Rodriguez e Scola non bastano, Milano si arrende a Monaco di Baviera

Comincia con una sconfitta la Turkish Airlines EuroLeague dell’AX Armani Exchange Milano, che sul parquet dell’Audi Dome è costretta ad arrendersi agli avversari. Dopo una prima frazione molto equilibrata (22-23) al 10′ in favore dei milanesi, nel secondo periodo i padroni di casa aumentano il ritmo e chiudono all’intervallo lungo sulle otto lunghezze di vantaggio. Al rientro dagli spogliatoi, l’Olimpia Milano prova a ridurre il gap, ma i bavaresi non ne vogliono proprio sapere e chiudono al 30′ sul punteggio di 61-50. Ad inizio ultimo quarto, gli uomini di Ettore Messina con un paio di canestri di Amedeo Della Valle accorciano sul -2. Nel finale, però i tedeschi ritrovano la giusta fluidità in attacco e conquistano la vittoria.

78-64 il risultato finale della gara che andiamo ad analizzare attraverso i soliti cinque punti.

Il secondo quarto

In avvio di secondo quarto, il Bayern Monaco ha prodotto un 15-2 di parziale che ha fatto male all’Ax Armani Exchange Milano. In totale poi il periodo si è chiuso sul punteggio di 20-11, grazie ad una tripla sulla sirena di Luis Scola. Se si vogliono vincere le partite in Europa, segnare così pochi punti in un singolo periodo di certo non ti aiuta. La stessa cosa era successa domenica in campionato contro la Germani Basket Brescia, che vinse la prima frazione con il punteggio di 10-23. In vista delle prossime gare, Milano dovrà migliorare sotto questo aspetto.

78 

Dopo aver subito 73 punti contro la Leonessa, nella sfida di ieri i punti presi sono stati 78. Per una squadra che vuole fare della difesa la sua arma vincente sono un po’ troppi. Da evidenziare soprattutto alcuni canestri subiti con troppa facilità e disattenzione. E’ vero, siamo solo all’inizio e questo gruppo ha bisogno di assorbire ancora i concetti difensivi ed offensivi di un allenatore che cura tutto nel minimo dettaglio. Non sarà cambiamento che avverrà nell’immediato e ci vorrà un po’ di pazienza, ma sono convinto che questi ragazzi se seguiranno il proprio coach si toglieranno delle belle soddisfazioni. Oltre alla fase difensiva bisognerà lavorare molto anche sull’attacco, perchè con solo 64 punti messi a referto le partite non le vinci.

Vladimir Lucic e Nihad Dedovic

Sono loro due gli artefici della vittoria ottenuta dalla compagine tedesca su quella milanese. Il giocatore serbo ha chiuso con 18 punti (6/7 da 2, 1/5 da 3 e 3/3 TL), 5 rimbalzi e 22 di valutazione in 30′. Invece, la guardia classe ’90 ne ha realizzati 16 (6/10 da 2, 0/2 dalla linea dei 6.75 e 4/4 dalla linea della carità), con 19 di valutazione in 30′ giocati. Questi due giocatori insieme a Danilo Barthel sono stati quelli più utilizzati.

Le percentuali al tiro da 3

Dando un’occhiata veloce alle statistiche non si può non notare come tutte e due le squadre abbiano tirato male dalla lunga distanza. Gli uomini di coach Dejan Radonjic hanno chiuso con un 6/20 (30%). Dopo il 2/21 di domenica nel derby contro Brescia, l’Olimpia Milano anche ieri ha faticato ed infatti ha tirato dall’arco con il 18.2% (4/22). Vincere le partite con queste percentuali è praticamente impossibile.

Si riparte da Rodriguez e Scola

Se si vuole guarda il bicchiere mezzo pieno, bisogna ripartire dalla leadership di Sergio Rodriguez e di Luis Scola. Al primo momento di difficoltà dei suoi compagni, il playmaker spagnolo si è preso la squadra sulle spalle e con un paio di canestri ha scosso la squadra.  Per lui 14 punti e 6 assist con 14 di valutazione. Oltre al match disputato da “El Chacho”, non si può non parlare di Luis Scola. Dopo essere stato annunciato da Ettore Messina nel post partita di domenica, il nativo di Buenos Aires è arrivato nel capoluogo milanese nella giornata di lunedì ed è stato presentato mercoledì per poi essere subito a disposizione per la prima sfida di Eurolega. Non avevamo dubbi sul talento del giocatore ed ovviamente le attese non sono state deluse. Infatti, l’argentino è stato il top scorer dei milanesi con 17 punti e 6 rimbalzi con 17 di valutazione in 28′ di utilizzo. 

Il prossimo appuntamento nella Turkish Airlines EuroLeague per l’AX Armani Exchange Milano è fissato per venerdì 11 ottobre al Mediolanum Forum contro lo Zalgiris Kaunas, mentre il Bayern Monaco andrà sul campo dei campioni d’Europa del CSKA Mosca.

Next Post

Il solito Calathes, l'ex Gist e la partita di Billy Baron. Tutto su Panathinaikos-Stella Rossa

Il nuovo Panathinaikos vince al debutto contro la Stella Rossa sudando la vittoria con un 87-82 che rende chiare le difficoltà vissute dai biancoversi. Ma analizziamo la sfida nei nostri consueti 5 punti. Nuova stagione stesso Calathes. Niente da fare passano gli anni ma il greco domina sempre: 21 punti […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: