Il CSKA Mosca passa a San Pietroburgo guidato dal solito Mike James

Lorenzo Lubrano

Nella 6ta giornata della Turkish Airlines EuroLeague, i campioni d’Europa del CSKA Mosca ritrovano il successo, (dopo la prima sconfitta subita in questa competizione contro l’Olympiacos), e lo fanno imponendosi sul campo dei rivali dello Zenit San Pietroburgo, reduci invece dalla vittoria ottenuta a Kaunas.

70-87 il punteggio finale dell’incontro che andiamo ad analizzare mediante i soliti cinque punti di Eurodevioton:

11-26

Dopo un primo tempo favorevole alla banda bassotti di coach Dimitris Itoudis, chiuso avanti sulla doppia cifra di vantaggio (37-48), nella terza frazione la compagine di coach Joan Plaza è riuscita a riaprire il match ed ha ridotto il gap sul -2 (59-61).

Il CSKA Mosca ha saputo però non perdere la trebisonda e nell’ultimo quarto ha messo in mostra tutto il suo potenziale. Grazie ad un break di 11-26, non lascia scampo agli avversari e conquista la quinta vittoria su sei gare.

Gustavo Ayon

L’ex centro del Real Madrid gioca un gara al limite della perfezione, ma nonostante tutto la sua squadra subisce una sconfitta, la quarta dopo le prime sei giornate.

Il giocatore messicano segna 20 punti (10/14 da 2), 8 rimbalzi conquistati e 24 di valutazione in 22′ di utilizzo.

gustavo-ayon-zenit-st-petersburg-eb19

Le percentuali al tiro del CSKA Mosca

Nonostante le pesanti assenze di Will Clyburn e Daniel Hackett, entrambi preziosismi nel sistema di gioco di coach Itoudis, James e compagni hanno tirato con buonissime percentuali: 12/24 da 2 (50%), 16/33 (48.5%) e 15/19 (78.9%) dalla linea della carità. 

MJ

Il classe 1990 disputa l’ennesima gara positiva e trascina i suoi compagni al successo. Mike James chiude la sua partita con 16 punti ed è nuovamente top scorer del CSKA.

Se da 2 punti non è la sua serata (2/8), dalla lunga distanza la musica è ben diversa e la guardia americana infatti ne realizza (4/5), con 17 di valutazione. 

«Dopo aver perso due giorni fa contro l’Olympiacos era importante ritrovare il successo. Rispetto alla sfida di martedì siamo riusciti a muovere meglio la palla.  Inoltre, abbiamo giocato con più energia e con tanto cuore, a differenza di due giorni fa». Queste le parole dell‘ex Milano nel post gara.

87

Sono i punti segnati dalla compagine campione d’Europa ai danni del malcapitato Zenit San Pietroburgo.

Oltre ai 16 punti di Mike James, ci sono i 14 di Johannes Voigtmann (4/5 dalla linea dei 6.75, 2/2 dalla lunetta) 7 rimbalzi e 24 valutazione. 

Ultimi ma non per importanza anche Darrun Hilliard e Nikita Kurbanov, autori tutti e due di 13 punti.

Quando produci cosi tanti punti, specialmente in trasferta è davvero difficile perdere.

 

darrun-hilliard-cska-moscow-eb19

Nel settimo turno, lo Zenit San Pietroburgo giocherà l’altro derby russo con Il Khimki Moscow, mentre il CSKA Mosca farà tappa in Francia contro l‘ASVEL Villeurbanne.

 

 

Next Post

L'Olimpia ai piedi di Rodriguez: Barça KO

Straordinaria notte di pallacanestro al Mediolanum Forum. Milano ha risposto presente con un quasi “sold out” che non arrivava ormai dalla prima stagione della nuova era di Eurolega. L’Olimpia trionfa dopo una gara non tecnicamente trascendentale per lunghi tratti, in cui i catalani non sono stati  in grado di chiuderla […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: