Panathinaikos. Nella sfida di ieri sera vinta contro l’Alba Berlino i punti segnati sono stati addirittura 104.

L’asse Shved – Booker

Sono loro due i migliori marcatori della squadra di casa. Per Alexey Shved un’altra solida gara con ben 22 punti, 8 assist e 24 di valutazione in 30’. 

Per il pivot classe ’91, invece i punti realizzati sono 24 (miglior score stagionale) con 10/13 da 2 e 4/4 dalla lunetta, 10 rimbalzi e 36 di valutazione. 

Oltre a Shved e Booker, da segnalare i 18 di Jonas Jerebko (5/7 da 2, 2/5 da 3 e 2/2 TL) con 19 di valutazione e i 16 di Anthony Gill (4/4 da 2, 1/2 dalla lunga distanza, 5/6 a cronometro fermo) e 21 di valutazione. 

devin-booker-khimki-moscow-region-eb19

Il fattore palle perse 

Uno dei principali motivi della sconfitta dell’Alba Berlino sono state le numerose palle perse, che hanno permesso agli avversari di produrre punti facili.

Infatti, i tedeschi hanno totalizzato ben 15 palle perse a differenza del Khimki, che ha chiuso con 7.

Vincere in trasferta in Eurolega non è mai semplice, farlo in Russia lo è ancora di più ed infine con così tante palle perse diventa davvero troppo complicato.

Rokas Giedraitis

Ai ragazzi di coach Aito non bastano i 17 punti (5/8 da 2) del lituano ad evitare un’altra sconfitta in trasferta dopo quella subita ad Istanbul contro il Fenerbahce. Anche in quell’occasione, la squadra tedesca ha subito più di 100 punti, per la precisione 107. 

Oltre a Giedraitis, chiudono in doppia cifra Niels Giffey con 14 pt, Nnoko Landry (4/6 da 2 5/6 dalla linea della carità), 11 rimbalzi, 24 di valutazione e Luke Sikma con 10 punti. 

rokas-giedraitis-alba-berlin-eb19.jpg

Le parole dei coach 

Nel post partita ecco il commento dei due allenatori

Rimas Kurtinaitis (Khimki Moscow Region): «Ovviamente siamo contenti per la vittoria. Non abbiamo iniziato bene, ma nel terzo quarto siamo riusciti a difendere molto bene. L’unico problema è quello di aver concesso un po’ troppi rimbalzi offensivi (16). Non è la prima volta in cui siamo costretti a recuperare 12-15 punti, ma siamo stati bravi e abbiamo mostrato carattere».

Garcia Reneses Aito (Alba Berlino): «Complimenti al Khimki per la vittoria perchè hanno giocato bene con molta energia ed hanno meritato di vincere. Non siamo stati abbastanza bravi. Nel primo tempo abbiamo segnato tanto mentre nel secondo no e loro ne hanno approfittato per segnare di più rispetto a noi. Loro hanno continuato a giocare con energia e noi no. Inoltre,  Booker ha fatto una grandissima partita».

Annunci
Tags

Related Articles

Back to top button
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: