Annunci
2019/20 Turkish Airlines Euroleague seasonRound AwardsTurkish Airlines Euroleague

Turkish Airlines Euroleague Round 8 – MVP, Coach e Starting 5

Dimitris Itoudis è il Coach e Mike James l’MVP

 

Le scelte di #eurodevotion per il Round 8 di Turkish Airlines Euroleague.

MVP

Mike James (Cska) – gara da leader senza sbavature. Crea per sé, e lo sapevamo, ma soprattutto per gli altri. perfettamente in controllo. Certo che scegliere oggi, rispetto a Micic e Strelnieks non è stato facile. ha prevalso l’impatto sulla gara a livello di creazione di vantaggi nonché  l’importanza dell’avversario.

 

STARTING 5

Mike James (Cska) – MVP…

Janis Strelnieks (Cska) – L’uomo giusto al posto giusto. Lucido, lineare, esemplare nelle letture, esecutore sopraffino. Che Dio ce lo conservi: spettacolo e perfetta integrazione con James ed Hackett.

strelnieks 2

 

Ioannis Papapaetrou (Panathinaikos) – nella confusione disorganizzata dio aka estrae una serata da 39 punti. In campo per 48’53” (record?) tira 9/10 da due e 6/12 da 3 con 5 rimbalzi ed un bel 41 di valutazione. “Losing effort”, ok, ma che roba!

ioannis-papapetrou-panathinaikos-opap-athens-eb19

Anthony Randolph (Real) – Non sono certo i numeri, comunque eccellenti, a garantirgli questa “nomination”. E’ in missione su Mirotic e stravince il duello per intensità.

anthony-randolph-real-madrid-eb19

Tonye Jekiri (Asvel) – 18+19 !!! Ed una presenza costante condita da un canestro decisivo.

tonye-jekiri-ldlc-asvel-villeurbanne-eb19

 

COACH

Dimitris Itoudis (Cska) – Circolazione di palla, spaziature, transizione rapida su entrambi i lati: se ci aggiungiamo un’incidenza perfetta dei timeout il quadro è completo.

 

MENZIONE D’ONORE

Una lista infinita… Da Jonas Jerebko (Khimki), devastante contro Milano, al compagno Alexey Shved (Khimki), l’altra faccia della sconfitta meneghina. Da Patricio Garino (Baskonia) agli avversari di giornata Elijah Bryant e Scottie Wilbekin (Maccabi). Da Austin Hollins (Zenit), autore di un 7/11 da tre che per un pelo non fa cadere un distratto Efes, a Gustavo Ayon (Zenit), altrettanto efficace nella rimonta russa. Senza dimenticare Toko Shengelia (Baskonia) oltre i 30 con 12 tiri e soli 3 errori. Poi ci sarebbe Vasilje Micic (Efes) che ha deciso di accarezzare la retina ogni volta che alza la mano: 100% al tiro da 4/4, 3/3 e 7/7. Surreale.

Infine coach Ioannis Sfairopoulos (Maccabi): la sua è ad oggi una macchina perfetta.

 

Annunci
Tags

Related Articles

Back to top button
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: