Annunci
campionati nazionalispagnaTurkish Airlines Euroleague

Spagna: Laso, Pesic e Ponsarnau si scaldano in Supercoppa

Il Real Madrid ha vinto il primo trofeo stagionale

La Supercoppa di Spagna si è conclusa con una brillante vittoria del Real Madrid di Pablo Laso in finale contro il Barça per 89-79. Facundo Campazzo, a una settimana esatta dall’argento mondiale, è stato eletto MVP della competizione, disputata assieme ai campioni del mondo Sergio Llull e Rudy Fernández (nel Real Madrid) e Víctor Claver e Pierre Oriola nel Barça (Pau Ribas era rimasto fuori dal roster), e ai connazionali Nico Laprovittola e Gabriel Deck.

Considerano il gran numero di giocatori che si sono appena messi a disposizione delle proprie squadre di club dopo il mondiale, in Spagna i coach delle tre compagini che disputeranno la Turkish Airlines Euroleague hanno parlato serenamente di “torneo di pre-season”, compreso Jaume Ponsarnau, allenatore del Valencia Basket, eliminato dal Barça nella semifinale di sabato al termine di una partita combattuta fino alla fine (71-65 il risultato finale).

I timonieri di due delle compagini favorite a tutto in Europa (Barça e Real Madrid) e di una delle possibili outsider (il Valencia, campione in carica dell’EuroCup) hanno approfittato dell’evento che al WiZink Center di Madrid ha congregato 12.348 persone (record assoluto per una supercoppa) per esternare le proprie dichiarazioni di intenti in vista della stagione a punti di iniziare sia in Spagna che in Europa.

“Pensiamo e crediamo di poter lottare faccia a faccia contro le squadre più forti d’Europa,” – ha dichiarato Jaume Ponsarnau dopo la sconfitta in semifinale contro il Barça, in occasione della quale la sua squadra aveva fatto comunque una bella figura. – “Lavoreremo duro per poter competere contro i favoriti. Ogni allenatore vuole tirare sempre fuori il meglio possibile dalla sua squadra. La nostra mentalità orientata al lavoro è eccellente, quindi sono ottimista sul fatto che faremo dei progressi e saremo competitivi ai massimi livelli”.

Svetislav Pesic, dal canto suo, non ha cambiato atteggiamento domenica sera dopo la sconfitta contro il Real Madrid rispetto a sabato, commentando la vittoria del suo Barça contro il Valencia Basket.

“Per i tifosi il risultato è importante, ma per me, in questo momento della stagione, contano più altre cose. Il mio lavoro è sapere come possiamo migliorare individualmente e a livello di squadra, e come si possono adattare i nuovi giocatori. Abbiamo cambiato molto e diversi giocatori sono appena arrivati [dal mondiale o nuovi acquisti come Malcom Delaney], quindi avremo bisogno di tempo per riuscire a giocare come vorremmo a livello di squadra. Se fossimo a fine stagione il risultato sarebbe l’unica cosa importante, ma in questo momento m’interessa di più il gioco: vedere che miglioriamo, sia i giocatori singolarmente che tutti assieme come gruppo“.

Pablo Laso, da parte sua, ha visto come la sua squadra ha iniziato il nuovo corso esattamente come aveva terminato quello anteriore: alzando una coppa al cielo.

“È solo una partita di inizio stagione, però vedendo la mia squadra sono molto contento: siamo stati solidi in campo per molto minuti, anche se non posso dire quale sia la nostra differenza rispetto alle altre squadre, visto che in questo periodo della stagione mi concentro solo su di noi. I giocatori che hanno disputato la finale del mondiale hanno un altro ritmo di gioco in questo momento: si vede che sono più pronti a livello sia fisico che mentale rispetto a quelli che vengono dalla pre-season”.

Annunci
Tags

Laura Cristaldi

Sono friulana e vivo in Spagna da diversi anni. Amo il basket e seguo tutte le competizioni che posso; tifo Valencia Basket e APU Udine e simpatizzo per tutte le squadre dove giocano italiani in giro per il mondo: i miei grandi “amori” sono Gallo e Gigione. Ascolto musica power, folk e symphonic metal, bevo birra e leggo thriller storici (tra le altre cose).

Related Articles

Back to top button
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: