Annunci
2019/20 Turkish Airlines Euroleague season

La Stella Rossa supera il Khimki con un ottimo Simanic

Tra le mura amiche dell’Aleksandar Nikolic Hall Arena, la Stella Rossa di Belgrado conquista una bella vittoria, vincendo contro il Khimki Moscow.

I padroni di casa gestiscono fin dai primi minuti di gioco l’inerzia della partita e nel secondo tempo propiziano l’allungo decisivo, arrivando al massimo vantaggio sul punteggio di 83-56 (+27), in avvio di quarta frazione.

90-78 l’esito finale della gara che andiamo ad analizzare attraverso i soliti cinque punti.

 

90 

Sono i punti segnati dalla compagine serba. I ragazzi di coach Andrija Gavrilovic disputano davvero un’ottima gara e sono ben cinque i giocatori a chiudere in doppia cifra: (Simanic 18 pt, Baron 17, Perperoglou 15, Gist 12 e Brown 10). 

Non si possono però non spendere due parole sulla partita disputata dal giovanissimo Borisa Simanic. Il classe ’98 è il top scorer della squadra con (3/4 da 2 e 4/7 dalla lunga distanza) e 17 di valutazione in 26′. 

Nel post partita, coach Gavrilovic commenta così la performance del giocatore serbo: «Voleva giocare con tanta intensità e ci è riuscito. Inoltre, ci ha aiutato molto a cominciare la sfida nel modo in cui volevamo». 

 

14-0 

In avvio di terza frazione, la compagine russa era riuscita ad accorciare il margine sul -5 (52-47) e sembrava che il match potesse essere equlibrato fino alla fine.

I biancorossi però non si sono fatti intimidire ed hanno risposto con un break di 14-0. Grazie a questo parziale, la Stella Rossa ha allungato sulle 19 lunghezze di vantaggio (66-47) e poi ha avuto solo il dovere di gestire il risultato.

Protagonista assoluto in questo frangente è stato Billy Baron, autore di 8 punti, un paio di assist ed una palla recuperata. 

 

Male al tiro dalla linea dei 6,75

Se nella vittoria ottenuta due giorni fa in casa contro i greci del Pana, la squadra guidata da coach Rimas Kurtinaitis aveva tirato con percentuali alte, nel match di ieri non è stato cosi.

Infatti, i russi hanno chiuso un misero 6/26 (23.1%), troppo poco per  una squadra che si affida molto al tiro da tre punti.

Emblematici lo 0/6 di Shved, il 2/8 di Timma e l’ 1/4 di Bertans. 

 

L’ultimo quarto

In vista della sfida con lo Zenit San Pietroburgo in programma settimana prossima, il Khimki deve assolutamente ripartire dal modo in cui ha giocato nella quarta ed ultima frazione.

Dopo aver subito un parziale di 30-15 nel terzo periodo, i moscoviti sono riusciti a replicare con un 10-22, che però non è servito ad evitare la seconda sconfitta nella Turkish Airlines EuroLeegue. 

 

Gli allenatori

In conferenza stampa il coach dei serbi analizza così il successo: «Sono molto contento per come ha giocato la mia squadra. Ho visto negli occhi di ogni mio giocatore la voglia di vincere questa gara e ne avevamo davvero bisogno dopo un periodo non troppo felice»

Ecco le parole dell’allenatore lituano: «Vorrei cominciare la conferenza facendo i complimenti ai nostri avversari perchè hanno disputato davvero una bella partita. Hanno giocato con tanta energia e tanto cuore, vincendo con merito. Dopo aver speso parecchie energie contro il Pana, questa sera (ieri ndr) i nostri leader hanno faticato e dalla panchina non è arrivato il giusto apporto. Non è facile giocare ogni tre giorni, ma dobbiamo abituarci a farlo visto che non sarà la prima ed ultima volta. Mi auguro solo che questa sconfitta ci serva da lezione».

Nel prossimo turno  la Stella Rossa ospiterà il Real Madrid.

Annunci
Tags

Related Articles

Back to top button
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: