Annunci
2019/20 Turkish Airlines Euroleague seasonFocus ON

EuroLeague 2019-2020 | 10 storie 10 per una stagione da divorare

Dieci storie, dieci personaggi in cerca d’autore parafrasando Pirandello.

L’Eurolega è la seconda lega più importante del mondo, non soltanto per il suo livello tecnico, ma anche per le storie, le situazioni, le squadre e i personaggi che la compongono.

Estrapolare dieci punti da sviluppare non è semplice, probabilmente non ne basterebbero una decina a settimana.

1 – MIKE JAMES: il 26 luglio Ettore Messina annuncia “non c’è più spazio per Mike James nella mia Olimpia Milano“. Pochi giorni dopo il capocannoniere firma per i campioni d’Europa del CSKA Mosca raggiungendo coach Itoudis per una convivenza che non può non stimolare gli appassionati di palla a spicchi. Riuscirà l’ex vice di Obradovic a gestire il talentuoso e bizzoso americano? Il campo come sempre sarà il giudice supremo. Il 26 dicembre è una data da segnare con il circoletto rosso: rappresenta la prima di MJ2 contro l’Armani Exchange dopo un burrascoso addio condito da “cinguettii”.

2 – NANDO DE COLO: a proposito di matrimoni stimolanti, come definire quello tra Nando De Colo e il Fenerbahce di Obradovic? Il giocatore francese ha affermato in più di una occasione che sia stata proprio la presenza del coach serbo a fargli scegliere il trasferimento in Turchia. Probabilmente per caratteristiche non il giocatore perfetto ma resto del parere che quando un grande campione sposa un grande allenatore a preoccuparsi debbano essere soprattutto gli altri.

3 – MONROE: parlare del Fenerbahce, nel precedente punto, crea un collegamento perfetto per introdurre Greg Monroe. I turchi, infatti, oltre a De Colo si sono rinforzati con Derrick Williams proveniente da quel Bayern Monaco in cui giocherà nella sua prima esperienza europea l’ex prima scelta dei Detroit Pistons. Due storie simili che portano ad una inevitabile domanda: Monroe sarà oggetto del desiderio di qualche big europea nella prossima estate?

4 – MIROTIC/ABRINES: due grandi ritorni in Europa, due grandi giocatori spagnoli che abbandonano l’NBA per abbracciare la voglia di risalita del Barcellona con l’obiettivo non semplice di spezzare l’egemonia del Real Madrid. La Supercoppa vinta la settimana scorsa dai “Blancos” certifica la difficoltà dell’impresa.

5 – PESIC: Mirotic, Abrines, Delaney, Higgins, Davies sono arrivati alla corte di Svetislav Pesic nella calda estate “blaugrana”. Il coach ha notevole esperienza e quella durezza fondamentale per gestire pressione ed uno spogliatoio cosi abbondante alla voce talento. Una sfida decisamente affascinante e complicata.

6 – MACK: Shelvin Mack è uno dei tanti nuovi americani alla prima esperienza in Turkish Airlines Euroleague che potremo ammirare quest’anno. Giocatore fortemente voluto da Ettore Messina ha il compito, in contumacia Sergio Rodriguez, di sostituire Mike James nello scacchiere milanese. Il playmaker, esempio di sostanza, avrà come primo non semplice compito quello di conquistare il pubblico di Milano.

7 – KHIMKI: l’altra squadra, insieme al Barcellona, ad avere fatto la voce grossa sul mercato. Bertans, Jerebko, Booker, Jovic, Mozgov sono soltanto alcuni dei nuovi scudieri al fianco del re Shved. Kurtinaitis ha il compito di miscelare al meglio ingredienti che potrebbero rendere il cocktail moscovita micidiale.

8 – FREDETTE: finalmente dopo alcuni anni a flirtare con alcune squadre europee arriva nel vecchio continente Jimmer Fredette, uno dei giocatori più elettrizzanti nella storia del college basketball. La guardia sarà in grado di sostituire nel cuore del pubblico di OAKA coach Rick Pitino? A proposito di grandi attori protagonisti della NCAA?

9 – BLATT:A volte la vita ti sbatte di fronte cose che in realtà non hanno spiegazioni, rime o ragioni. Sono momenti nei quali, una volta riconosciuti, devi fare delle scelte che mettono alla prova il tuo carattere. Qualche mese fa mi è stata diagnosticata la sclerosi multipla progressiva primaria. Si tratta di una malattia che ha molte forme e si manifesta in modi diversi a persone diverse. È una malattia del sistema autoimmune che può e cambia in molti modi la qualità della tua vita e la capacità di svolgere anche le funzioni più elementari in modi che ti sono sempre sembrati normali. Quando ho superato lo shock e il dolore iniziali di capire come questo avrebbe potuto e cambiato la mia vita da oggi in poi, ho deciso di non arrendermi a nulla. Volevo solo adeguarmi e trovare modi per continuare a vivere la mia vita il più normalmente possibile.” Un estratto delle struggenti parole della lettera di agosto di David Blatt. Uomo vero alla guida di una squadra che praticamente parteciperà solo all’Eurolega dopo la retrocessione d’ufficio in A2 greca della scorsa stagione. Un “unicum” decisamente curioso.

10 – POLONARA/FLACCADORI: due italiani alla conquista dell’Europa. Polonara giocherà nel Baskonia mentre Flaccadori difenderà i colori del Bayern Monaco. Una buona notizia per un movimento, quello italiano, che ha palesato anche nell’ultimo mondiale una carenza di esperienza, nei suoi interpreti, nei massimi palcoscenici.

achille-polonara-grissin-bon-reggio-emilia-ec14-photo-jorn-wolter-telekom-baskets-bonn.jpg

Annunci
Tags

Related Articles

Back to top button
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: