Annunci
Turkish Airlines Euroleague

Il Khimki non si ferma più, battuto anche il Pana

Nella sfida della Mytishci Arena, il Khimki Moscow conquista la quarta vittoria nella stagione regolare della Turkish Airlines EuroLeague, battendo in casa il Panathinaikos.

Dopo un primo tempo favorevole ai Greens (50-55 al 20′), nei restanti 20′ la musica cambia e la compagine russa si impone con il punteggio di 103-86, confermando cosi l’ottimo inizio di stagione.

103

Sono i punti segnati dalla squadra guidata da coach Rimas Kurtinaitis ai danni dei greci. Da segnalare ben 6 giocatori in doppia cifra per il Khimki ( Timma 16 pt, Jerebko 14 pt, Booker 13 pt, Bertans 12 pt ed Evans con 10 pt). Oltre a questi cinque una menzione speciale va fatta per lo Zar Alexey Shved. 

La guardia russa chiude la sua splendida partita con 26 punti a referto (7/8 da 2, 2/8 da 3 e 6/6 dalla lunetta), 7 assist e 28 di valutazione in 32′.

Dopo solo cinque partite disputate, Shved ha già segnato in totale 113 punti (22.6 di media a partita).

Se il faro del Khimki continuerà a giocare a questi livelli, questa squadra si toglierà parecchie soddisfazioni.

dairis-bertans-khimki-moscow-region-eb19.jpg

 

L’arma vincente del Khimki

Dopo aver subito ben 55 punti nel primo tempo, un pò troppi se si vogliono vincere questo tipo di partite, i russi sono riusciti a reagire nel secondo tempo e grazie ad un’efficace difesa sono riusciti a conquistare altri due preziosi punti in classifica contro una diretta concorrente per i playoff.

Infatti, i punti realizzati dai biancoverdi al rientro dagli spogliatoi sono stati solo 31.

In particolar modo i ragazzi di coach Kurtinaitis hanno migliorato molto la difesa sul pick and roll degli avversari, schema che nel primo tempo ha messo e non poco in difficoltà la compagine russa.

«Nel secondo tempo abbiamo giocato e difeso meglio, riuscendo a cambiare sui loro pick and roll e a limitare un giocatore dal grande talento come Calathes». Questo un piccolo, ma significativo estratto delle parole del coach del Khimki.

Fredette, Calathes e Thomas

Se in casa Panathinaikos si vuole guardare il lato positivo della partita, bisogna farlo partendo dalle performance di questi tre giocatori.

L’ex Phoenix Suns disputa un match di grande intelligenza (16 punti), segnando canestri pesanti in momenti importanti.

Insieme a lui ci sono il professor Nick Calathes, il quale come al solito ci delizia con una doppia doppia (10 pt e 10 assist) e Deshaun Thomas autore anche lui di 10 punti.

Per le prossime partite però, il Pana avrà bisogno di più protagonisti per poter avere la possibilità concreta di centrare un successo.

nick-calathes-panathinaikos-opap-athens-eb19

L’uso del tiro da 3 punti

All’interno del sistema di gioco del Khimki, l’opzione del tiro dalla lunga distanza viene usata e non poche volte.

L‘allenatore lituano ha la fortuna di avere a disposizione diversi giocatori che fanno del tiro dai 6.75 la loro arma vincente.

In primis ci sono certamente gli specialisti del mestiere, Dairis Bertans e Jannis Timma, a cui si aggiunge anche Alexey Shved.

Se per il top score di serata non andata benissimo con le percentuali al tiro dall’arco (2/8), per gli altri due è andata decisamente meglio. L’ex Milano ha chiuso con 3/5, mentre l’ex Olympiacos con 4/7. 

Rimas Kurtinaitis

Dopo aver condotto un mercato importante in estate con gli arrivi di (Jerebko, Timma, Bertans, Evans, Mozgov, Karasev, Booker, Jovic e Kramer) non era scontato iniziare con 4 W e 1 L.

Molti nutrivano dei dubbi proprio sul capo allenatore, domandosi se fosse adatto al contesto e soprattutto se fosse in grado di gestire una squadra di talento come questa.

E’ vero siamo solo all’inizio della stagione e come si suol dire le somme si tirano alla fine dell’anno, ma al momento ad avere ragione è proprio Kurtinaitis.

 

Nota a parte

Nonostante la sconfitta sarà stata una serata speciale per Tyrese Rice che con gli otto punti segnati ha raggiunto quota 1000 nella massima manifestazione europea. 

tyrese-rice-panathinaikos-opap-athens-eb19.jpg

Nel prossimo turno il Khimki andrà a Belgrado per sfidare la Stella Rossa, mentre il Pana se la dovrà vedere contro l’Anadolu Efes Pilsen. 

 

 

Annunci
Tags

Related Articles

Back to top button
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: